Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Sortelha

Sortelha (Portogallo): visita al castello e alla Riserva Naturale della Serra da Malcata

Pagina 1/2

La località di Sortelha è una delle più affascinanti e suggestive del Portogallo: valorizzata da un castello che domina l'intero paesaggio sulla cima di un complesso roccioso maestoso, a poco meno di 800 meti di altitudine, la cittadina ha saputo evolversi negli anni pur mantenendo stabile il legame con un passato e con una tradizione medievale che ancora oggi sono ben visibili in molte tracce, a cominciare dalle case rurali in granito presenti in molte vie.

Per accedere a questo villaggio è necessario attraversare la Varanda de Pilatos, una porta gotica che è sormontata da un balcone da cui, in tempi antichi, venivano scagliati i proiettili contro i nemici. Degno di attenzione è il palo della gogna, noto con il nome di pelourinho, visibile subito prima dell'ingresso e decorato con il simbolo di D. Manuel I, la sfera armillare. Ai tempi di D. Manuel I risale anche l'edificio che accoglie il palazzo comunale.

Tra i punti di maggiore attrazione che meritano di essere visitati ci sono, oltre al castello medievale, le troniere e gli spalti della fortezza, concepita e realizzata per proteggere l'ingresso al cortile in cui è collocato il mastio, cioè la Torre de Menagem.

In passato, la località di Sortelha faceva parte di una linea di difesa che era contraddistinta dalla presenza di castelli di frontiera realizzati su accampamenti antichi delle civiltà iberiche dei secoli precedenti: in castigliano, "sortija" vuol dire "anello", a testimoniare la conformazione delle rocce scoscese che circondano e - al tempo stesso - proteggono il villaggio. Proprio per questo motivo, le mura stesse hanno una forma circolare. Ogni mattone, ogni pietra, ogni filo d'erba, qui, parla del passato: basti pensare alle due scanalature di pietra che, sulla soglia di una porta che guarda a ovest, rappresentano un cubito e un'asta, misure metriche che nel Medio Evo venivano utilizzate dai commercianti per effettuare le verifiche del caso durante le compravendite.

Ancora, non si può che rimanere ammaliati davanti al fascino della cinta muraria che circonda il borgo da nord a sud, con due torri che fiancheggiano le porte. Per gli appassionati di storia dell'arte, un punto di riferimento imprescindibile è il tetto intagliato ispano-arabo che si può osservare nell'Igreja Matriz, risalente al Trecento, dove è presente anche un ricamo dorato sull'altare maggiore.
... Pagina 2/2 ...
Insomma, sembra di tuffarsi nel passato, in un villaggio in cui il tempo si è fermato: le abitazioni, la maggior parte delle quali a un piano solo, hanno le fondamenta direttamente nella roccia. Il contrasto tra tradizione e modernità diventa ancora più evidente nel momento in cui si dà un'occhiata a ciò che c'è fuori: al di là delle mura, infatti, c'è un villaggio ben diverso, decisamente più moderno, caatterizzato da uno stile architettonico che non ha niente a che fare con la "vera" Sortelha.

Ciò non toglie che anche nei dintorni vi siano aree davvero interessanti: le enormi pietre in granito sfruttate in passato per la costruzione delle case sono circondate da castagneti che testimoniano che, qui, la natura è ancora padrona. L'antica via romano-medievale che veniva percorsa dai pellegrini in viaggio verso Santiago de Compostela può essere attraversata ancora oggi, magari per recarsi a Belmonte. Chi volesse esplorare più da vicino la zona e scoprirne tutte le meraviglie non può perdere l'opportunità di cimentarsi in uno dei Percorsi Pedestri della Reserva Natural de Serra de Malcata, con la vegetazione tipica della foresta mediterranea ed esemplari di fauna davvero rari, come la lince iberica. Proprio per preservare questa specie è nata la riserva naturale, ma è bene avere pazienza: si tratta, infatti, di un animale che raramente si lascia osservare ed è praticamente sempre in fuga, tra un albero e l'altro.

L'evento più importante di Sortelha è di sicuro la fiera medievale che va in scena ogni anno il terzo fine settimana di settembre: è l'occasione per vedere il villaggio animarsi e prendere vita, grazie all'intervento di musicisti e di attori, con stand di gastronomia e artigianali.

Per arrivare a Sortelha, si può sfruttare l'aeroporto di Covilha, che è il più vicino, a poco più di venti chilometri in direzione ovest. Più a nord, a una settantina di chilometri, c'è l'aeroporto di Viseu, mentre quello di Coimbra è a un centinaio di chilometri.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close