Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanza a Ustica, nel regno delle immersioni subacquee

Ustica, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Completamente isolata, in mezzo al Tirreno meridionale si erge solitaria l'isola di Ustica, famosa in tutto il mondo per le acque di una trasparenza vitrea, un vero paradiso di coloro che cercano nel mare e nelle immersioni la vera essenza di una vacanza.
Per arrivare a Ustica ci sono collegamenti dal porto di Palermo e, in alta stagione, anche dal porto di Napoli. Le navi attraccano nel porto di Ustica posto sulla sponda orientale dell'isola. Vi accorgerete subito, appena arrivati, del colore scuro delle rocce, che Ustica è un isola di origine vulcanica che emerge dai profondi fondali del Tirreno con due distinti coni vulcanici che, seppur inattivi, conservano ancora il primitivo fascino.

Ustica un po' alla volta si sta trasformando in un santurio del mare, gia dal 1986 fu istituita la riserva marina, proprio per preservare la qualità delle acque dell'isola, sicuramente le più trasparenti d'Italia ma a buon ragione dell'intero Mediterraneo. Chi è pratico di immesrsioni lo sa, Ustica ha acque limpide e ricchissime di pesce. Si incontrano con facilità tonni, cernie, murene, squali e tantissime altre specie di pesci in un ambiente sootomarino ricco di rocce e coralli che si alternano a praterie di posidonie.
Esiste una riserva integrale denominata Zona A, che è quindi completamente lasciata libera da ogni influsso dell'uomo, anche la semplice navigazione è interdetta. Però accompagnati dalle guide è possibile immergersi in un tripudio di colori e fauna sottomarina
. Poi ci sono le Zone B e C con limitazioni meno rigide ma in pratica tutta l'isola è una grande riserva in cui natura e uomo cercano di trovare un equilibrio da cui trovare giovamento entrambi.

Cosa c'è da vedere sull'isola di Ustica? La costa brulica di grotte molto spettacolari, tutte da visitare con la barca: la grotta Azzurra, detta anche grotta dell'Acqua ricca di stalattiti, la grotta dell'Accademia e la grotta dei Segreti sono quelle più interessanti. A punta Cavazzi si ammira uno dei panorami migliori di tutta l'isola, mentre a punta Spalmatore si trovano delle piascine naturali in comunicazione con il mare aperto con un varco sotterraneo. Sull'isola si trovano anche i ruderi di una castello sareceno.

La sera il borgo di Ustica diventa piacevole da passeggiare, e anche da gustare con i suoi ristoranti dove il pesce viene servito freschissimo e dal sapore antico. A Ustica sono famosi i capperi e le lenticchie e soprattutto questi legumi vengono utilizzati in zuppe prelibate, che sono una vera escusiva dell'isola di Ustica, proprio come il suo mare, famoso in tutto il mondo.

  •  

News più lette

close