Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Carrick-a-Rede Rope Bridge a Ballintoy (Irlanda)

Ballintoy, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Ballintoy, conosciuto in gaelico irlandese come Baile an Tuaigh, è un piccolo villaggio di neanche 200 abitanti situato sul litorale della contea di Antrim, all’estremità settentrionale dell’Irlanda del Nord. Dal punto di vista geografico, il piccolo centro urbano dista 28 chilometri da Coleraine, a nord-est, 8 chilometri da Ballycastle, ad ovest, e non più di un chilometro dal Ballintoy Harbour, un minuscolo porto di pescatori posto al termine di una stretta e ripida stradina che passa vicino a Larrybane ed al Carrick-a-Rede Rope Bridge. Attualmente il villaggio non presenta grandi strutture recettive, commerciali e sociali, ma rappresenta una destinazione turistica particolarmente apprezzata da tutti coloro che abbiano intenzione di trascorrere un soggiorno un po’ diverso dal solito, a contatto con la natura, con la storia e con la cultura di una regione dalle grandi tradizioni.

Tra le attrattive principali dei dintorni di Ballintoy c’è il Carrick-a-Rede Rope Bridge, un ponte di corda sospeso sul mare che collega alla terraferma un isolotto distante una trentina di metri. L’emozione che si prova a camminare sul ponte è davvero straordinaria, sia per via dell’altezza piuttosto elevata rispetto al pelo dell’acqua, che per la spettacolarità del paesaggio che circonda il sito, con il mare e la scogliera che disegnano scenari incantevoli che riassumono alla perfezione l’idea generale dell’Irlanda. Tra gli scorci più suggestivi spiccano le viste verso Rathlin Island e la Scozia, mentre guardando in basso lungo le pareti rocciose si potranno scorgere alcune originali grotte ricoperte da muschi e licheni. Tra i più grandi ammiratori della zona, attualmente gestita dal National Trust, vi sono scienziati e ricercatori, molti dei quali geologi o esperti di botanica. Da qualche anno a questa parte è assolutamente vietato pescare in tutta la zona dell’isola di Carrick, in precedenza punto di riferimento per tutti i pescatori di salmone dell’Irlanda del Nord.

Rimanendo a Ballintoy non si può non visitare la Bendhu House, un edificio situato lungo la strada del porto costruito dall’artista Newton Penprase, così come sono molto belli sono anche i resti del Castello Dunseverick, poco distante dal centro abitato e dalle Giant’s Causeway. Alcune tra le viste e gli scorci paesaggistici più spettacolari si godono dalla Whitepark Bay, da cui si scorge anche la Ballintoy Church. Tutta l’area circostante il centro è l’ideale per escursioni e camminate immersi nella natura, con percorsi più e meno difficili che si susseguono su e giù per i dolci declivi del litorale.

Il clima è prettamente irlandese, essendo caratterizzato da una spiccata variabilità e da temperature nel complesso miti. L’escursione termica tra estate e inverno è piuttosto contenuta per effetto della presenza del mare e soprattutto per effetto della Corrente del Golfo, che contribuisce a rendere il clima costiero irlandese non troppo freddo. Nel complesso, il periodo migliore per visitare Ballintoy ed il Carrick-a-Rede Rope Bridge è l’estate, anche se in questo periodo sono molti i turisti che si accalcano per attraversare il ponte di corda.

Per quanto riguarda i trasporti, Belfast ed il suo aeroporto internazionale distano all’incirca un’ora e un quarto di auto in direzione sud-est, mentre per muoversi all’interno del paese si ha a disposizione una rete capillare e ben gestita di collegamenti in autobus.
  •  

 Pubblicato da - 19 Marzo 2010 - Riproduzione vietata

News più lette

close