Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Sloten

Sloten (Paesi Bassi): la cittą fortificata pił piccola del mondo

Un insieme di canali, argini e porte sull'acqua, con vari edifici caratterizzati dal tradizionale frontone a gradini e le formelle a ricordo dell’anno di costruzione scritto in latino. Questa è Sloten (in frisone: Sleat), la città fortificata più piccola al mondo. Situata nel nord-est dei Paesi Bassi, nella provincia frisone, con i suoi circa 800 abitanti è sicuramente la più piccola delle undici città che compongono la Frisia e degli interi Paesi Bassi. Fino al 1984 era riconosciuta come comune con amministrazione autonoma. Poi, da quell’anno, è stata inglobata alla municipalità di Gaasterland-Sloten.

La sua origine risale all’XI secolo ma è soltanto nel 1426 che ottiene il riconoscimento di città. La nascita di Sloten è intimamente connessa al commercio. Nel primo medioevo ad esempio, era al centro della strada utilizzata all’epoca per collegare le città di Stavoren, Coevorden, Bentheim a quelle posizionate tra i laghi Zuiderzee, Slotermeer, Middelzee. Quest’ultimo si è lentamente prosciugato fino a scomparire per effetto di una diga costruita dai monaci fra il 1200 ed il 1300.

La città, al crocevia delle principali vie di scambio, acquatiche e non, si è sviluppata negli anni in modo ordinato e regolare attorno ai vari canali. L’impianto ha seguito il progetto elaborato dall’ingegnere militare frisone Menno van Coehoorn, che le ha valso dal punto di vista architettonico , il titolo di “città ideale” durante il Rinascimento. La sensazione che si prova nel visitarla percorrendone le vie caratterizzate dalla presenza di edifici, 50 dei quali classificati come patrimonio culturale, piccoli negozi, locali raffinati e decisamente piacevoli come il “De Mallemok” – Il gabbiano - è di estrema tranquillità. Oltre al commercio ed ora al turismo, l’economia di Sloten è sostenuta da due realtà produttive, la fabbrica di latte in polvere per animali che originariamente era un caseificio fondato nel 1903 alla periferia della città e quella della produzione del caffè “Douwe Egberts”, avviata 50 anni fa nelle vicinanze di Sloten ed ora affermata come la più importante dell’intero paese, nella quale trovano impiego buona parte dei residenti della cittadina.

Fra le manifestazioni organizzate a Sloten è da segnalare la rievocazione storica organizzata a giugno, "Historisch Kijkfeest Sloten", per ricordare il tentativo di conquista degli spagnoli che, nel corso della Guerra degli Ottant’anni, cercarono di piegarla per acquisire la posizione strategica che la connotava. La visita alla città non può dirsi completa senza la sosta al Museum Stedhûs Sleat ubicato nell'antico municipio risalente al 1759 che ospita, tra l'altro, una collezione di lanterne d'epoca, abiti, copricapi e ventagli e al Mulino De Kaai costruito nel 1756.

I gruppi di turisti possono essere accompagnati, se lo desiderano, da una guida in costume d’epoca, che rappresenta una sorta di banditore/cantastorie abile nell’incastrare battute divertenti a episodi della vita e della cultura di Sloten. La città inoltre rappresenta una delle destinazioni chiave in Frisia per gli sport acquatici e le vacanze in bicicletta. I turisti possono percorrere in canoa i canali che la attraversano e la circondano spingendosi vino al vicino lago Slotermeer.
  •  
loading...
close