Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Montecolognola

Montecolognola (Umbria): il piccolo borgo sul Lago Trasimeno

Pagina 1/2

Montecolognola - nome composto dai termini latini mons e colonia, atti a indicare nel loro insieme una piccola stazione di coloni - si palesa ai turisti del magnifico Lago Trasimeno come una tutt’altro che nugale frazione del comune di Magione in provincia di Perugia, nell’Umbria sacra e misteriosa.

Il fascino risiede nel suo configurarsi pienamente quale indefesso borgo fortificato che conta oggi poco più di 40 abitanti ma ben 800 anni di pregna storia assorbita dagli edifici favellanti ognuno una parabola di epica esistenza. Ogni muro, ogni anelito o spiffero sprigiona semplicità bucolica che gli viene conferita dal viatico medievale rimandante all’epopea trecentesca fatta di strenue lotte per la sopravvivenza, difese furenti e risvolti guerreschi indimenticabili. Il tempo ha dunque concesso una parentesi lenta, come lento è il suo scorrere fra le stradine acciottolate, i sentieri lungo i manti erbosi e i vicoli che sfruttano l’andamento della collina a oltre 400 metri s.l.m.

Il Castello

L’osservazione meticolosa che il turista dovrebbe senza remore abbracciare parte dalla sommità architettonica, ovvero da quell’apice ch’è il Castello, eretto fra il XIII e il XIV secolo per un atto di ribellione dei residenti di Pian di Carpine nei confronti degli allora dominatori nel territorio umbro, vale a dire i Cavalieri Gerosolimitani.

Si tratta di un maniero particolare per struttura e fisionomia, la cui pianta ellissoidale differisce dall’impianto urbano a schema rettangolare. Come fortilizio non ha certamente il monopolio su un’area densamente fortificata, eppure non pecca sicuramente di originalità e la sua vista crea una qualche forma di diversificazione assai apprezzabile.

Cosa vedere a Montecolognola

La fortezza coabita con la Chiesa di Santa Maria Annunziata, edificio religioso trecentesco che si fregia all’interno di un monumentale dittico di affreschi raffiguranti l’uno l’Annunciazione a Maria, l’altro l’Adorazione dei Magi, entrambi di fattura cinquecentesca. A pianta quadrangolare, la chiesa convive in armonia con la bella torre campanaria, anch’essa quadrangolare. L’arco dell’abside reca una maiolica mariana datata 1584, che dapprima si collocava superiormente alla porta d’accesso alla chiesa.

Da non trascurare una seconda struttura ecclesiale poco fuori dell’abitato, precisamente ad appena 300 metri in direzione sud, ove splende l’antico Santuario della Madonna delle Fontanelle. La sua costruzione si deve a un miracolo della Madonna che vide protagonista una bambina: recatasi al pozzo ad attingere l’acqua, vide la Vergine ma a quell’apparizione credettero in pochi, cosicché la "Signora" invitò la piccola a tornare in paese con il recipiente capovolto assicurandole che sarebbe comunque rimasto pieno d’acqua. Così effettivamente avvenne e non ci furono più dubbi circa il portentoso evento.
... Pagina 2/2 ...
La storia ancorata a una più papabile realtà racconta che il santuario venne costruito sulle rovine della Chiesa di Santa Maria de Fonnicis nel corso del Quattrocento, sebbene una lapide esterna riporti la data 1508, l’anno più plausibile. L’edificio attuale ha pianta a croce latina, è a navata unica e possiede un altare dietro al quale campeggia un affresco di inizio ‘600 ove sono raffigurate le anime dell’Inferno e del Paradiso.

Per quanto piccola, la frazione di Montecolognola è perfettamente in grado di far fronte alle esigenze di un turismo più cospicuo, riservando per esso delle strutture pronte a un’accoglienza che in pochi si aspetterebbero essere precisa e calda. Basti pensare, ad esempio, alla proposta dell’agriturismo improntato entro Casale Il Picchio, o il bar ristorante Miralago, che alterna i prodotti della terra, carne e verdura, ai frutti lacustri evinti dalle battute dei pescatori che il Trasimeno lo frequentano abitualmente ricavandone un sicuro tesoro ittico.

Come arrivare

In auto occorre percorrere l’autostrada A1 fino all’uscita Magione, poi seguire le indicazioni per Montecolognola; la stazione ferroviaria più vicina si trova a Magione sulla linea Perugia-Terontola; collegamenti bus APM sono disponibili tutto l’anno; l’aeroporto di riferimento è quello di Perugia.


loading...
close