Cerca Hotel al miglior prezzo

Griffith Observatory, a Los Angeles l'osservatorio astronomico più visitato al mondo

Fondato dal magnate dell’industria mineraria Griffith J. Griffith, Los Feliz è uno dei quartieri più antichi e prestigiosi di Los Angeles. I suoi locali alla moda sono diventati famosi verso la metà degli anni ’90 quando gli affitti sempre più elevati hanno spinto molti americani verso abitazioni moderniste, bar e bistrò di Silver Lake. Ma nonostante la storia e il fascino di quest’area urbana di LA, l’attrazione principale rimane Griffith Park con i suoi 17 chilometri quadrati di estensione. Considerato un grande parco giochi per tutte le età, si estende cinque volte più del Central Park di New York ed è una delle più grandi aree verdi di LA.

Proprio all’estremità di questo polmone cittadino si trova uno dei più celebri monumenti delle Hollywood Hills: il Griffith Observatory, aperto al pubblico nel 1935 dopo due anni di costruzione, che con la sua suggestiva posizione sulle pendici meridionali del monte Hollywood è una delle principali attrazioni turistiche della città.

A donare il terreno su cui edificarlo fu proprio il colonnello Griffith che nel 1896 lasciò anche i fondi necessari per la sua costruzione che doveva avvenire assieme a quella di un planetario e di uno spazio per le esposizioni.

Dall’osservatorio astronomico, realizzato su progetto dell’architetto John C. Austin, si gode un panorama mozzafiato che spazia non solo su Hollywood e la sua scritta, ma su tutto l’intero bacino di Los Angeles e Downtown e, verso sud ovest, anche sull’oceano Pacifico.

Di proprietà della città di Los Angeles che lo gestisce tramite il Department of Recreation and Parks, il Griffith Observatory è l’osservatorio pubblico più visitato del mondo con oltre 1 milione di ingressi all’anno. Dalla sua inaugurazione avvenuta nel 1935, oltre 76 milioni di persone hanno visitato questa struttura dedicata alla scienza trasformandola anche in uno dei più rari luoghi in cui osservare persone provenienti da ogni parte del mondo.

L’edificio è rimasto in funzione ininterrottamente sino al Gennaio 2002 quando è stato chiuso per permettere interventi di ristrutturazione: un progetto ambizioso, costato 93 milioni di dollari, grazie ad una partnership fra la città di Los Angeles e Friends of the Observatory con l’obiettivo di rinnovare la struttura esistente, estenderne lo spazio dedicato al pubblico e progettare un nuovo spazio espositivo. Completamente rinnovato, è stato riaperto il 2 Novembre 2006.

Fra le principali attrazioni dell’osservatorio figurano gli spettacoli del Samuel Oschin Planetarium (biglietto 7 $ adulti e 3 $ ridotti under 12) che vanta un proiettore stellare e sistemi di proiezione laser di ultima generazione oltre che una delle cupole più grandi al mondo nel suo genere. Gli spettacoli proposti vanno da quelli sulle origini dell’universo alla posizione occupata dall’uomo al suo interno, dalla ricerca dell’acqua nel sistema solare all’esplorazione della cosmologia vichinga. Insomma ce n’è davvero per tutti i gusti grazie anche alla splendida mostra permanente sull’aurora boreale.

Salendo sul tetto del planetarium si può ammirare il paesaggio dal telescopio rifrattore e da quello solare, entrambi custoditi all’interno delle cupole minori. Altrettanto spettacolari, soprattutto al tramonto, sono le ampie vedute delle Hollywood Hills e della città ai loro piedi. Restare sino al calar del sole sul tetto per osservare dal telescopio Zeiss 12 pollici è un’esperienza unica; ma se la coda di turisti e residenti è troppo lunga si può anche scegliere di utilizzare i telescopi mobili disposti sul prato anteriore l’osservatorio.

Il Griffith Observatory è il luogo ideale da cui ammirare un altro dei famosi simboli di Hollywood, quello che a ovest del parco apparve nel lontano 1923 come trovata pubblicitaria per l’area in costruzione Hollywoodland (le ultime 4 lettere vennero rimosse nel 1949). Se si sceglie di non salire sino alle lettere della scritta Hollywood, dalla cui H nel 1932 una giovane attrice di nome Peg Entwistle si gettò nel vuoto non avendo raggiunto la fama tanto ricercata, si può guardare questo celeberrimo simbolo di Los Angeles proprio dalla sommità dell’osservatorio astronomico. Una curiosità: appena fuori il perimetro dell'osservatorio, trovate un busto con raffigurato James Dean. Questo memoriale ci ricorda che questo sito venne utilizzato per le riprese del film Gioventù Bruciata, di cui l'attore statunitense ne fu il rimpianto protagonista assoluto. Fu la prima volta che il Griffith Observatory venne utilizzato in una prduzione cinematografica.

Per chi lo desidera, il Griffith Observatory così come l’Hollyridge Trail – il sentiero che fra vedute spettacolari accompagna sino alla famosa scritta hollywoodiana -, sono perfetti per fare un pic nic. A meno di 5 minuti di automobile dal Griffith Park si trova l’Oaks Gourmet dove acquistare formaggi, pane, bibite e dolci (su richiesta vi preparano anche deliziosi pic nic baskets) prima di recarsi all’osservatorio. Il market si trova al 1915 di North Bronson Avenue all’angolo con Franklin Avenue. Sito http://www.theoaksgourmet.com

Altrimenti si possono gustare snack, hot dog e altri piatti della cucina americana al The Cafe at the End of the Universe ospitato al piano terra dell’osservatorio. Aperto dal martedì al venerdì dalle 12 alle 21 (dalle 10 del mattino il sabato e domenica).

L’Observatory è aperto al pubblico dal martedì al venerdì dalle 12 alle 22 con apertura anticipata alle 10 il sabato e domenica. Chiusura settimanale il lunedì. Altri giorni di chiusura: Memorial Day 25 Maggio, Labor Day 7 Settembre, Columbus Day 12 Ottobre, Giorno del Ringraziamento 26 Novembre e 25 Dicembre. Ingresso gratuito.

Il mezzo di trasporto più comodo per raggiungere Griffith Observatory – al 2800 East Observatory Road - è l’auto ma è anche possibile raggiungere la struttura con i trasporti pubblici disponibili nei week end (dalle 10 alle 22). Si può prendere la metro linea rossa fino a Vermont/Sunset e poi il LADOT Shuttle che ferma di fronte all’osservatorio ogni 35 minuti. Il costo è di 50 cents per adulti, 25 per terza età e portatori di disabilità, gratuito per bambini fino ai 4 anni.

Sito ufficiale www.griffithobs.org

 Pubblicato da il 14/10/2015 - 5.598 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close