Cerca Hotel al miglior prezzo

Campomorone (Genova); la cittą della Liguria e i suoi eventi

Campomorone, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Situato a pochi chilometri a nord di Genova, il territorio di Campomorone si sviluppa per la maggior parte nell'alta val Polcevera e, in particolare, in val Verde, che prende il nome dal torrente da cui è bagnato. Il monte delle Figne e il monte Leco sono due delle cime più affascinanti di questa zona.

Cenni storici

La storia di Campomorone è decisamente antica, come confermano i ritrovamenti di manufatti dell'età del ferro che testimoniano che le valli erano già abitate in epoca preistorica. Il primo avvenimento significativo è da individuarsi nella realizzazione della Via Postumia, fatta costruire nel 148 avanti Cristo da Spurio Postumio Albino Magro.

Nel III secolo dopo Cristo il territorio su vittima delle prime invasioni delle popolazioni barbariche, che determinarono una dispersione degli abitanti in direzione di Genova; nei secoli successivi, in ogni caso, la zona riprese a popolarsi, complice la riattivazione di diverse vie di comunicazioni che favorì un miglioramento dell'attività agricola. Divenuto presidio politico e militare in occasione del dominio ligure da parte dei bizantini nel VI secolo, Campomorone visse il periodo medievale senza particolari eventi, come si può dedurre dalla carenza di fonti storiche relative a questa epoca, eccezion fatta per le incursioni dei Saraceni poco prima dell'anno Mille. Nel Cinquecento l'importanza del territorio crebbe sia dal punto di vista economico che dal punto di vista politico, mentre nel XVIII secolo l'invasione degli Austriaci fece sì che molte frazioni venissero abbandonate: l'esercito austriaco compì numerose distruzioni e devastazioni. Seguì la dominazione francese, con Napoleone Bonaparte, in occasione della quale il territorio entrò a far parte della Repubblica Ligure, nel Dipartimento del Polcevera. Successivamente, Campomorone venne inglobato nel Regno di Sardegna, prima dell'Unità d'Italia degli anni Sessanta del XIX secolo.

Cosa vedere a Campomorone

Chi volesse cimentarsi in un tour turistico di Campomorone avrebbe la possibilità di osservare un gran numero di edifici e monumenti di pregiato valore artistico: per quel che riguarda le architetture religiose, ogni frazione ha praticamente un edificio sacro.

Così, se nel capoluogo si può ammirare la chiesa di San Bernardo, nella frazione di Pietralavezzara c'è la chiesa dell'Ascensione di Nostro Signore, in quella di Langasco c'è la chiesa di San Siro, in quella di Gallaneto c'è la chiesa di San Michele Arcangelo, in quella di Isoverde c'è la chiesa di Sant'Andrea, in quella di Larvego c'è la chiesa di Santo Stefano, in quella di Gazzolo c'è la chiesa di San Rocco e in quella di Cravasco c'è la chiesa di San Bartolomeo.

Molto affascinante, poi, è il Palazzo Balbi, che oggi ospita due musei civici e il municipio: in questa residenza soggiornò, negli anni Dieci del XIX secolo, anche papa Pio VII, che impartì la benedizione al popolo affacciandosi alla finestra.

Sul piano culturale, molto apprezzati sono il Museo delle marionette, inaugurato negli anni Novanta del secolo scorso, e il Museo civico di paleontologia e mineralogia, con reperti mineralogici e fossili: entrambi, come detto, si trovano nel palazzo del municipio. Infine, vale la pena di far visita al Museo della Croce Rossa Italiana, che ha da poco festeggiato i 30 anni di vita e che testimonia la generosità della popolazione locale e la sua propensione al volontariato.

Eventi, feste e manifestazioni

Campomorone propone ogni anno un ricco calendario di eventi e appuntamenti molto attesi dalla cittadinanza, la maggior parte dei quali è strettamente connessa alla devozione religiosa della popolazione locale. Così, nel mese di giugno si celebrano la festa di San Giovanni Battista e, nella località Santo Stefano di Larvego, la festa di San Luigi Gonzaga.

Ad agosto è la volta della festa di San Rocco, a Gazzolo, e a settembre tocca alla festa della Madonna del Santo Amore. Inoltre, l'8 dicembre - giorno dell'Immacolata Concezione - a Campomorone viene organizzata una fiera con bancarelle e stand in esposizione, nel pieno dei festeggiamenti che anticipano il Natale.

Come arrivare a Campomorone

In auto è necessario prendere l'Autostrada A7 Milano - Genova e uscire a Genova Bolzaneto, per poi seguire le indicazioni per la località.
La stazione ferroviaria più vicina è quella di Genova Pontedecimo

  •  

 Pubblicato da - 17 Novembre 2016 - © Riproduzione vietata

close