Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Castello di Herrenhausen e i Giardini Reali

Il Castello di Herrenhausen ad Hannover e i suoi Giardini Reali

Pagina 1/2

Girando per la città di Hannover, ubicata nella Bassa Sassonia in Germania, si incontrano inevitabilmente edifici e spazi aperti di stimabile bellezza, molto spesso messi a confronto con altri sparsi per l’Europa. Lo stesso esercizio verrà spontaneo anche per i famosi Giardini Reali di Herrenhausen, che nel Vecchio Continente sono unanimemente considerati fra i più importanti e storicamente rilevanti (occupano una superficie complessiva di 135 ettari) a prescindere dalla loro totalizzante estetica per la quale un giudizio estemporaneo diventa facile e scontato.

La loro attuale presenza si deve alla principessa Sophie von Hannover (compare anche con il nome di Sofia del Palatinato), che ne commissionò la realizzazione nel 1666, anno in cui iniziarono i lavori del “Grande Giardino”, cuore pulsante del complesso e identificato come un monumentale salone delle feste outdoor ultimato soltanto nel 1714.

Il Castello di Herrenhausen

A proposito del Castello, la storia contemporanea relativa al XX secolo ha previsto per la vecchia struttura un destino di depauperazione e conseguente distruzione. Il suo capitolo più cupo risale alla Seconda Guerra Mondiale, durante la quale è stato letteralmente abbattuto dai bombardamenti degli Alleati, che ne risparmiarono soltanto un padiglione. In merito a questa annosa situazione, nel 2009 il Comune di Hannover ha lanciato un bando per la sua ricostruzione, così da restituire alla città un monumento di fondamentale interesse.

Oggi lo Schloss Herrenhausen risorge nell'Ehrenhof del Grande Giardino, addirittura più imponente e forte rispetto alla veste originaria. Al suo interno gli ambienti hanno ripreso vita andando a costituire un avveniristico complesso volto ad accogliere conferenze ma anche eventi di natura scientifica, nonchè l'ulteriore Museo Schloss Herrenhausen che, in fase permanente, ne celebra il controverso viatico in correlazione alle vicende in cui Hannover fu coinvolta in passato.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha qui incontrato durante un vertice informale nell'aprile del 2016 altri Capi di Stato come gli ex Presidenti François Hollande e Barack Obama, l'ex Primo Ministro inglese David Cameron e l'ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi, giunti in visita per discutere di arcani europei ma anche per ammirare la monumentalità ritrovata del Castello.

La visita ai Giardini Reali

Nel loro insieme, i Giardini godono di ampie decorazioni e finissimi ornamenti, ad esempio i motivi in legno di bosso accostati a un ventaglio di oltre 30.000 fiori appartenenti a 2.500 specie inserite in un unicum naturalistico risvegliato costantemente dall’ergersi fiero di sculture in pietra arenaria bianca di genere mitologico: si osserva Ercole sorvegliante con la clava mentre Venere e il putto orientano verso destra i loro sguardi. Perle autentiche di meraviglia artistica suggellano la scenografia, sicché eccezionalità quali la Grande Fontana di 82 metri di getto (la più alta presente in un giardino europeo) e la Grande Cascata (una delle opere più antiche, risale infatti al 1670) mirano a sciogliere immediatamente la corazza emozionale del turista in visita, pronto a capitolare dolcemente di fronte a cotante fonti di stupore.

Il tour è, tuttavia, appena cominciato e si prosegue accedendo al cospetto del primo teatro tedesco all’aperto circondato da statue dorate e del Bergaarten, tripudio pseudo-botanico che sposa una folta pletora di praterie, brughiere, serre con orchidee, concentrati pluviali, cactus e, ancora, un giardino invernale tropicale ed esemplari alberi vetusti.

Nella parte nordoccidentale attende fintamente ignara dei suoi imminenti ammiratori la grotta storica, costruita nel 1676 e riportata in auge dopo il 2000, anno del grande restauro che ne ha promosso la risurrezione e la dedica espressa a Niki de Saint Phalle, amatissima artista locale. Catturano l’attenzione, infine, l’Orangerie del 1720 e il Museo Wilhelm Busch all'interno del Castello di Herrenhausen, che incanta con la sua valigia piena di 2.000 caricature.

Questo preambolo sintetico ci porta, allora, a tracciare una più esaustiva mappatura atta a farci comprendere come siano, in verità, strutturati i Giardini Reali di Herrenhausen, che contemplano una precisa quadrilogia di ambienti sull’onda della corona verdeggiante della Reggia di Versailles, dai quali Sophie rimase letteralmente affascinata.
... Pagina 2/2 ...
Il Großer Garten in stile francese si fa crogiuolo di grotte, labirinti e fontane e ospita – anche grazie al gusto del giardiniere Martin Charbonnier – la già menzionata Große Fontäne con la sua monumentalità e il getto di 82 metri. Il Georgengarten si concilia invece con i canoni tipici della condotta inglese e va visto assieme al castello di Wallmoden. Il Welfengarten prelude al palesarsi del Berggarten, realizzato a partire dal 1677 da Henry Perronet.

Sembrerà dunque di compiere un viaggio nel tempo fra epoche diverse incarnate da aiuole estrose e giochi d’acqua che bagnano sculture immortali: l’edizione 2015 dell’European Garden Heritage Network ha visto trionfare questi favolosi giardini in relazione a valutazioni mirate a giudicare differenti criteri di posa e presenza.

Uno degli eventi di maggior appeal organizzati dalla città di Hannover si svolge proprio tra i confini dei Garten: il Kunst Fest Spiele Herrenhausen arricchisce l’estate teutonica con tanti festival tematici dedicati al teatro, alla musica e all’arte contemporanea. Da non sottovalutare l’ammaliante fascino dell’altra impressionante manifestazione, la gara di fuochi d’artificio denominata in lingua locale Feuerwerkswettbewerb, di scena fra maggio e settembre.

Come arrivare

In auto si può procedere sulla A7 Amburgo-Kassel in direzione nord-sud, oppure sulla A2 Berlino-Dusseldorf in direzione est-ovest, per poi uscire e percorrere le statali; le linee ferroviarie disponibili fanno riferimento alla Deutsche Bahn, agli Inter City Express Trains per l’alta velocità, oppure ai notturni Nachtzug e CityNightLine; l’aeroporto di trova nei pressi di Hannover.

Informazioni utili, aperture, orari e biglietti dei giardini

Giardini Reali di Herrenhausen
Dove: Herrenhäuser Str. 4 – Hannover (Germania)
Orari di apertura: aperti tutti i giorni dell’anno dalle ore 9.00 alle ore 20.00
Contatti: tel. +49 511 16834000
Costo biglietti: 5 € Giardino Grande + Grotta + Orto Botanico, € 3.50 solo Orto, gratuito per bambini under 12 anni, gratuito l’ingresso al Georgengarten.

 Pubblicato da il 07/04/2017 - 100 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close