Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Chiesa di San Nicola

La chiesa di San Nicola, il tempio barocco nel cuore della Città Vecchia di Praga

Pagina 1/2

La chiesa di San Nicola (Kostel svatého Mikuláše) a Praga è uno dei punti di riferimento tanto per i turisti quanto per i locali: la sua posizione centrale, affacciata sull'angolo nord-occidentale della piazza della cosiddetta Città Vecchia (Staré Město), la rende infatti uno degli edifici più conosciuti e visitati della capitale della Repubblica Ceca.

La sua costruzione iniziò nel 1732 seguendo il progetto dell'architetto di origine tedesca Kilian Ignaz Dientzenhofer e terminò sette anni più tardi, ma la consacrazione dell'edificio avvenne già nel 1737. Al suo posto, nei secoli precedenti, era già esistita un'altra chiesa di San Nicola, edificata in stile romanico nel XII secolo e che per lungo tempo aveva svolto le funzioni di chiesa parrocchiale della Staré Město prima di passare nelle mani dei monaci benedettini nel XVII secolo ed essere gravemente danneggiata da un incendio.

L'attuale edificio è però realizzato in stile barocco e presenta vari elementi riconducibili ad altre importanti chiese nazionali ed europee: non è un caso che i lavori fossero stati affidati a Dientzenhofer, che aveva già realizzato il capolavoro dell'omonima chiesa di San Nicola nel vicino quartiere di Malá Strana, sulla sponda opposta del fiume Vlatva. Gli interni, secondo gli esperti, sono invece ispirati alla cappella di Saint-Louis des Invalides di Parigi.

Gli eventi furono piuttosto duri nei confronti dell'edificio: la chiesa fu chiusa nel 1787 e spogliata di tutti i suoi averi per ordine dell'imperatore Giuseppe II d'Asburgo-Lorena, così come tutte le altre chiese che non svolgevano funzioni sociali, finendo per svolgere funzioni di magazzino e d'archivio per quasi un secolo.
Alla sua riapertura come edificio religioso divenne parte della chiesa ortodossa russa, di cui rimane ancora oggi uno sfarzoso lampadario di cristallo.

Esternamente si presenta bianca e sormontata da una cupola in bronzo affiancata da due torri, ma la sua eleganza sarebbe potuta essere maggiore se solo il progetto iniziale avesse previsto la sua collocazione sulla piazza; in origine, infatti, la chiesa era nascosta dietro la Krenn House – demolita solo nel 1902 – e dietro ad un'ala del Municipio distrutta nel 1945. Fu quindi da quel momento che l'edificio si ritagliò il proprio spazio sulla Piazza della Città Vecchia (Staroměstské náměstí).
... Pagina 2/2 ...
Gli interni sono decorati con stucchi dell'artista italiano Bernardo Spinetti e affreschi del bavarese Kosmas Damian Asam rappresentanti scene della vita del santo a cui è dedicata la chiesa; ulteriori affreschi riproducono gli Evangelisti mentre le statue raffigurano altri santi cari alla tradizione hussita.

È inoltre presente un organo settecentesco utilizzato per le funzioni religiose e per i numerosi concerti di musica barocca e classica che si tengono nella chiesa; nonostante un'eccezionale ambientazione, va detto che in queste occasioni l'acustica non è impeccabile.

L'ingresso alla chiesa è gratuito tranne in occasione dei concerti. Segnaliamo infine che la chiesa è riscaldata in inverno, ma è sempre consigliabile indossare indumenti caldi.

Come arrivare
Metro (linea A)/Tram: fermata ”Staromestka” e poi proseguire a piedi per la Piazza della Città Vecchia-Old Town Square-Staroměstské náměstí.

 Pubblicato da il 12/08/2016 - 3.783 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close