Cerca Hotel al miglior prezzo

Vernazzano (Umbria): la Torre Pendente sul Lago Trasimeno

Vernazzano, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Con la sua perfetta fisionomia di frazione, la graziosa Vernazzano sa trasmettere un po’ della sua onesta bellezza al capoluogo di Tuoro sul Trasimeno, affacciato sul lago che bagna l’Umbria riempiendola di turisti. Siamo d’altronde in provincia di Perugia e le attrazioni proprio non mancano, specialmente qui, nella porzione in cui Vernazzano Alto e Vernazzano Basso delimitano una zona in equilibrio fra collina e pianura, dove storicamente si svolse la mitica battaglia del Trasimeno nel 217 a.C. condotta da Annibale.

La località sorse ad ogni modo molto più tardi, si presume nel 1098, rappresentata inizialmente da un solo grande edificio, ovverosia dal Castello di proprietà del Monastero di Santa Rita da Petroia, dominante da uno sperone di roccia a 430 metri s.l.m. Nel ‘300 l’occupazione esercitata dai Michelotti portò più tardi i perugini a ripensare le difese castellari per rendere il fortilizio inespugnabile, eppure nel Cinquecento la rocca si presentò oramai in declino.

La Torre Pendente

La bella torre di guardia rimane il suo simbolo per una caratteristica che ha fomentato il soprannome di "Torre Torta" (detta anche Torre Pendente di Vernazzano): nel 1750, infatti, si verificò un micidiale terremoto che ne provocò la marcata inclinazione, superiore addirittura a quella che ha reso famosa la Torre di Pisa. Chi la osserva può notare i tiranti metallici che la sostengono evitando il collasso della struttura, protetta da una sorta di gabbia metallica molto ben congegnata.

A tanti risulta incredibile come un tale esemplare possa resistere da un millennio alle ripetute scosse che percuotono una regione, l’Umbria, considerata zona sismica ad alta criticità. La torre è raggiungibile percorrendo un sentiero che parte dalla zona vecchia dell’abitato, attraversa il ponte sul torrente Rio e arriva alla pianetta ove la torre prende posto.

La storia di Vernazzano ha un acuto nel XX secolo ed è cronaca di guerra i cui protagonisti in negativo furono alcuni militi tedeschi che, nel giugno 1944, si resero colpevoli di violenze, saccheggi ed eccidi ai danni della popolazione dell’Isola Maggiore.

Cosa vedere

La moderna Vernazzano vive essenzialmente di turismo e la vicinanza al Trasimeno è la chiave per la copiosa affluenza di visitatori non attratti solo dai riflessi dell’acqua lacustre ma anche da alcuni edifici che la frazione annovera tra le sue fila architettoniche. L’apparato religioso, ad esempio, s’ispessisce grazie al sorgere armonioso di luoghi di culto semplici ma esteticamente impregnanti, citiamo la Chiesa di Santa Lucia con l’originale dipinto di Anton Maria Garbi (risalente al 1769 e ritraente il Castello), la Chiesa di San Michele Arcangelo e la Chiesa di Santa Maria delle Trosce, che di affreschi ne conteneva ben due, realizzati nei primi anni del Cinquecento da due epigoni locali di grandi artisti quali il Pinturicchio e il Perugino.

L’hinterland di Tuoro, e così di Vernazzano, ben accoglie passeggiate nel verde e divagazioni ancestrali fra manti di uliveti e stratificazioni selvatiche, entro le quali si possono tranquillamente scorgere alcune cascine, le più antiche delle quali purtroppo hanno conosciuto la devastazione dei sismi degli ultimi tempi e presentano solo qualche rudere.

In località Vernazzano Basso esiste un posto dove il blues è di casa ed è molto frequentato dagli appassionati di questo genere musicale: è il “Due lune pub”, ben propenso ad accogliere i turisti soprattutto nelle sere d’estate e deliziarli con eventi dal vivo e qualche tappe del Trasimeno Blues, un festival di genere che tocca diversi paesi dell’area lacustre.

Come arrivare a Vernazzano

In auto da Perugia è agevole imboccare la SS 75bis fino a Tuoro sul Trasimeno e poi seguire le indicazioni per Vernazzano; la stazione di Tuoro si trova lungo la linea ferroviaria Terontola-Perugia; in bus si scelga la linea Firenze-Roma con fermata Terontola; l’aeroporto di Perugia dista ca. 35 km dalla località.
  •  

News più lette

close