Cerca Hotel al miglior prezzo

Madagascar, safari al lago Ihotry

Madagascar, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Ecco uno spettacolo della natura che non ha bisogno di aggettivi. L'immagine è eloquente e affascinante. Diecimila fenicotteri stanno facendo colazione nel lago salato di Ihotry, nel Madagascar. È il mattino e giganteschi baobab consentono agli operatori di riprendere la scena senza esser veduti. Il grande stormo è arrivato la sera prima. «Pareva una nuvola rosa», dicono i pescatori del villaggio. L'acqua del lago è bassa e calda. Ihotry è una tappa abituale sulla rotta migratoria di questi uccelli di sublime eleganza. I pescatori aggiungono che si tratta di uno stormo di media grandezza. «Spesso i fenicotteri che vengono a riposarsi in gruppo sono addirittura ventimila».

Insieme con i fenicotteri rosa, alti sul metro e dieci, viaggiano i fenicotteri minori, colorati di un rosa sbiadito, alti non più di ottanta centimetri. Fra loro non c'è competizione perché si alimentano in modi diversi. I fenicotteri minori hanno un becco con un apparato filtrante molto se1ettivo e si cibano di piccoli organismi che trovano in superficie. I fenicotteri rosa possono catturare prede abbastanza grosse, gamberetti, molluschi, e di conseguenza devono affondare la testa nell'acqua. La colazione dura l'intera mattinata. Il pomeriggio è dedicato agli svaghi e i più giovani si addestrano nella difficile tecnica del decollo. I fenicotteri vivono un po' dappertutto. In genere sono migratori, ma possono trasformarsi in stanziali.

Per fotografarli non è indispensabile andare in Africa. Ce ne sono molti in Camargue, nel sud della Francia, e anche in Sardegna, negli stagni di Cagliari e Oristano, da dove decollano per stendersi perfettamente orizzontali e dare lezione di volo planato.

  •  
close