Cerca Hotel al miglior prezzo

Chenini, Tunisa, nella magia dei villaggi Berberi

Chenini, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Chenini è forse il villaggio berbero più visitato della Tunisia, ed ha il vantaggio di trovarsi ad appena 18 km ad ovest di Tataouine, il centro principale della Tunisia meridionale.
Si presenta come un presepe di case color roccia, dominato dal bianco fulgido della moschea, e a prima vista sempra quasi un villaggio abbandonato tra le montagne, ma in realtà è ancora abitato, seppur parzialmente.

Per arrivare a Chenini si parte dal centro di Tataouine, appenna arrivati alla periferia sud della città si incontra un bivio: dritto ci si dirige verso Remada, in direzione della Libia e Ghadames, se invece si svolta a destra iniza un tratto di strada lungo una quindicina di chilometri che conduce alla periferia di Chenini.
Dapprima il paesaggio arido e brullo si mantiene piuttosto pianeggiante, ma progressivamente una catena di montagne comincia ad avvicanarsi, con i profili del gebel Hadaddah, jabal Telila e jabal Sharin, (jabal o gebel significa montagna) che introducono all'arrivo di Chenini.

Chenini si trova allo sbocco di una valle sulla pianura, che forma una sorta di piccolo canyon serepeggiante. Poco prima di entrare nella valle si trova un agglomerato di case più moderne, ma appena si svolta un costone roccioso, lo spettacolo di Chenini prorompe in tutta la sua maestosa bellezza.
Case e rocce si confondono in una superba integrazione tra natura e villaggio, armonica e suggestiva, che cambia fascino ad ogni metro che vi spostate lungo la strada.

Cosa a vedere a Chenini?
Come un lampo di luce, la Moschea dei sette dormienti attirerà la vostra attenzione con i muri ricoperti di calce bianca che contrastano fortemente con il colore dorato della case e delle rocce. Una leggenda racconta che qui riposano 7 cristiani che vissero fino a 400 anni (raggiungendo una statura enorme!) prima di trovare pace e riposo eterno subito dopo la conversione all'islam.

E' molto bello passeggiare tra le strade del villaggio, con tantissime possibilità di scattare delle fotografie praticamente ad ogni passo. E' consigliabile avere delle schede di memoria di riserva, per non avere rimpianti di fotografie non scattate! Gli stessi soggetti infatti cambiamo d'aspetto al variare della luce, e vi ritroverete a scattare la stessa inquadratura in momenti diversi della giornata. Tra i soggetti più fotografati troviamo una panetteria e un antico frantoio.
Le case di Chenini sono in parte abitazioni in muratura e in parte grotte scavate nelle rocce, in modo da avere ambienti a temperatura costante, fresca d'estate e tiepida in inverno.

Proprio per il gran caldo estivo, il periodo migliore per visitare Chenini è la prima vera e l'autunno. Il caldo torrido estivo può essere affrontato unicamente se dedicate a Chenini una visita al mattino presto, prima che il sole renda praticamente impossibile la vostra passeggiata tra le strette vie del villaggio. In inverno specie al mattino presto e a alla sera tardi il freddo potrette risultare pungento ed è meglio avere con se delle maglie pesanti ed una giacca a vento. Anche questo è un sito immortalato da George Lucas, nel suo Star Wars. Foto Flickr, cortesia: scottroberts, pietroizzo e andycarvin

  •  

News più lette

15 Dicembre 2017 Il Presepe Vivente di Sutri

Il Presepe Vivente di Sutri è pronto a regalare il proprio incanto ...

NOVITA' close