Cerca Hotel al miglior prezzo

Brancaleone Marina (Calabria): le spiagge delle tartarughe e la visita alla localitą

Brancaleone Marina, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Tra le più frizzanti località balneari della provincia di Reggio Calabria, Brancaleone Marina allarga il suo sorriso per gran parte della lucente costa jonica, lungo la Riviera dei Gelsomini, fulcro di 10 chilometri di meraviglia spalmata dolcemente lungo un litorale dove il mare calabrese splende d’azzurro sfumando gradevolmente.

La città delle tartarughe

Proprio questo bel tratto paesaggistico bagnato dallo Jonio ha fatto guadagnare il soprannome di “città della tartaruga di mare” (per l’abitudine di quest’animale di deporre stagionalmente le uova sulle spiagge) e per la presenza di un ospedale gestito egregiamente dall'Associazione Naturalmente Brancaleone. Un tempo è anche stata la “città dei gelsomini” per l’importazione della pianta in loco nel 1927, poi proliferata e ordinata in estesi filari allineati e paralleli che ancora oggi sprigionano profumi delicati fusi alle fragranze del bergamotto e degli agrumi.

Il borgo fantasma

Brancaleone è un paese sorto presumibilmente intorno all’anno 1000 ma numerosi studiosi asseriscono che la cittadina sia una derivazione territoriale della vecchia Sperlonga, esistente ben prima di questo secolo e culla di quel borgo che veniva chiamato ai tempi Brancaleone Vetus, un nucleo urbano all'epoca molto ben organizzato e dotato di chiese, un convento, un carcere, un castello e una struttura municipale centrale con scuole annesse.

La svolta, a quanto risulta, si ebbe nel 1783, quando una violenta scossa di terremoto spinse molti abitanti a trasferirsi a ridosso del mare, seguiti da altri dopo il sisma del 1908 e l’alluvione verificatasi nel 1953, eventi che hanno spopolato pressoché completamente quello ch’è ora un vero e proprio borgo fantasma da cui frotte di turisti sono attratte. I suoi 5.000 ex residenti sono finiti qui, a Brancaleone Marina, attraversata da una suggestiva e lunghissima via marina dove ancora si trova ubicata la residenza di confino dello scrittore Cesare Pavese, condannato a restare entro il perimetro cittadino per tre anni con l’accusa di antifascismo.

Le spiagge

Scopriamo allora che il mare corrisponde soltanto a una delle tante suggestioni infuse dallo straordinario panorama. Certo, le spiagge sono semplicemente fantastiche, irrorate da acqua limpidissima e cosparse di sabbia bianca finissima ideale per specifiche cure del corpo ed elioterapia, ma i turisti hanno imparato ad apprezzare anche il vecchio impianto urbano posto un po’ più nell’entroterra, emblema di una collettiva testimonianza di carattere storico, archeologico e artistico, un valido motivo per darsi a liberatorie escursioni fra le scenografiche colline della Sperlongara, fra i resti del castello, procedendo verso la Torre Galati, Pietralunga e il Passo dei Francesi.

Per organizzare escursioni in zona vi consigliamo di contattare la Proloco di Brancaleone che può indicarvi altre mete interessanti nei dintorni.

Cosa vedere a Brancaleone Marina

Nove chiese antiche sono visitabili nei dintorni, ma a Brancaleone Marina impera un edificio sacro assai interessante da visitare e ammirare, la Chiesa di Maria Santissima Annunziata, in verità una ricostruzione del 1933 sui resti della primigenia chiesa andata purtroppo distrutta nel 1908. Si trova nella frazione di Paese Nuovo, e l’interno colpisce essenzialmente per il pavimento in graniglia e la beltà dell’altare barocco cinquecentesco, quanto resta della vecchia struttura. Gli altri due edifici religiosi che sorgono in zona sono la Chiesa di Maria Santissima Addolorata (frazione di Galati), e la Chiesa della Madonna dei Poveri in frazione Razzà.

Il borgo in estate si ravviva notevolmente, accende tutta la ricettività di cui è capace, hotel (consigliato il Villaggio Residence Altalia per un’esperienza di godimento assoluto da condividere con tutta la famiglia), alberghi e tanti locali dove trascorrere piacevoli serate accarezzate dalla brezza del sud, mentre i giovani si scatenano a ritmi forsennati nelle discoteche anch’esse presenti in città.

E’ il suggello di una giornata passata fra le onde, a sguazzare rilassati nel grembo della Costa dei Gelsomini, della Costa degli Aranci e in quello della bellissima spiaggia di Capo Spartivento, pervasa dai profumi di una natura tappezzata di vigneti, uliveti e aranceti.

Come arrivare a Brancaleone Marina

In auto bisogna percorrere l’autostrada A3 verso Reggio Calabria, uscire in SS 106 e proseguire infine in direzione Brancaleone; Brancaleone possiede una propria stazione ma vi passano treni regionali, quindi occorre prima far tappa a Reggio Calabria per la coincidenza; molti i bus che partono da diverse località d’Italia per arrivare direttamente in paese; l’aeroporto di Reggio Calabria è collegato alla cittadina da una navetta bus a passaggi frequenti.
  •  

News più lette

20 Gennaio 2018 La Sagra del mandorlo in fiore nella Valle ...

Ben 73 candeline per una delle sagre più popolari in Sicilia, stiamo ...

NOVITA' close