Cerca Hotel al miglior prezzo

Marktkirche, la chiesa gotica di Hannover nella Piazza del Mercato

La chiesa del Mercato di Hannover, Marktkirche č uno dei simboli gotici della cittā del nord della Germania. Tempio luterano ospita sul piazzale il tradizionale mercatino di Natale.

La Marktkirche di Hannover in Germania è un edificio monumentale da non perdere in città, il cui nome, se non si mastica un po’ di tedesco, non farebbe mai intuire di che cosa si tratta realmente.

Ebbene, parliamo nella fattispecie della fenomenale Chiesa del Mercato di Saint Georgii e Jacobi (markt significa “mercato”, kirche “chiesa”), che fra le tre parrocchiali presenti nella città teutonica si presenta come la più antica (XIV secolo), investita di un prestigio difficilmente eguagliabile nell’area.

Cenni di storia

È una chiesa evangelica luterana d’aspetto magnifico e dà indubbio lustro al centro storico in virtù della sua fierezza e di una torre campanaria alta ben 97 metri. Il luogo di culto ha avuto una lunga gestazione, che ha portato alla sua consacrazione nel 1360, quando la costruzione del campanile si mostrava ancora in alto mare, completata soltanto alla fine del secolo.

Sardonica ironia della sorte, l’edificio venne arricchito sontuosamente di opere d’arte e decorazioni nell’arco di tutto l’Ottocento, salvo essere quasi interamente distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale: i danni furono talmente ingenti da necessitare una pressoché totale rifondazione, avvenuta fra il 1946 e il 1952.

La visita della chiesa

Il risultato è a ogni modo appagante, se consideriamo che la struttura attuale si dimostra davvero imponente, lunga 61,50 metri, larga 26,60 e alta (torre compresa) 97,26 metri. Fa sensazione trovarsi di fronte a un ecclesiastico esempio rivoluzionario, che colpisce la vista con il rosso vivo sprigionato dai mattoni coniugati all’impianto in arenaria asservente la solidità del complesso. Molto interessante da vedere è il portale in bronzo posto all’ingresso e realizzato da Gerhard Marcks. Sopra il portale occidentale spiccano le sculture di San Giorgio e San James, che si aggiungono all’austera immagine scultorea di Martin Lutero. Ancor più sorprendente è il cosiddetto “orologio canario” con gli orari per le preghiere, una meridiana che corrisponde al misuratore del tempo più vetusto di Hannover.

Un viaggetto all’interno della Chiesa del Mercato fa meglio comprendere che cosa si intende per monumentalità architettonica in senso stretto. Le tre navate, tanto grandiose da poter essere tranquillamente assoggettate a una cattedrale per ampiezza, stile e strutturazione di archi, colonne e soffitti, orienta in rapida prospettiva verso l’apice rappresentato dall’altare, sovrastato dalla straordinaria pala a “racconto a doppia ala”: con ciò si intende l’illustrazione di un racconto biblico – in questo caso la Passione di Gesù narrata in 21 scene o stazioni – utilizzando un corpo centrale e due ali che si aprono e si chiudono a finestra potendo espandere la superficie artistica. L’opera, effettivamente, lascia realmente senza fiato specialmente in rapporto a un’enfatizzazione concreta data dalla notevole illuminazione dell’ambiente, merito delle perfette vetrate colorate assemblate per la composizione delle finestre: due di esse sono state create rispettivamente da Alexander Linnemann e Otto Linnemann, abili artigiani.

Arte e storia sanno armoniosamente fondersi in questo luogo sacro, le cui fondamenta a oltre tre metri di profondità si possono visitare al pari del Bödekersaal, dove si trova incastonata la targa commemorativa dedicata a 21 vittime cadute a Hainholz in piena Guerra dei Trent’anni (il generale Johann Michael von Obentraut, soprannominato "il Michel tedesco”, fu tra gli eroi di quell’epoca e morì con onore nell’ottobre del 1625). Alla metà del Novecento risale l’organo grande, rimodernato all’inizio del Terzo Millennio così da possedere 64 registri a duplice traiettoria, meccanica ed elettrica.

La torre campanaria

Un diverso ma roboante suono lo emette sulla sommità della torre la Campana di Cristo, la più grande della Bassa Sassonia, che si fa sentire nei giorni festivi e in determinate occasioni meritevoli dei suoi rintocchi. Il Grande David, vale a dire la campana del quarto d’ora, è stata introdotta soltanto in seguito alla conclusione del Secondo Conflitto Mondiale.
Ricordiamo che è possibile partecipare ad una visita guidata della torre campanaria (Turmfuehrung) che costa 3 euro e permette di ammirare il panorama della città da 75 metri di altezza. La visita richiede un buono stato di salute e i partecipanti non devono soffrire di claustrofobia e vertigini.

Intorno alla Chiesa del Mercato si svolge ogni anno il Mercatino di Natale, che dal 1850 ravviva con oltre 120 bancarelle il centro storico ricolmo di caratteristiche case a graticcio, spettacolari soprattutto di sera per via dell’illuminazione che dà loro un’aura fiabesca.

Informazioni utili per visitare la chiesa

Chiesa del Mercato di Saint Georgii e Jacobi (marktkirche)
Dove: Hanns-Lilje-Platz 11 – Hannover
Sito ufficiale: marktkirche-hannover.de/
Visita: gratuita all'interno, è possibile prenotare uno dei 15 posti del tuor della torre (Turmfuehrung), al costo di 3 euro. Controllare sul sito i giorni in cui vengono effettuate le visite.

Come arrivare
Le autostrade che servono Hannover sono la A2 Oberhausen-Berlino e la A7 Ellund-Füssen; la stazione ferroviaria centrale di Hannover Hauptbahnhof fa convogliare diverse linee; l’aeroporto cittadino, l’Hannover-Langenhagen, dista ca. 11 km dal centro.

 Pubblicato da il 04/11/2017 - 146 letture - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close