Cerca Hotel al miglior prezzo

Venice e la sua Beach a Los Angeles. Il quartiere, i canali, il lungomare e la spiaggia

Il quartiere di Venice offre ai visitatori la sua grande spiaggia, la sua rete di canali e gli edifici pił particolari di Los Angeles. Da non perdere la passeggiata sul Boardwalk, il lungomare pił stravagante della California e l'Ocean Front Walk.

Se siete nati troppo tardi ma vi sarebbe sempre piaciuto vivere il periodo d’oro degli hippy, non potete far altro allora che visitare Venice e il suo lungomare per respirarne a pieni polmoni l’aria profumata di incenso.

Quartiere situato nella parte ovest di Los Angeles, Venice è una località costiera dal carattere decisamente bohémien che da tempo attira artisti, seguaci della New Age, personaggi stravaganti e spiriti liberi.

Fondata dall’imprenditore statunitense Abbot Kinney nel 1905 sullo stile della città lagunare di Venezia con l’obiettivo di renderla un importante luogo di divertimento e turismo della California, Venice è conosciuta per la sua celebre spiaggia, Venice Beach, per i canali e per la sua caratteristica passeggiata lungomare (Ocean Front Walk).

Se il tradizionale stile architettonico delle sue costruzioni è quello di graziose villette in legno affiancate da altre decorate con tinte variopinte e murales (ve ne sono a bizzeffe, basta solo guardarsi attorno), non mancano neppure edifici stravaganti fra cui quello a forma di binocolo progettato e costruito dall’architetto canadese Frank Gehry che il suo tocco artistico a Los Angeles lo ha lasciato in diversi progetti.

A Venice la vita procede davvero con un ritmo diverso soprattutto sul Boardwalk, il celebre lungomare che rappresenta una delle più bizzarre e stravaganti esperienze che si possano fare se si è alla scoperta di Los Angeles: qui è quasi certo incontrare degli Schwarzenegger in erba o dei giovani che sognano di diventare campioni di basket.

Denominata Ocean Front Walk, la passeggiata di Venice è da tempo meta degli appassionati di skate della zona anche se recentemente a questa attività sportiva è stata ufficialmente destinata un’area, in cemento e delimitata da una balaustra in acciaio, al civico numero 1800. Dall’alba al tramonto, questo parco di oltre 1500 metri quadrati offre la possibilità di esibirsi in salti e acrobazie godendo di panorami mozzafiato sull’oceano. Agli spettatori consigliamo di non perdere gli spettacoli nella pista classica e nella vasca grande.

Chi vive di solo fitness, e non nasconde una seppur minima vena di esibizionismo, può recarsi alla Muscle Beach, la famosa palestra outdoor sul lungomare di Venice dove un tempo ad allenarsi c’era Mr. Terminator in persona. Aperta da maggio a settembre dalle 8 alle 19 e sino alle 18 da ottobre a aprile. Ingresso 10$ al giorno.

Venice Beach è associata anche alla street art e qui per decenni si è combattuta una vera e propria lotta fra artisti “abusivi” e forze dell’ordine. Alla fine ad avere la meglio sono stati i primi e oggi Venice Beach Graffiti Park è un agglomerato di edifici pieni di murales a cui si aggiunge un muro in cemento nei pressi dello Skate Park ufficialmente aperto all’arte creativa dei “Picasso” delle bombolette.

In estate il lungomare è sempre pieno di vita; anche in bassa stagione questa zona del quartiere californiano si anima soprattutto all’ora del tramonto quando residenti e turisti si ritrovano nei locali e lungo la pista ciclabile. A chi piacciono invece musica e ritmi tribali, quasi tutte le domeniche pomeriggio sulle colline oltre lo Skate Park si può assistere alle performance di un gruppo di percussionisti che si raduna richiamando una gran folla di persone.

