Cerca Hotel al miglior prezzo

Val Masino: soggiorno tra terme, sci e arrampicata

Val Masino, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La Val Masino si propone come meta ideale per famiglie; regala infatti suggestive passeggiate e semplici escursioni che promettono emozioni per tutti. Per i più piccoli, che si confrontano per la prima volta con la montagna, e per i genitori, che hanno l'opportunità di trascorrere del tempo in mezzo alla natura insieme ai propri bimbi. Condividere con tutta la famiglia quanto di più bello la natura offre, dal pic-nic sotto i freschi rami di un abete, all'inaspettato incontro con una marmotta, rimarrà un ricordo indelebile da custodire dopo il rientro in città. Il sentiero che parte dalla Casa delle Guide di Filorera per giungere al Campeggio Sasso Remenno è stato ideato per le persone diversamente abili e gli anziani, si snoda per 1.5 km ad una quota media di 950 metri con un dislivello minimo di 50 metri. Rivestito con asfalto ecologico per facilitarne la fruizione e attrezzato con punti di sosta, può essere impiegato anche come pista ciclo-pedonale da coloro che prediligono una tranquilla passeggiata alle impegnative escursioni in alta quota.

Un ambiente naturale assolutamente unico, con l'acqua che sgorga a 38° gradi da una sorgente termale dominata dalle aspre pareti a picco della Valle del granito. E' la magica atmosfera nella quale si immerge il Centro Termale Bagni di Masino, aperto da maggio a settembre, a 1172 metri sul livello del mare, dove i benefici del termalismo si scoprono nella suggestiva cornice di una foresta di antichi faggi e abeti scuri. Le proprietà curative delle acque, abbinate a trattamenti estetici, massaggi, corsi di yoga e tuffi in piscina, con il corollario di scenari maestosi e numerose possibilità escursionistiche, fanno della Val Masino una destinazione ideale per una vacanza di tutto relax.
L'avventura del canyoning non deluderà chi è in cerca di forti emozioni. Calarsi nelle strette gole celate all'occhio comune e scoprire un ambiente selvaggio fatto di rocce ed acqua, di silenzi e di colori è un'esperienza unica. Tutto ciò, naturalmente, con la guida di un esperto, che svelerà agli occhi dei neofiti il fascino degli angoli più nascosti della Val Masino.

La Val di Mello, culla del "sassismo", disciplina sportiva oggi nota come bouldering, è un vero paradiso naturale per gli amanti dell'arrampicata, sia sui massi di fondovalle, meta di schiere di ragazzi provenienti da ogni parte del mondo, sia lungo le pareti dell'Alta Val Masino. Sebbene la fama della località abbia oltrepassato i confini nazionali, l'etica degli scalatori del "non lasciare traccia del proprio passaggio" consente di rivivere in Val di Mello le sensazioni dei primi intrepidi arrampicatori.

E' il più grande monolite d'Europa, percorso da un centinaio di itinerari, alti da 8 a 50 metri e con difficoltà dal III all'XI grado. Il Sasso Remenno si erge maestoso nella piana verdeggiante che si apre dopo l'abitato di Filorera e, con i massi circostanti, rappresenta il miglior terreno per la pratica dell'arrampicata sportiva. I gradini intagliati nel duro granito, e i percorsi completi di soste e attrezzati con chiodi resinati inox, danno vita a una straordinaria palestra di roccia all'aria aperta, ideale sia per scalatori esperti sia per famiglie con bambini e gruppi organizzati che, con il supporto delle guide alpine, possono provare l'ebbrezza dell'arrampicata. Fonte: Regione Lombardia
  •  
close