Cerca Hotel al miglior prezzo

Massa Marittima (Toscana) vacanza in Maremma, Grosseto

Massa Marittima, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

E’ nel cuore della Toscana che si snoda placido il Pecora, fiume sinuoso che sorge sulle colline grossetane, vicino alla località di Noccioletta. Lungo il percorso, tra le curve dolci dei colli, il corso d’acqua incontra il piccolo comune di Massa Marittima, appollaiato alla sua sponda occidentale. Popolata da circa novemila abitanti, a soli 49 km dal capoluogo Grosseto, Massa Marittima è incastonata nel cuore delle colline metallifere, ed è stata recentemente insignita della “bandiera arancione” assegnata dal Touring Club.

Ornata nella parte sud-orientale dallo specchio azzurro del Lago dell’Accesa, e digradante a ovest e a sud verso la splendida pianura maremmana, la località toscana è accarezzata costantemente da una brezza frizzante, e si caratterizza per le temperature leggermente più basse rispetto alla zona adiacente, tipiche dei territori collinari. L’inverno è pertanto abbastanza freddo, con valori medi che in gennaio variano tra una minima di 2°C e una massima di 9°C, mentre le estati sono calde ma piacevoli, senza afa o eccessiva umidità: in luglio e agosto, infatti, le temperature medie vanno da una minima di 18°C a una massima di 30°C. Le piogge, quasi assenti nei mesi estivi, si concentrano nel periodo primaverile e autunnale, quando piove in media per 9 giorni al mese.

Il centro di Massa Marittima cela una grande quantità di piccoli gioielli storici e artistici, che vale la pena di visitare durante l’esplorazione cittadina. Tra gli edifici di origine medievale che si fanno notare spicca il Palazzo Comunale, costruito tra il XIII e il XIV secolo in austero stile romanico, ottenuto dall’accorpamento di tre case-torri precedenti e completamente rivestito in travertino. Romanica è anche la Casa dei Conti del Biserno, realizzata nel XIII secolo, mentre la vicina Chiesa di Sant’Agostino è stata edificata tra la fine del Duecento e il primo Trecento, così come la bella piazza Matteotti dominata dalla Torre del Candeliere.

L’edificio religioso più importante e ammirevole è certamente il Duomo, collocato in posizione rialzata rispetto al resto, alla sommità di un podio gradinato che ne esalta ancora di più l’imponenza. Costruito a cavallo del XII e XIII secolo, probabilmente su una chiesa più antica, l’edificio si distingue per la facciata romanica sormontata da pinnacoli, e per il sontuoso interno a tre navate decorato da bassorilievi preromanici. Nella chiesa sono inoltre custoditi il Fonte Battesimale in travertino e una pregiata Arca di San Cerbone, capolavoro di scultura senese risalente al 1324.

Per chi, infine, non fosse ancora sazio di storia e cultura, Massa Marittima conta una ricca serie di musei, tra cui il Museo Archeologico e Pinacoteca con i suoi reperti etruschi, il Museo della Miniera sulle miniere di pirite, e il Museo di Storia e Arte delle Miniere con materiale di ogni tipo riguardo all’attività mineraria del territorio. Chi avesse la fortuna di trovarsi sul posto alla fine di maggio o all’inizio di agosto, potrà assistere alla tradizionale Balestra del Grifalco. Il grifalco è una specie di falcone, un tempo usato come rapace per la caccia, e in suo onore si organizzano un corteo storico, una gara di balestra e una bella spaghettata aglio e olio che vede riunirsi in piazza tutta la cittadinanza.

Per raggiungere Massa Marittima si può scegliere tra varie possibilità. Chi viaggia in macchina e proviene da Milano dovrà prendere l’autostrada del Sole A1 verso Bologna fino a Parma, poi continuare sulla A15 e procedere in direzione Genova-Livorno. A questo punto bisogna prendere la A12 verso Roma fino a Rosignano Marittimo, imboccare la SS1 Aurelia in direzione Roma, uscire a Follonica Est e seguire le indicazioni fino a Massa Marittima sulla SS 439.

Chi viene da Firenze, sull’autostrada del Sole A1, deve uscire a Firenze Certosa e proseguire sulla Superstrada RA3, uscire a Colle Val d’Elsa Sud, imboccare la SS 73 Senese Aretina e proseguire fino a Massa Marittima lungo la SS 439. Chi preferisce il treno deve scendere alla stazione di Follonica e da qui prendere l’autobus delle Ferrovie Massa Follonica.

Infine, per chi decide di prendere l’aereo, gli aeroporti più vicini sono quello di Pisa, quello di Firenze e quello di Roma Fiumicino, rispettivamente a 129 km, 138 km e 226 km da Massa Marittima. Foto wikipedia, cortesia: GDelhey, M. Bernet, G. Sighele
  •  
close