Cerca Hotel al miglior prezzo

Matmata, il villaggio nel cuore della Tunisia berbera

Pagina 1/2

  • Hotel Sidi Driss
Località remota e dimenticata dal mondo, Matmata divenne improvvisamente celebre nel 1977 quando il mondo rimase colpito dalle scene del film Guerre Stellari (Star Wars - episodio IV, una nuova speranza) che rappresentavano luoghi magici desertici, dell'infanzia e giovinezza di Luke Skywalker, uno dei protagonisti. Ebbene questi luoghi erano stati filmati proprio a Matmata e da allora il boom turistico della località desertica della regione di Gabes è proseguito sempre più inarrestabile, fino a farlo diventare il villaggio trogloditico berbero più importante della nazione. In particolare vi segnaliamo la visita (o il soggiorno) all'Hotel Sidi Driss (vedi foto), scelto da George Lucas, per girare gli interni della casa in cui Luke Skywalker ed i suoi zii vivevano, nel quarto (ovvero il primo) episodio della saga: "Una nuova speranza".

Per arrivare a Matmata si può volare sugli aeroporti di Sfax a nord ovest e di Djerba situato a nord-est. Da quest'ultimo si deve seguire le indicazioni per Medenine, per poi proseguire per Matmata. Il villaggio trogloditico si trova più a sud della Nouvelle matmata, la città moderna.
Per chi arriva da Sfaz, si scende lungo la litoranea P1 fino a Gabes per poi addrentarsi nell'interno fino ad arrivare ai 650 m di altitudine di Matmata.

Il periodo migliore per visitare il villaggio è sicuramente quello compreso tra ottobre e aprile, quando le temperature diurne si mantengono su valori gradevoli, al massimo di circa 30 gradi. La ragione delle costruzioni trogloditiche, scavate nella roccia, nasce proprio dall'esigenza dei popoli berberi di difendersi dal caldo dei mesi estivi, che quindi sconsigliamo vivamente proprio per il rischio di un viaggio sotto il sole torrido del Sahara. In ogni caso, considerando l'altitudine in inverno è consigliabile avere a portata di mano una giacca a vento.

Cosa vedere a Matmata?
Potrebbe sembrare una piccola città, ma c'è moltissimo che vale la pena di vedere. Anche solo il paesaggio è una zona talmente unica che sarete costretti a numerose soste per scattare una foto! Alcune zone hanno caratteristiche di paesaggio lunare, se non fosse per le palme, con rocce gialle, spesse stratificazioni, vuoto improvviso ripidi pendii e colline. Come si comincia ad avvicinarsi alla città vecchia, inizierete ad osservare dei fori nella roccia, sono gli ingressi delle abitazioni trodoglitiche che conducono alle stanze interne di case e alberghi. Ci sono anche alcuni moderni edifici fuori terra, purtroppo anche in discreta abbondanza, ma non riescono a sminuire il vero fascino della città.
... Pagina 2/2 ...
Questo sorprendente paesaggio è la ragione per cui George Lucas ha scelto per la parte di film di Star Wars proprio questa città. In particolare, egli ha utilizzato un hotel locale per la casa di famiglia di Luke Skywalker. Infatti Il luogo più visitato è sicuramente l'ambientazione dell'Hotel Sidi Driss che conserva ancora delle scenografie originali del film Star Wars.

Soggiornare in Matmata
Ci sono diversi alberghi trogloditici da scegliere in Matmata, ma se si vuole la più autentica esperienza di Star Wars vi consigliamo di soggiornare nel già citato Sidi Driss Hotel. Ogni giorno gruppi organizzati vengono qui qui durante il giorno per fotografare il set cinematografico di Guerre Stellari, compreso il bar e la sala da pranzo, ma si può anche pernottare, se non avete paura di una sistemazione un po' spartana ed essenziale. Ma per una notte è comunque una grande esperienza, ed è sorprendentemente caldo d'inverno e fresco d'estate! In alternativa si può provare l'Hotel Diar el Barbar Matmata. Foto Flickr, cortesia: scottroberts e ScramEd


01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close