Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Scuderie del Quirinale

Scuderie del Quirinale: il Palazzo e le sue grandi mostre a Roma

Pagina 1/2

Salendo sul più alto dei mitici sette colli di Roma, il Quirinale, si resta affascinati non solo dalla spettacolare vista sulla città che si può godere da qui, ma anche dall’imponenza dell’edificio istituzionale più importante d’Italia, sede della Presidenza della Repubblica, il Palazzo del Quirinale

La piazza su cui “la casa di tutti gli Italiani” si affaccia contiene una serie infinita di preziosi scrigni artistici ed architettonici, alcune tra le attrazioni imperdibili di Roma, come il Palazzo della Consulta, la fontana dei Dioscuri, con le due colossali statue romane raffiguranti i due mitici gemelli e a coronamento uno degli obelischi egizi giunti a Roma sotto l’impero di Augusto, una volta posto come decorazione del suo stesso Mausoleo. Chiude la piazza il bel Palazzo delle Scuderie, costruito a ridosso del giardino della tenuta Colonna, sopra i resti dell’antico tempio dedicato al dio Serapide.

Il primo impianto, piuttosto dimesso poiché la funzione dell’edificio, come ancora oggi indica il nome, doveva essere prettamente quella di scuderia per i cavalli e le carrozze della corte papale che risiedeva nel palazzo antistante, venne edificato agli inizi del XVIII secolo ad opera di Carlo Fontana.

Solo successivamente Innocenzo XIII dette l’incarico ad Alessandro Specchi di realizzare un palazzo che si addicesse maggiormente ad un possedimento pontificio, ma i lavori si interruppero bruscamente alla morte del papa. Finalmente nel 1730 Clemente XII decise di completare l’opera affidandola a Ferdinando Fuga, artefice anche della facciata del Palazzo della Consulta. 

L’architetto mantenne in linea generale la struttura dell’edificio, progettando però alcuni importanti interventi come l’innalzamento del mezzanino, l’arricchimento dei portali d’accesso e soprattutto la riorganizzazione della facciata, che prevedeva un’elegante balaustra con due scalinate semiellittiche, demolite però nel 1865, durante i lavori per la realizzazione della salita di Monte Cavallo.

Come il palazzo del Quirinale, così anche le sue Scuderie seguirono le alterne vicende della vita politica del nostro Paese, passando di volta in volta sotto la proprietà prima dell’imperatore Napoleone, nei pochi anni in cui Roma fu sotto il dominio francese per poi divenire parte dei possedimenti Savoia e infine della Repubblica Italiana.

Si racconta che il re Vittorio Emanuele II amasse trascorrere il suo tempo libero proprio nelle sue Scuderie, con cavalli e carrozze, piuttosto che nei sontuosi ambienti e giardini del suo palazzo!

Nel 1938 le Scuderie divennero una rimessa per le automobili del Re e poi del Presidente che nel 1997 concesse i locali al Comune di Roma per realizzare al suo interno un museo che potesse ospitare di volta in volta mostre temporanee. Il progetto di restauro venne curato da Gae Aulenti che cercò di rispettare in tutto e per tutto le antiche preesistenze, utilizzando materiale naturali e allo stesso tempo tecnologie all’avanguardia, rendendo di fatto questo museo uno dei migliori al mondo.

E’ stata inoltre realizzata, per motivi di sicurezza, un’ulteriore scala, che collega i vari piani dell’edificio e che permette, grazie ad una parete completamente vetrata, uno splendido affaccio sul panorama cittadino. Dopo due anni e mezzo di lavori, il 21 Dicembre 1999, si inaugurò la nuova sede espositiva con una mostra sui capolavori dell’Ermitage e da quel giorno le Scuderie del Quirinale non hanno mai smesso di regalare emozioni grazie alle indimenticabili mostre che di volta in volta vengono ospitate, portando a Roma un “pezzo di storia dell’arte del mondo”. 

... Pagina 2/2 ... Informazioni utili
Scuderie del Quirinale
Via XXIV Maggio 16, Roma
Metro: Piazza della Repubblica (metro A), Cavour (metro B)
Autobus: fermata Nazionale-Quirinale linee 40-60-64-70-117-170-H

Orari: da domenica al giovedì orario continuato 10-20, venerdì e sabato chiusura alle 22:30

Biglietti: verificare i prezzi in base al tipo di mostra. Normalmente l'intero costa 12 euro, il ridotto 9,50 ragazzi 6 euro e gratis fino a 6 anni
Le informazioni, le prenotazioni, e le visite guidate per singoli e gruppi posso essere richieste telefonando allo 06 39967500 
Sito ufficiale: www.scuderiequirinale.it
L'Associazione Culturale L'Asino d'Oro organizza  visite guidate a Roma, passeggiate e attività per bambini per scoprire la Città Eterna.

Per prenotazioni e-mail:  info@lasinodoro.it
Cellulare: 346 5920077 - Skype: L'Asino d'Oro

www.lasinodoro.it - Diventa loro fan su Facebook - Twitter

 Pubblicato da il 24/02/2015 - 1.783 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close