Cerca Hotel al miglior prezzo

Centro de Portugal: tour tra Aveiro, Coimbra, Viseu, Guarda e Castelo Branco

Pagina 1/2

C'è una regione del Portogallo dove trovare tutto quello che serve per una vacanza completa: spiagge infinite, ospitalità genuina dove grandi vini si accompagnano a prelibatezze locali, città d'arte e remoti villaggi ricchi di fascino e semplicità, e le montagne più alte della nazione, coperte di boschi e luoghi ideali per passeggiate ed escursioni rigeneranti. Tutto questo è il Centro, la regione più varia e completa di tutto il Portogallo. Per arrivare in questa regione si può volare alternativamente sulla Capitale Lisbona oppure sull'aeroporto di Porto (Oporto), posizionati rispettivamente a sud e nord della regione. Tutto sommato Oporto è preferibile se dovete recarvi nella zone più settentrionali, mentre Lisbona è prossima al sud del Centro, tuttavia, in cosiderazione delle brevi distanze, conviene subordinare la scelta al tipo di tariffa proposta al momento.

La regione Centro offre una grande varietà di paesaggi: si passa dai picchi innevati (in inverno) della Serra da Estrela, fino ad arrivare alle ampie spiagge oceaniche ed antiche città affascinanti, come quelle Guarda, Trancoso, Viseu, e Castelo Branco, ma anche come la migliore tradizione portoghese è anche sede di produzione di vino ed altri vari siti storici, come Buçaco teatro della Guerra d'indipendenza spagnola e il castello di Belmonte.

Coimbra è comunque una delle più importanti ed interessanti città del Portogallo, con una favolosa università medievale ed un antico quartiere ebraico, risalente al 12 ° secolo. Anche la città di Aveiro possiede una storia da raccontare, ha due canali e una affascinante raccolta di alghe colorate barche noto come Moliceiros. Gli appassionati di storia visitano la regione Centro per i suoi villaggi fortificati di frontiera. La regione dei castelli comprende Castelo Rodrigo, Castelo Mendo, e la bella fortezza di Almeida, mentre i più grandi tesori archeologici si possono trovare a Conímbriga, dove i Romani costruirono sontuose ville.

Un viaggio nel Centro non sarebbe completo senza una visita alle Aldeias de Xisto, una serie di villaggi dai tetti in pietra, sede di una serie di notevoli abitazioni, vecchie di 900 - anni dai caratteristici tetti di ardesiam una pietra metamorfica facilmente lavorabile a lastre.

Le spiagge della regione includono la Costa Nova, adatta alle famiglie, e con il suo distintivo paesaggio di case di legno sulla riva, e Figueira da Foz, con le sue ampie fasce di sabbia delimitata da dune e pinete. Poi c'è la laguna di San Jacinto nel bel mezzo di una riserva naturale, mentre Palheirão offre il dolce profumo dei pini circostanti. Parapendio e il windsurf sono ampiamente disponibili lungo la costa, dove spesso soffia un vento mite dall'oceano.
... Pagina 2/2 ...
Vicino alla frontiera con la Spagna troviamo il Geoparco Naturtejo, contenente, laghi, musei e una delle più grandi reti di sentieri per esplorare il parco ricco di fossili, miniere ed anfratti. Il Geoparco, che riunisce i comuni di Castelo Branco, Idanha-a-Nova, Nisa, Oleiros, Proença-a-Nova e Vila Velha de Ródão, è il primo in Portogallo ad essere stato accettato come parte del Network dei Geoparchi dell'UNESCO.

Tra le cittadine della regione che trapuntano le belle vallate, dove i viaggiatori possono scoprire il magico vino portoghese, segnaliamo lee zone di coltivazione del vino a Dão Bairrada che risalgono adirittura al 12 ° secolo. Nel verde compreso tra i fiumi Dão e Mondego, vicino ai vigneti si trovano aggrappati vari manieri e residenze, con le celebre terme di Luso e Curia ee i magnifici paesaggi di Buçaco, un paradiso per escursionisti e testimone delle battaglie della guerre contro gli eserciti di Napoleone.

Il buon vino comunque merita il buon cibo, e il Centro è sede di alcune delle migliori specialità del Portogallo, a partire dalla cittadina di Bairrada, dove il maialino è una prelibatezza locale. Il piatto tipico della 'Caldeirada' è un delizioso pesce in casseruola, mentre le altre specialità includono piatti a base di carne affumicata e morcelas de arroz, un budino nero a base di riso.

Il periodo migliore per visitare il "Centre" è ovviamente l'estate, almeno se volete godere delle bellissime spiaggie della Costa Nova, e non essere costretti a girare con l'ombrello in mano. Le temperatue estive risultano gradevoli, più caldo nelle zone interne appena ridosso della costa, più fresce vicino all'oceano e nelle valli delle zone interne, presso i rilievi più elevati. In autunno i colori dei boschi rendono particolarmente suggestivi i villaggi di montagna, ma può piovere parecchio, specie a novembre e dicembre. In inverno può fare freddo sulle montagne dell'interno, ma il disagio può essere ricompensato da bellissime e spettacolari nevicati sulla Serra da Estrela.
loading...
close