Cerca Hotel al miglior prezzo

Saidia (Sa´dia), la nuova localitÓ turistica del Marocco

Pagina 1/2

Compresa nella provincia marocchina di Berkane, tra Melilla e il confine con l'Algeria, si trova Mediterrania-Saïdia, luogo del nuovo importante complesso turistico del Marocco, facente parte del progetto del Re del Marocco Mohammed VI, denominato "Plan Azur": un programma strategico per lo sviluppo turistico del paese.

Annidato tra l'Oceano Atlantico e il Mediterraneo, il Marocco, emerge come un luogo accogliente, stimolante e rinfrescante, un mosaico di tradizioni artistiche frammisti a paesaggi mozzafiato. Divenuta la sua destiazione emergente di questi ultimi mesi, Port Saïdia è un piccolo pittoresco villaggio di pescatori con una lunga tradizione turistica per la sua bella spiaggia incontaminata e per le sue acque cristalline, che la fanno sembrare quasi una destinazione tropicale anzichè una località del Mediterraneo .

Come arrivare a Saidia?
Le ville e appartamenti in Mediterrania-Saïdia sono situati in una zona che è facilmente raggiungibile in auto, autobus, in barca o in aereo:

In autobus si trovano tariffe ridotte rispetto ai taxi condivisi e offrono veicoli confortevoli e sicuri. Un ottima alternativa è il treno: la rete ferrioviari del Marocco è veloce ed efficiente, ed anche se non molto sviluppata la linea costiera è perfetta per servire la località di Saidia.
Un altra possibilità è l'utilizzo della barca. Diverse compagnie offrono il servizio di traghetto in Marocco; sono la maggior parte dalla Spagna. Algeciras, la porta principale, serve Ceuta e Tangeri. Tangeri ha collegamenti anche in Gran Bretagna, Francia, Italia, e il piccolo porto di Tarifa, la punta più a sud della Spagna continentale. Malaga e Almeria sono altri porti spagnoli con collegamenti per il Marocco, più esattamente con Melilla e il porto di Nador. Da questi punti d'arrivo si può accedere a Saidia utilizzando mezzi propri o i mezzi pubblici.
La soluzione più rapida resta comunque l'aereo: Saidia si trova a pochi chilometri da Oujda e a 70 km dall'aeroporto di Nador; entrambi offrono voli internazionali. RAM (Royal Air Maroc) opera voli nazionali da Casablanca alle principali città del paese

Il perido migliore per visitare Saidia è quello che corrisponde alla nostra estate. Ad essere più precisi il periodo in cui è possibile la balneazione nel Mediterraneo marocchino va da metà maggio a metà ottobre, quando i cieli si mantengono sereni, le precipitazioni si riducono a rari ed isolati fenomeni temporaleschi ed il clima diventa perfetto per la balenazione con temperature calde (28-30 °C) ma rese sopportabili dalle brezze costiere. L'inverno è comunque mite con massime che si attestano tra i 15-17 °C, e qualche episodio di pioggia specie nel periodo tra novembre e marzo.

Cosa fare e vedere a Saidia?
... Pagina 2/2 ...Le ville e gli appartamenti di Mediterrania-Saïdia sono situati in una zona con le più belle spiagge del Marocco: Saïdia stessa corrispende ad una striscia di 20 km di sabbia fine confinante acque cristalline. L' accesso alla spiaggia principale avviene per mezzo di una foresta di eucalipti, che rende ancora più esclusivo il paesaggio.

La Plage Quemada si trova ad Al Hoceima: La città spiaggia di Al Hoceima è nota nota per essere molto frequentata, ed e affollata in alta stagione. Il fatto che si tratta di una località pulita e con una piacevole vita la rende una meta interessante, nonostante i quasi 150 km di ditanza da Saïdia.

Le ville e appartamenti in Mediterrania-Saïdia, in rapido sviluppo, vantano attualmente tre campi da golf. Il golf è l'ideale per godersi in relax il piacevole il clima e i paesaggi interessanti della regione. I tre campi disponibili attualmente a Mediterrania-Saïdia sono a 18 buche e si sviluppano su 210 ettari di verde circondato da rigogliosa vegetazione naturale e magnifica vista della spiaggia, a poca distanza dagli alberghi e dalle zone residenziali.

Saidia è anche il luogo ideale per provare una nuova esperienza culinaria: qui avvine difatti una fusione di stili tra quello occidentale che compenetra in parte la cucina africana con il suo netto sapore speziato tipico della cucina marocchina che è rinomata in tutto il mondo. Il Cous cous, viene servito in molti modi diversi, anche se tradizionalmente con verdure e montone, i marocchini lo mangiano di solito il venerdì, il loro santo giorno. Per gli occidentali è quasi sempre servito anche nei giorni feriali, sia a pranzo che a cena.

A Saidia i pasti, soprattutto a cena, sono dei veri rituali che possono durare, piacevolmente, per ore. Di solito iniziano con un insalata di verdure o b'stilla (carne e pasta di mandorla riempita con cipolle cotte e coperta in una glassa dolce). La carne, tradizionalmente mescolata con ingredienti dolci, è un elemento molto importante della cucina marocchina. Spiedini di carne bovina sono comuni e spesso serviti con una salsa di pepe calda chiamats harissa. Il Tagine, o tangia, è una specialità tipica del Marocco e sarebbe uno stufato di carne o di pesce misto con frutti dolci servito in piatti di terra cotta, e tenuto sepolto nella cenere calda tutto il giorno. Il Mechoui, è costituito da agnello arrostito lentamente su un fuoco di legno fino alla sua completa cottura che lo mantiene tenerissimo.

Le numerose varietà di pasticceria dolce marocchino includono kaab el ghzal, e griouch, i dolci più apprezzati del Marocco. Anche se meno conosciute non sono da perdere le briouates preparate con miele e mandorle . La varietà ghoriba è coperta da mandorle o da semi di sesamo e di mhanncha ed è cosparsa di cannella. Infine da gustare troviamo il Ktefa, un dolce fatto con la gustosa pasta ouarka, di colore arancione, con acqua profumata, e con strati di mandorle e latte refrigerato.


loading...
close