Cerca Hotel al miglior prezzo

Destinazione India: Ganesh, la divinitą pił amata dagli Indł

Il subcontinente indiano, tra i più vasti e popolosi, è un paese pieno di vita, ricco di colori e profumi, ma, soprattutto di contrasti. A questa molteplicità di tradizioni, culture e varietà ambientali corrisponde un proliferare di dei, santi e guru. In India convivono infatti più diversità di religioni e sette che in tutto il pianeta. Non solo è la terra dove nacquero l’induismo e il buddismo; è anche l’epicentro dei guru, è l’unico paese dove si pratica il jainismo ed il terzo - dopo l’Indonesia e il Bangladesh – che conta il maggior numero di seguaci di Allah; è anche uno dei territori più estesi del zoroastrismo.

Com’è logico, a un panorama tanto sovrappopolato di religioni corrisponde un’estesa collezione di divinità: il solo Olimpo indù è affollato da non meno di 300 milioni di dei e demoni. Brahma, Vishnu, Shiva… ogni indù ha una sua divinità preferita, ma, tra tutti gli dei, quello che raccoglie più fedeli è Ganesh, ritenuto il dio della buona sorte. Figlio di Shiva e ParvatiIl, dio della saggezza, ha il capo di un elefante ed il corpo umano. Alla nascita la testa era di uomo, ma fu decapitato da Shiva in un attacco di rabbia. La madre Parvati costrindse il marito a riportarlo in vita e così fece Shiva , ma nella fretta gli mise addosso la testa della prima creatura che incontrò: un elefante. In genere viene colorato di rosso, e il topolino Akhu ne rappresenta il suo veicolo è ed è invocato per iniziare ogni impresa, i un viaggio, un affare con la finalità di rimuovere ogni ostacolo o impedimento. È lo scriba autore della trascrizione dei sacri testi ed è quindi il patrono della scrittura. In termini filosofici , le sembianze di mezzo-uomo e mezzo-elefante sintetizzano il concetto metafisico del Tat-twam-asi: il corpo umano è la personalità individuale mentre il pachiderma ne rappresenta la componente comoslogica ed insieme si uniscono in un solo elemento.

La statua di Ganesh viene solitamente posizionata all'entrata delle case ed anche dei templi con lo scopo di proteggerema anche per fare entrare, assieme ai graditi ospiti, la buona sorte e la spiritualità. Le celebrazioni di Ganesh Chaturthi, nel periodo di agosto - settembre, sono proprio dedicate alla famosa divinità e vengono festeggiate un po’ dappertutto, ma con particolare fervore a Mumbai e nello stato del Maharashtra. Per l’occasione vengono costruiti santuari, si può assitere a intensi e fragorosi spettacoli pirotecnici , fiumi e mari si riempiono di idoli costruiti in creta e i fedeli cercano di non porre il loro sgaurdo sulla luna, dato che vi è la credenza che porti decisamente...sfortuna.

  •  
close