Cerca Hotel al miglior prezzo

Zalipie (Polonia), il villaggio dipinto e i suoi motivi floreali

Zalipie, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Il villaggio di Zalipie fa parte del comune di Olesno, nel distretto di Dąbrowa, che si trova nel voivodato della Piccola Polonia (Województwo małopolskie); detta così, forse, l'indicazione geografica continua ad essere poco chiara, ma con una cartina in mano si può individuare molto più facilmente questa piccola località del sud della Polonia che sorge 100 km a nord-est di Cracovia.

Zalipie è da oltre un secolo un luogo particolare grazie alla tradizione dei suoi abitanti – delle donne, per l'esattezza – di decorare a mano con la pittura le proprie case. Quella che con ogni probabilità nacque come iniziativa personale di una signora stanca di dovere periodicamente ridipingere le mura della sua casa annerite dal fumo del camino, nel tempo si è trasformata in qualcosa di più grande, coinvolgendo prima le altre compaesane e in seguito anche i villaggi circostanti.

Pare infatti che sul finire del XIX secolo le donne del luogo avessero iniziato questa pratica coprendo i muri con semplici macchie geometriche di calce e argilla, per poi trasformarle poco alla volta in disegni floreali sempre più complessi e portando le decorazioni anche all'esterno.

Oggi i fiori – complice anche un crescente interesse turistico – adornano praticamente ogni oggetto del paese, anche se nel periodo della Seconda Guerra Mondiale l'usanza sembrava essere tramontata definitivamente. Fu solo a partire dal 1948 che si pensò di organizzare la decorazione delle case in un evento, dapprima sporadico, poi con cadenza annuale. Tuttora il periodo migliore – ma anche il più affollato, va da sé – per visitare Zalipie è quello immediatamente successivo alla festività di Corpus Christi (in Italia conosciuta come Corpus Domini), che si celebra in primavera tra fine maggio e inizio giugno.

È in quest'occasione che si tiene il contest di pittura delle case – noto come Malowana Chata e organizzato dal Museo Etnografico di Tarnów – le quali vengono decorate sia internamente che esternamente. Una passeggiata per le strade di Zalipie consente di ammirare le opere delle donne non solo sulle proprie dimore, ma ormai ovunque: il pozzo, le cucce dei cani, le insegne stradali, le stalle, le porte, i vasi dei fiori e qualunque altra superficie si trovi libera nel villaggio.

Con un po' di fortuna, camminando in paese, si può essere invitati ad entrare in casa da qualche signora desiderosa e orgogliosa di mostrare il proprio talento, ed è in queste occasioni che si può assaporare il gusto più autentico di una tradizione divenuta ormai di interesse internazionale e che si può in parte ritrovare anche in alcuni villaggi vicini come Kuzie, Niwka, Kłyż, Samocice e Podlipie.

Alcuni luoghi, poi, richiamano l'attenzione più di altri: tra questi c'è sicuramente la chiesa, ovviamente decorata all'interno, la scuola e una casa in particolare; è la casa-museo di Felicja Curyłowa, una signora considerata unanimemente la più brava in questa forma d'arte. Ogni singolo oggetto della sua casa è dipinto e per onorare la sua figura e il suo amore per questa tradizione, dopo la sua morte avvenuta nel 1974 la casa venne trasformata in museo, oggi visitatissimo dai turisti di tutto il mondo (biglietto d'ingresso: 3-5 złoty).

Nel villaggio esiste anche un centro culturale, il Dom Malarek (Casa delle Pittrici) che propone laboratori di pittura, dove si possono trovare informazioni dettagliate sulla storia di questa tradizione e su come individuare le case decorate, visto che alcune si trovano in mezzo alla campagna lontane dalla strada.

Come arrivare
Zalipie sorge nelle campagne circostanti la confluenza dei fiumi Vistola e Dunajec.
Tra i centri urbani principali, la città più vicina a Zalipie è Tarnów, che si trova 35 km più a sud.
Chi non disponesse di un mezzo proprio per gli spostamenti potrebbe prendere uno dei pochi autobus da qui per raggiungere Zalipie con una corsa piuttosto lenta della durata di un'ora e mezza, ma è indubbio che avere un'auto a noleggio sarebbe la soluzione migliore per godersi il viaggio.
L'aeroporto di riferimento è quello della città di Cracovia, 100 km a sud-ovest.
  •  

 Pubblicato da - 03 Settembre 2015 - © Riproduzione vietata

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close