Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Noboribetsu

Noboribetsu Onsen (Giappone) vacanza nel centro termale dell'Hokkaido

Pagina 1/2

Il più popolare onsen dell’isola di Hokkaido è senza dubbio Noboribetsu Onsen, una cittadina termale di poco più di 50.000 abitanti che vanta una trentina di alberghi e bagni pubblici allineati lungo una stretta e tortuosa strada centrale. Dal punto di vista geografico, Noboribetsu si trova nella prefettura di Iburi, nella parte centrale di Hokkaido, all’interno dello Shikotsu-Toya National Park, a sud-ovest di Sapporo e a nord-est di Hakodate. Il nome dell’insediamento deriva da una parola Ainu, “nupur-pet”, che significa “fiume di colore scuro”, un chiaro riferimento alle acque allo zolfo che sgorgano dalle sorgenti cittadine.

La storia di Noboribetsu Onsen è relativamente recente, in quanto la cittadina nacque come comune nel 1961 e ottenne lo status di città il 1° agosto 1970. Da quel momento in poi la città ha iniziato ad accogliere turisti e a munirsi di strutture ricettive moderne ed accoglienti, così da poter proporre un’offerta in linea, se non superiore, a quella dei numerosi altri onsen sparsi non solo sull’isola di Hokkaido, ma un po’ per tutto il Giappone.

Pur non essendo pittoresca come altre stazioni termali, Noboribetsu vanta un’invidiabile organizzazione e numerose strutture tali da rendere ancora più confortevole il soggiorno, come ristoranti, negozi di vario genere e botteghe di souvenir piene zeppe di buffe sculture di animali e demoni. L’acqua termale sgorga da un calderone sulfureo situato poco più in alto rispetto al centro, nel quale si trovano alcuni lussuosi resort termali che si possono annoverare tra i più belli di tutto il Giappone, mentre tra le colline dei dintorni e le solfatare si possono effettuare diverse passeggiate interessanti. Presso l’ufficio dell’associazione turistica, aperto dal lunedì al sabato al 60 di Noboribetsu onsen machi, ci si può documentare su tutte le attrattive e le possibilità offerte dalla cittadina.

Il più bello tra tutti i resort onsen di Noboribetsu è il Dai-ichi Takimoto-kan, un lussuoso stabilimento termale con più di 15 tipi diversi di bagni, da bollenti a gelidi. Diversi rotemburo, ovvero “bagni all’aperto”, offrono splendide vedute sulla vallata, mentre nel complesso ci sono anche una piscina di acqua fredda, bar e diversi punti ideali per prendere il sole. Spendendo la metà avrete quasi lo stesso servizio, anche se non la vista panoramica, presso il Grand Hotel, situato a pochi passi dall’autostazione, la cui principale attrattiva è il bellissimo bagno hinoki (cipresso giapponese) con soffitto a cupola, che lo rende sontuosamente simile alle terme degli antichi romani. Le zone maschili e femminili si alternano, così da dare modo ad entrambi i sessi di poter visitare tutto lo stabilimento.
... Pagina 2/2 ...
Se non avete intenzione di fermarvi per molti giorni, o semplicemente non volete spendere una follia per godere dei benefici effetti delle acque sulfuree, potete recarvi al semplice bagno pubblico, alloggiato al primo piano di un palazzo di uffici vicino alla sede dell’associazione turistica, che ha tre sale per bagni frequentate soprattutto da anziani. In alternativa ci si può dedicare alle suggestive escursioni da praticare nei dintorni del centro, con la Jigokudani, la “Valle Infernale”, che si raggiunge con una breve passeggiata in salita e pone i visitatori di fronte ad uno scenario dantesco, caratterizzato da vapori sulfurei, solfatare sibilanti e rocce dai colori accesi. Per ammirare le piscine di acqua bollente bisogna invece recarsi a Oyu-numa, ovvero la “Palude di acqua bollente”.

Il clima oscilla tra estati piacevolmente temperate e inverni gelidi, nei quali tuttavia è particolarmente gradevoli crogiolarsi nelle piscine di acqua calda a dispetto dell’aria fredda. Settembre e ottobre possono essere già mesi freddi, mentre a novembre arriva l’inverno vero e proprio, accompagnato da nevicate e temperature molto basse. La primavera e l’inizio dell’estate sono in genere periodi umidi e piuttosto inclementi per quanto riguarda le precipitazioni, anche se la stagione dell’escursionismo interessa principalmente i mesi compresi tra maggio e ottobre.

Noboribetsu Onsen e la stazione Noboribetsu JR distano all’incirca 13 minuti di autobus l’una dall’altra. La stazione Noboribetsu JR è collegata da treni locali a Higashi-Muroran, distante 20 minuti, Shiraoi, a 30 minuti, e Tomakomai, a 45 minuti, tutte località a loro volta ottimamente raggiungibili da Sapporo. Da Noboribetsu Onsen fanno servizio autobus diretti per il terminal Eki-mae di Sapporo e ci sono anche corse per il New Chitose Airport e Muroran. In estate, da aprile a novembre, sono in servizio automezzi che portano al passo di Orofure e proseguono fino a Toya-ko Onsen, ad un’ora e 15 minuti da Noboribetsu.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close