Cerca Hotel al miglior prezzo

Viti Levu, vacanza nell'isola pił grande delle Fiji Islands

Pagina 1/2

L’isola più grande e popolosa dell’arcipelago delle Fiji è Viti Levu, che tra l’altro ospita le principali industrie e le attività commerciali più redditizie del paese. Il 75% della popolazione nazionale risiede sull’isola, sede anche di tutti gli organismi politici più importanti. Viti Levu non si limita ad offrire ai visitatori surf e sole: la sua principale attrattiva è costituita dall’interno, un insieme di altopiani umidi e lussureggianti nei quali potrete dedicarvi al trekking, rinfrescarvi tra le spettacolari cascate e visitare alcuni villaggi tradizionali. Per quanto riguarda i servizi turistici, una serie di accoglienti resort si estende sulla costa meridionale dell’isola, lungo la Coral Coast, esattamente di fronte ad un’incantevole barriera corallina situata a qualche decina di metri dal litorale. Suva, la città più grande del Sud Pacifico, è un afoso e vivace centro culturale, emblema e punto di riferimento dell’isola di Viti Levu.

Suva, situata a sud-est, è la capitale, la città più popolosa ed il porto principale delle Fiji. La maggior parte dei turisti arriva ad ovest dell’isola, al Nadi International Airport, 9 chilometri a nord del centro di Nadi e 24 chilometri a sud di Lautoka. Nadi e Suva sono collegate da Queens Rd, una strada asfaltata che corre lungo il perimetro meridionale di Viti Levu ed attraversa il gruppetto di villaggi e resort noto come Coral Coast. Kings Rd, che da Suva si dirige a nord, è per la maggior parte asfaltata e corre per 265 chilometri raggiungendo Nausori, dove si trova l’aeroporto di Suva, gli altopiani orientali, Rakiraki e Ba, sulla costa settentrionale, e Lautoka. A sud di Rakiraki sorge la principale vetta delle Fiji, il Tomanivi (Monte Victoria), alto più di 1.300 metri.

La principale località turistica di Viti Levu e di tutte le Fiji è Nadi, un centro di quasi 30.000 abitanti particolarmente ricco di attività commerciali che si estende disordinatamente in lunghi villaggi lungo alcuni tratti sabbiosi di Queens Rd. Pur essendo sostanzialmente priva di attrattive, Nadi rappresenta una comoda base per organizzare escursioni a Viti Levu o nelle isole vicine. Il centro, costituito da circa un chilometro di negozi, ristoranti ed altre attività commerciali, è ideale per acquistare souvenir in ricordo del viaggio e vanta la presenza del Sri Siva Subramaniya Temple, un magnifico tempio hindu dedicato a Murugan. A sud di Nadi, l’asfaltata e panoramica Queens Rd serpeggia attraverso i campi di canna da zucchero fiancheggiando la costa meridionale dell’isola. Questa regione è costellata di piccoli centri abitati ed alberghi, soprattutto nella zona costiera nota come Coral Coast. Tra Sigatoka e Pacific Harbour la strada è orlata su un lato da verdi colline e sull’altro da una scogliera frastagliata che scende a picco nel blu profondo delle acque del Pacifico. Tra le spiagge più apprezzate dai visitatori ricordiamo: Momi Bay, raggiungibile con la prima deviazione a sud di Nadi; Robinson Crusoe Island, una piccola isola corallina situata subito al largo di Natadola Beach; e Cuvy Bay, una lunga distesa sabbiosa ideale per rilassarsi.

La magnifica Coral Coast si estende a partire dal villaggio di Korotogo, nei dintorni del quale troverete una buona scelta di alloggi. Il tratto più scenografico della costa è compreso tra la stessa Korotogo e Korolevu, dove la strada fiancheggia insenature azzurre, spiagge, barriere coralline e montagne. In quasi tutte le zone le spiagge sono fortemente soggette alle maree e, fatta eccezione per alcune lagune, si possono praticare il nuoto e lo snorkeling solo con l’alta marea. Tra le attrattive principali della Coral Coast ricordiamo il bellissimo Kula Eco Park, una riserva naturale dove vivono una marea di animali tropicali, come tartarughe embricate, pappagalli splendenti mascherati, lori dal collare, falchi pellegrini e pipistrelli frugivori.

... Pagina 2/2 ...Ordinato ed impeccabile, Pacific Harbour è un esclusivo complesso residenziale che emerge dalla fitta vegetazione della Coral Coast come una distesa verde e piatta. Le ampie strade private, i prati tosati alla perfezione ed il fiume curato creano quasi uno scenario da provincia nordamericana più che da isola tropicale. Questa località è un’assoluta novità per le Fiji, ma gli abitanti del posto lo adorano, e la maggior parte dei visitatori l’apprezza anche per i favolosi campi da golf, i magnifici siti per immersioni nella vicina Beqa Lagoon e l’opportunità di visitare le Namosi Highlands, a nord. Una delle spiagge più belle della zona è quella di Deuba.

La seconda città per grandezza delle Fiji è Lautoka, che maschera i suoi 43.000 abitanti ed il suo aspetto prettamente urbano dietro a viali alberati, ampie e comode strade ed un’atmosfera piacevolmente rilassata. Pur non offrendo numerose attrattive per un lungo soggiorno, Lautoka ha un piccolo giardino botanico ed un grande mercato di generi alimentari ed artigianato. La città è inoltre profondamente intrisa di cultura indo-figiana, con il centro che brulica di sari fluttuanti e di profumate curry house.

Il clima è tropicale, caldo e umido per tutti i dodici mesi dell’anno, con temperature che si aggirano solitamente intorno a 25 gradi. In estate le massime possono superare di qualche grado i 30, mentre in inverno le minime non scendono quasi mai sotto i 19/20 gradi. Le precipitazioni sono abbondanti, ma quasi interamente concentrate tra i mesi di novembre ed aprile, quelli più umidi ed afosi. Il periodo migliore per visitare Viti Levu è senza dubbio quello tra maggio ed ottobre, più mite e meno piovoso rispetto a qualsiasi altro.

La maggior parte dei viaggiatori diretti alle Fiji atterra al Nadi International Airport, 9 chilometri a nord del centro di Nadi, ottimamente raggiungibile grazie all’efficiente servizio di autobus locali. L’altro importante scalo di Viti Levu è il Nausori International Airport, 23 chilometri a nord-est del centro di Suva. Per quanto riguarda i trasporti locali, autobus espressi, pullman turistici, minibus e furgoncini servono l’isola percorrendo Queens Rd e Kings Rd. Sunbeam Transport e Pacific Transport sono le principali autolinee dell’isola. Per girare l’isola sono molto comode anche l’automobile e la motocicletta, anche se non tutte le strade sono asfaltate.
loading...
24 Febbraio 2017 A Parigi il battello-palestra alimentato ...

La Senna dopo SeaBubble potrebbe vedere presto un nuovo strano battello ...

NOVITA' close