Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle di Ustica

Magica, misteriosa, dal fascino sospeso nel tempo (chi sa che è la parte emersa di un vulcano sottomarino?), Ustica è una vera e propria perla incastonata nel Mar Mediterraneo. Il mare che la circonda, a sud, è parte dell’Area Marina Protetta dell’isola di Ustica, paradiso di biodiversità sottomarine. Con numerosi sentieri nella natura che la percorrono da nord a sud e da est a ovest, eccezionali percorsi archeologici in cui ammirare antichi insediamenti umani immersi nel verde rigoglioso, musei e fortificazioni, Ustica è anche una meta da vivere in affascinanti avventure culturali. Un posto importante, poi, è occupato dalla tradizione gastronomica nella quale dominano, per prime, le minuscole e famosissime lenticchie di Ustica, seguite a ruota dai vini come lo zibibbo e il passito, le conserve e il pesce, cucinato in mille modi e sempre, ovviamente, freschissimo.

Altrettanto bello è, infine, il mare della Sicilia, in questi lidi una sorta di museo sottomarino ricco di reperti tutti da ammirare.

E poi le sue spiagge, uniche al mondo. Le grotte fitte di pesci e fauna acquatica. Per scoprire quali sono le spiagge più belle e imperdibili di Ustica, basta che leggiate la nostra mini-guida.

Spiagge raggiungibili a piedi con i bambini

Spiaggia Al Faro, Punta Cavazzi (sud-ovest dell’isola)


Non è la classica spiaggia di sabbia, ma una piattaforma in cemento che si tuffa nel mare azzurro cristallino. Il solarium, dotato di aree attrezzata con sdraio e ombrelloni, ma in parte anche libero, consente l’accesso comodo e sicuro in acqua e, nei primi 30 metri, la profondità del mare permette la balneazione anche dei bimbi più piccoli. Piccolo stabilimento a parte, sulla piattaforma non sono presenti altri servizi, che però si trovano nelle immediate vicinanze (punti ristoro, bar e ristoranti).
Selezionata perché: il panorama aspro e brullo che circonda questo luogo regala emozioni indescrivibili.
Dove si trova: la Spiaggia del Faro di Punta Cavazzi si trova in contrada Spalmatore.

Cala Sidoti (versante occidentale)


Parte integrante della Riserva Marina di Ustica, la piccola insenatura è caratterizzata da ciottoli di colore scuro, fondali bassi e acque incredibilmente trasparenti. Circondata da scogli e pietre levigate dal mare, per lo più piatte, questa cala è molto amata dalle famiglie con bambini proprio per la possibilità di farli giocare a riva senza pericoli. Sprovvista di qualsiasi tipo di servizio, è necessario arrivarci forniti di acqua, cibo e ombrellone. Grazie alla trasparenza e alla pulizia delle sue acque, infine, Cala Sidoti piacerà molto anche agli appassionati di snorkeling, che qui potranno ammirare innumerevoli tipi di pesci dai mille colori.
Selezionata perché: è una delle due spiagge della Riserva Marina di Ustica in cui è consentita la balneazione.
Dove si trova: Cala Sidoti si trova in Contrada Tramontana.

Caletta dello Spalmatore o dell’Acquario (costa sud-ovest)


Altra perla della Riserva Marina di Ustica di accesso pubblico, la Caletta dello Spalmatore è prevalentemente rocciosa, ma vi si trova anche un piccolo lembo di sabbia scura, quasi nera, che si apre la strada tra scogli e pareti rocciose. Il mare è un incredibile tavolozza di azzurro, verde smeraldo e punte di blu cobalto e i fondali, nelle vicinanze della riva, rimangono abbastanza bassi, così da consentire l’accesso in acqua anche dei più piccolini. Trattandosi di una cala inserita in una riserva naturale, non sono presenti servizi di alcun tipo ed è dunque consigliabile portare con sé tutto l’occorrente.
Selezionata perché: altro hot-spot per lo snorkeling, anche chi non mette maschera e boccaglio riuscirà comunque ad ammirare i pomodori di mare, l’anemone verde e le stelle marine.
Dove si trova: la Caletta dello Spalmatore si trova in Contrada Oliastrello.

Cala Santa Maria (versante orientale)


Cala Santa Maria si trova all’interno di un piccolo porticciolo dominato, dall’alto, dall’omonima torre di avvistamento. Nonostante la presenza delle barche, il mare qui è pulitissimo e trasparente e la piccola spiaggetta di sabbia consente anche ai bimbi più piccoli di entrare comodamente in acqua. Sprovvista di servizi, si trovano però punti ristoro e locande tipiche nel vicino villaggio di pescatori.
Selezionata perché: è una delle zone più suggestive e instagrammabili dell’isola.
Dove si trova: la Cala Santa Maria si trova in Contrada Oliastrello.

Le spiagge romantiche

Spiaggia di Scoglitti (sud-ovest dell’isola)


Una delle poche spiagge di sabbia dell’isola, Scoglitti è un’oasi di pace e relax, immersa nella natura incontaminata. Il mare è una distesa di acqua azzurra cristallina, ricca di pesci multicolori. Molto tranquilla e appartata, sulla spiaggia non ci sono servizi di alcun tipo ed è ideale per chi cerca un angolo silenzioso in cui vivere appieno il sole e il mare.
Selezionata perché: è molto, molto romantica.
Dove si trova: la Spiaggia di Scoglitti si trova in Contrada Oliastrello.

Piscina Naturale (sud-ovest dell’isola)


Completamente libera, a due passi dalla Spiaggia degli Scoglitti e dal Faro di Punta Cavazzi, si trova la famosissima Piscina Naturale, una “pozza” d’acqua pura e trasparente, abbracciata da scogliere, che comunica con il mare aperto attraverso un cunicolo sottomarino. Silenziosa, poco affollata e molto suggestiva, questa meraviglia della natura è un traguardo da raggiungere attraverso un sentiero che si apre tra la scogliera, impegnativo, ma che ripaga di tutte le fatiche una volta arrivati a destinazione. Qui il gioco di luci e colori, dall’azzurro al verde, è davvero unico e la vita sottomarina si fa ammirare tranquillamente anche a occhio nudo.
Selezionata perché: è famosa anche per i fanghi “fai da te” terapeutici.
Dove si trova: la Piscina Naturale si trova in zona Spalmatore, sotto il faro di Punta Cavazzi.

Cala del Patricuono (sud-ovest dell’isola)


Piccola, ma una delle più belle dell’isola, la spiaggetta di Cala del Patricuono è caratterizzata da una sabbia a grana media, dal particolare colore nero, che si tuffa nel mare verde smeraldo. Incorniciata da grossi massi, sulla spiaggia si trova uno stabilimento balneare con punto ristoro e una piccola piattaforma dalla quale si accede comodamente all’acqua. Gli spazi in cui vivere il mare gratuitamente sono davvero risicati, quindi se si vuole scegliere la parte free è necessario arrivarci al mattino presto.
Selezionata perché: il tramonto visto da qui è ancora più magico e suggestico.
Dove si trova: Cala del Patricuono si trova tra la Punta dello Spalmatore e il Faro di Punta Cavazzi.
  •  
17 Febbraio 2020 Dove vedere New York dall'alto: i luoghi ...

New York vista dall'alto Una delle immagini classiche di New York ...

NOVITA' close