Cerca Hotel al miglior prezzo

Falconara Marittima (Ancona). La cittą, le sue spiagge e i castelli

Falconara Marittima, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Dalla balconata panoramica in cima al colle, gettando lo sguardo verso il paesaggio sottostante, ci si accorge che Falconara Marittima e il mare sono quasi una cosa sola: dove comincia uno finisce l’altra, e tutte le case del paese se ne stanno allineate lungo il litorale come se fossero tentate di concedersi un bagno.

Falconara Marittima è una città delle Marche di circa 28 mila abitanti, in provincia di Ancona, orlata di spiagge sabbiose molto amate dai turisti di tutta la penisola: benché una fetta importante dell’economia sia costituita dall’industria petrolifera, grazie alla presenza di una delle maggiori raffinerie italiane, qui la risorsa principale è offerta dal mare e dalla vita da spiaggia. Dal punto più alto del borgo, nella zona più interna che sale lungo i primi colli, in una giornata limpida si ammira buona parte della costa adriatica, da Pesaro al Monte Conero, e talvolta si intravede addirittura il profilo della Croazia.

Alle spalle della passeggiata panoramica, in posizione dominante sul centro, si innalza fiero e impettito il Castello, oggi sede municipale, realizzato tra il VII e il XII secolo e sottoposto nel tempo a varie modifiche. Trasformato, dopo secoli di attività militare, in grande residenza di campagna, oggi il maniero è stato riportato allo splendore originario e continua a comunicare un senso di potenza e protezione.

Nei pressi di Falconara Marittima c’è un altro castello interessante, quello di Rocca Priora, in passato baluardo per la difesa della vicina Ancona dagli attacchi dei nemici provenienti da nord. Munito di feritoie e di un ponte levatoio in seguito a un’incursione particolarmente violenta, il maniero venne restaurato completamente dal Marchese Tonfi nel 1756 e divenne la sua dimora privata.

Da vedere il quartiere di Castelferretti, creato tra il 1384 e il 1386 ad opera di Francesco Ferretti e in seguito, nel 1397, dichiarato contea da Papa Bonifacio IX. Presieduto a lungo dalle forze armate, venne utilizzato come rifugio dalle popolazioni della regione durante le lotte nella Marca Anconitana. Alla sommità del colle che domina Castelferretti si può ammirare la Villa Monte Domini, fatta costruire dai Conti Ferretti nel 1505 e raggiungibile, dal centro del borgo, tramite una lunga e suggestiva scalinata.

Infine a Falconara Marittima meritano l’attenzione del visitatore la Chiesa di Santa Maria della Misericordia del XV secolo, con i suoi splendidi affreschi di scuola umbro-marchigiana, e la Biblioteca Francescana e Picena creata da padre Candido Mariotti in onore di San Francesco d’Assisi e dei francescani.

Scendendo verso il litorale viene finalmente il momento di godersi il mare: il lungomare di Falconara Marittima offre numerosi locali, strutture balneari e spazi ludici per i più piccoli, oltre alle attività sportive organizzate sulla battigia e le serate a tema nei bar suggestivi che costellano la spiaggia. Lungo la costa sorge anche uno zoo di oltre 60 mila m², nato nel 1968 e pronto ad appassionare grandi e piccoli.

A rendere la vacanza ancora più piacevole ci pensa il clima della costa marchigiana, caratterizzato da temperature sempre miti e da tante giornate di sole durante l’anno. I valori medi del mese più freddo, gennaio, vanno da una minima di 1°C a una massima di 9°C, mentre in luglio e agosto, i mesi più caldi, si passa da una minima di 17°C a una massima di 28°C. Le precipitazioni si concentrano soprattutto dalla fine dell’estate all’inizio dell’inverno, quando raggiungono una media di 70-80 mm di pioggia mensili.

Con delle condizioni climatiche e ambientali così favorevole, non è difficile immaginare la ricchezza di eventi e manifestazioni che vengono organizzati nel corso dell’anno, specialmente nel periodo estivo. Feste, rassegne culturali, concerti e sagre sono quasi all’ordine del giorno, ma una delle occasioni più originali si tiene nel mese di agosto: è la Mostra Mercato del Fumetto, che invade la centralissima Piazza Mazzini con un’ondata di bancarelle colorate e visitatori appassionati.

Raggiungere Falconara Marittima non è difficile, qualunque mezzo si scelga di utilizzare. Chi viaggia in auto deve prendere l’Autostrada A14, venendo da nord in direzione Ancona e venendo da sud in direzione Napoli, poi uscire a Ancona Nord e seguire la direzione Roma, continuare sulla SS76 verso Pesaro/Falconara Marittima continuare sulla SS16 seguendo le indicazioni fino a destinazione. Per chi preferisce il treno la stazione di Falconara Marittima è a due passi dal centro cittadino, mentre l’aeroporto più vicino è quello di Ancona Falconara, ad appena 5 km dal centro.
Cortesia foto: Sito del Comune
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close