Cerca Hotel al miglior prezzo

Oeiras (Regione di Lisbona): la cittą e la Praia de Santo Amaro

Pagina 1/2

Situata in riva al mare a circa 10 km di Lisbona, la città di Oeiras fu, nel corso dei secoli, il luogo scelto da molte famiglie nobili o benestanti per le proprie residenze estive. Tra questi edifici, si distinguono il Palazzo del Marchese di Pombal (XVIII secolo), ministro del re D. José che molto contribuì allo sviluppo di Oeiras e alla sua “promozione” al rango di città, e la Real Quinta di Caxias.

Nel XVII secolo fu edificata sulla costa una serie di fortificazioni che difendevano la foce del Tago e pertanto la via di ingresso per Lisbona. Tra di esse, si distinguono il Forte do Areeiro, il Forte das Maias, il Forte de Catalazete, il Forte de São Bruno a Paço de Arcos e il Forte do Bugio, il più caratteristico di tutti, situato in mezzo al fiume.

Nei dintorni, vale la pena di visitare il Museu da Pólvora Negra, nell’Antiga Fábrica da Pólvora di Barcarena, ormai non più in funzione e trasformata in area ricreativa, il Museu do Automóvel Antigo a Paço de Arcos, e l’Aquário Vasco da Gama di Dafundo.

Inaugurato nel 1898 sotto il patrocinio del re D. Carlos I (1863-1908), il principale obiettivo di questo museo e acquario è quello di dare al visitatore l’opportunità di entrare in contatto diretto con la ricchezza del mondo acquatico. Il museo conserva una collezione molto diversificata di oggetti collegati alle esplorazioni oceanografiche effettuate da D. Carlos. L’acquario ospita 4.000 esemplari di fauna e di flora marine dei diversi ecosistemi del globo.

... Pagina 2/2 ... La domenica, le Feiras de Velharias (mercatini dell’antiquariato) animano i giardini del municipio: la prima domenica del mese a Santo Amaro de Oeiras, quella seguente a Paço d’Arcos e l’ultima domenica del mese ad Algés.

Posizionata di fronte al bel Jardim de Oeiras, la Praia de Santo Amaro è una baia dall’esteso arenile, assolutamente da non perdere.
Costeggiata da un lungomare, ideale per passeggiate a piedi o in bicicletta. Molto apprezzata d’inverno dai surfisti che qui trovano un’onda dritta unica, è tuttavia nei mesi estivi che la Praia de Santo Amaro si riempie di bagnanti, giunti facilmente in auto o in treno. Nelle notti più calde, la vita continua fino a notte fonda, giacché l’arenile è costantemente illuminato,

Fonte: Ufficio turistico del Portogallo
Visita Visitportugal.com
 

loading...
close