A sud di Venice Pier, lungo la Washington Boulevard, la sabbia dorata del litorale inizia ad essere meno battuta: le onde si infrangono con un ritmo regolare diventando così perfette per esibirsi in body surfing mentre la spiaggia si improvvisa location per partite di beach volley.

Persino molti abitanti di Los Angeles lo ignorano. Non tutti sanno infatti che a meno di un paio di isolati di distanza dalla frenesia del Venice Boardwalk c’è un tranquillo quartiere attraversato da ben 5 km di canali: si tratta del Venice Canal Walk che si snoda fra suggestive casette costruite su ponti e lungo corsi d’acqua dove transitano solo barche a remi e anatre. Il modo migliore per arrivarci è da Venice o Washington Boulevard.

Se si è alla scoperta di quest’angolo di LA da non perdere nemmeno è Abbot Kinney blvd, nel tratto lungo circa 1 miglio compreso fra Venice blvd e Main Street dove vi sono boutique uniche nel loro genere, gallerie, loft, negozi di abbigliamento vintage e ristoranti per tutti i gusti. Se invece siete appassionati e intenditori d’arte non perdete una visita a LA Louver, la miglior galleria del quartiere, fondata nel 1975 e da oltre 20 anni ospitata nell’interessante edificio progettato da Frederick Fischer. E’ dedicata all’arte contemporanea e accoglie mostre temporanee di alto livello. E’ al 45 N di Venice blvd. Ingresso liberocon orario 10-18 dal martedì al sabato.

Fra i divertimenti assicurati c’è anche quello offerto dal Venice Beach Freakshow, esibizione live di 20 minuti di un mangiatore di fuoco e dell’Electric Lady che si sottopone a scariche elettriche fino a 100 mila volt. Non manca neppure una singolare esposizione degli animali più strani al mondo fra cui 10 esemplari a due teste. Aperto il sabato e domenica dalle 10 alle 18, si trova al 909 di Ocean Front Walk.

Lungo Abbot Kinney Boulevard si svolgono inoltre molte manifestazioni all’aperto fra cui l’omonimo Festival (http://www.abbotkinney.org) che a fine settembre richiama migliaia di persone oppure il First Friday durante il quale negozi e gallerie sono aperte fino a tardi e si può passeggiare tutta la notte fra patiti della moda, hippy e personaggi strani in una grande festa di strada.

Chi adora piace fare shopping non avrà che l’imbarazzo della scelta in questo quartiere: prodotti di pelletteria (Will al 1360 di Abbot Kinney blvd), gioielli esclusivi dipinti a mano (Alexis Bittar al 1612 sempre di Abbot Kinney blvd), profumi e cioccolato fondente (Strange Invisible al 1138 della stessa via) solo per fare qualche esempio.

Pausa gourmand? Ricciola cruda con menta e succo di arance rosse al Gjelina (piatti fra gli 8 e i 26$) seduti nell’elegante dehors al coperto al 1428 di Abbot Kinney blvd; specialità californiane e francesi da Joe’s dove gustare un buon pranzo di tre portate a meno di 20$ e dove non sono ammessi i cellulari (1023 Abbot Kinney blvd); piatti di pasta ma anche pesce e carne al Tasting Kitchen (1633 AK blvd). A voi la scelta.

Un’ultima curiosità su Venice? Se siete fans degli autori di Light My Fire e Riders on The Storm non potete non sapere che la spiaggia di questa località è il luogo dove Jim Morrison e Ray Manzarek nel 1965 fondarono la rock band The Doors.

Per raggiungere il quartiere di Venice si possono comodamente scegliere i mezzi pubblici: MTA, la principale azienda di trasporti di Los Angeles, collega Venice con quasi tutte le altre zone di LA mentre il Big Blue Bus di Santa Monica serve gran parte dell’area occidentale della città californiana collegando Venice con Santa Monica (tariffe a partire da 1$ http://www.bigbluebus.com)

 Pubblicato da il 16/11/2015 - 2.459 letture - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close