Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Panicarola

Panicarola (Umbria): la terrazza panoramica sul Lago Trasimeno

Pagina 1/2

Castiglione del Lago in Umbria occupa una grossa porzione di territorio che in provincia di Perugia pervade buona parte della costa sud-occidentale bagnata dal Lago Trasimeno.

Nell’area interessata fioccano e proliferano frazioni che, quasi al pari della cittadina di appartenenza, suscitano notevole interesse espanso, acciocchè fra queste compare Panicarola, il cui alto profilo è dichiaratamente rimpinguato da una posizione geografica di evidente strategica bellezza, là dove frondosi boschi e larghe brughiere arrivano a perdersi.

Storia

Una popolazione di 760 abitanti è il risultato cui è pervenuta una storia alquanto antica, radicata all’Età del Ferro e sviluppatasi attraversando un’epoca romana di discrete innovazioni tecnico-ingegneristiche, rilevabili ad esempio nel Ponte sull’Anguillara (altresì chiamato Anguillaia) o nella Torre del Pantano, nata come bastione di vedetta.

L’urbanizzazione vera, emancipazione del primigenio avamposto, iniziò a fibrillare intorno al 1313: la costruzione di case ed edifici religiosi prese avvio rapidamente e la Panicarola che oggi possiamo osservare non si distanzia dall’embrionale status urbano da cui è di fatto partita.

Cosa vedere a Panicarola

La prossimità al lago ha potuto garantire sufficiente idratazione della terra e di questo ha giovato la propensione a un’economia agricola ottimizzata, nonché la tendenza a sfruttare la pesca quale attività co-preminente. In parallelo, la fioritura di stabilimenti industriali ha accentuato il processo di raffinazione delle materie prime in aggiunta alla cultura lavorativa imperniata, seppur non esclusivamente, sull’artigianato restaurativo legato al mobilio antico.

Su tutte ha trionfato la vocazione turistica che, in virtù di un comprensorio paesaggistico incantevole, ha avuto semplicemente bisogno di una spinta e una leggera implementazione di servizi mai comunque inadeguati. Panicarola ha allora aperto i battenti ai visitatori, alcuni assidui frequentatori del Trasimeno, altri più amanti dell’entroterra e della sua specialità rurale.

... Pagina 2/2 ... La frazione palesa la tendenza a stupire con una piccola ma arguta selezione architettonica affine all’ammirazione oculare ma anche fotografica, pensiamo al Santuario della Madonna del Busso: è esso un edificio di recente concezione, risale infatti al 1913 ma la torre campanaria quadrata e un interno anticato potrebbero trarre in inganno l’osservatore in termini di collocazione temporale.

Eventi e manifestazioni

In questo santuario viene celebrata la Santa Messa in occasione della Festa della Madonna del Busso, che si svolge alla fine di settembre (concludendosi a tarda notte con un tripudio di fuochi d’artificio) ed è il primo evento dell’anno per importanza, seguito da una manifestazione diametralmente diversa per sua natura, il Panicarola Rock Fest, festival musicale di richiamo.

Altra attrazione di rilievo è costituita dalla Darsena di Panicarola, ovvero una sorta di porticciolo utilizzato per l’attracco delle imbarcazioni, per lo più pescherecci, ma anche per la balneazione lacuale. La frazione non è mai dormiente e lo si vede peraltro dalle opportunità che essa protende in ambito sportivo: entro il perimetro dell’abitato sono perciò presenti un campo sportivo, un campo da golf di proprietà della famiglia Lamborghini e una pista di 900 metri di lunghezza usata per la partenza degli aerei che portano in quota i patiti di paracadutismo, qui molto praticato.

Il dispendio di energie non è da poco, sicché si abbisogna di un accesso immediato al favoloso parterre culinario che l’Umbria in quanto regione può offrire attraverso la Locanda del Principato (circolo enogastronomico che privilegia la tradizione e qualche presidio slow food di accezione toscana), l’Agriturismo Trasimeno o il B&B Panicarola del Lago. Lo avrà saputo certamente un divo di Hollywood molto amato, Will Smith, che ha visitato la frazione come testimoniato da un selfie pubblicato su Twitter, il social network dove tutti vogliono essere protagonisti, anche chi lo è già sul grande schermo.

Come arrivare a Panicarola

In auto si percorra l’Autostrada A1, uscire a Valdichiana e seguire le indicazioni per Perugia fino a Castiglione del Lago, dove le segnaletiche riportano la frazione di Panicarola; la stazione ferroviaria è a Castiglione del Lago lungo la linea Roma-Firenze, collegata alla frazione da una navetta bus; l’aeroporto di riferimento è il Sant’Egidio di Perugia.


loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close