Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Tataouine

Tataouine, la porta berbera del Sahara tunisino

Pagina 1/2

Detta anche la porta del Sahara, Tatauine è il punto di partenza per chi vuole avventurarsi nei magnifici paesaggi desertici del sud della Tunisia, in luoghi di grande fascino, dove paesaggi aridi e rocciosi, si alternano in mille sfumature e villaggi berberi si rivelano improvvisamente con il loro fascino carico di storia e di poesia.

Tutta la regione della punta meridionale della Tunisia prende il nome di Governatorato di Tataouine, ed è una delle aree più interesanti per coloro che vogliono cominciare a saggiare le emozioni del deserto e dei tour delle oasi.
Il periodo migliore per arrivare a Tataouine è in genere quello invernale o la primavera, quando le temperatura diurne sono decisamente sopportabili. Già ad aprile la colonnina di mercurio supera con facilità i 30 gradi centrigadi, annunciando l'arrivo dei mesi roventi che possono mettere a dura prova il vostro spirito di sopportazione del caldo. Ricordarsi che le temperture notturne in inverno possono scendere a valori insolitamente bassi.

Per arrivare a Tataouine conviene volare sull'aeroporto di Djerba-Zarzis e da qui proseguire verso Medenine . Da qui si deve imboccare la P19 che si dirige verso il prondo sud, in direzione di Tataouine e Ghadames. Tatuine si raggiunge dopo quasi una cinquantina di km di percorso da Medenine, sempre su strada asfaltata.

Cosa vedere a Tataouine? La storia della città di Tataouine è recente, fu fondata dai Francesi alla fine dell'800 e quindi non offre molto dal punto di vista storico ed architettonico. Però è un ottimo punto di partenza per andare a vistare i celebri Ksour (Ksar) del sud della Tunisa, e qui trovate parecchii alberghi dove trovare un alloggio nei 3-4 giorni che vi servono per esplorare a fondo tutta la zona. Nella parte sud della città merita una visita il Musée de la Mémoire de la Terre.

I paesaggi intorno a Tataouine danno subito un'idea di familiarità. Questa piacevole senzione è facilmente spiegata dal fatto che presso Tatauine sono state girate parecchie scede dell'epopea di Guerre Stellari, e lo stesso George Lukas, il regista di Star Wars, scelse non a caso il nome di Tatooine per chiamare il pianeta del protagonista Luke Skywalker, inglesizzando il nome francese della città! Il set di Star Wars è però oggi minacciato dall'avanzare del deserto del Sahara, che un po' alla volta sta seppellendo le costruzioni. Se non si interverrà rapidamente, il villaggio di Tatooine diventerà forse solo un rompicapo per gli archeologi del prossimo millennio!
... Pagina 2/2 ...
Tra le escursioni raccomandate segnaliamo la vita del villaggio berbero di Chenini, situato in una posizione spettacolare che aveva una sua funzione strategica nel passato.
Tra i Ksour (villaggi fortificati) segnaliamo quello di Megabla, che si trova ad appena 2 km da Tatouine, mentre più lontano troviamo Ksar Remada, Ksar Ouled (vedi foto) e Ksar Hadadda.

A Tataouine ogni anno a fine marzo - inzio aprile si svolge il Festival degli Ksour Sahariani, un'ottima occasione per vedere da vicino la cultura berbera, gustare la cucina speziata e ammirare i tradizionali spettacoli di corse con i cammelli e gli spozalizi berberi con musiche, danze e coloratissimi custumi berberi.

Foto Flickr, cortesia: scottroberts


loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close