Cerca Hotel al miglior prezzo

Gozo, viaggio nell'isola del miele e dell'amore

Gozo, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Gozo è un termine castigliano che indica “gioia” , e per il piacere dei turisti si tratta della seconda isola per estensione dell’arcipelago di Malta, contando approssimativamente 30.000 abitanti. Situata in prossimità di Malta, a poche centinaia di metri, Gozo conserva una sua peculiarità rispetto alla capitale.

Rappresenta circa il 30% del territorio maltese, con una vocazione agreste e naturale grazie alle attività agricole e all'economia basta sulla pesca. Questa semplicità di vita la rende un isola tranquilla , la meta perfetta per chi cerca serenità e mare paradisiaco ad un quarto d'ora di traghetto da Malta, ma è anche un luogo idoneo per chi cerca una gita diversa dalle altre. Gozo è nota per essere un luogo ancora legato al passato, perfetto per chi vuole ritornare indietro nel tempo, ai ritmi di inizio secolo tra le verdi campagne che cambiano aspetto con il succedersi delle stagioni, e con la magia della pesca che detta il ritmo delle settimane di Gozo.

La magia attuale non rende giustizia alla difficile storia di Gozo, davvero in balia della storia per millenni, grazie all'appetibile posizione geografica e strategica dell'arcipelago maltese, e alle sue coste facilmente preda di pirati e saccheggi. Correva il lontano 1551 quando i saraceni realizzano una scorreria disastrosa e deportarono quasi tutta la popolazione, tramutata in folla di schiavi. Gozo subì il contraccolpo di questo tragico episodio e rimase poco abitata fino alla rinascita culturale iconsentita dai Cavalieri di Malta. Comunque sia stata la storia oggi gli abitanti di Gozo sono apprezzati per la loro naturale gentilezza e l'ospitalità nei confronti dei turisti. Questa diversità s'apprezza specie durante i giorni di festa e del carnevale, che qui a Gozo hanno un gusto speciale, rispetto a quello tipico di Malta. d esempio il villaggio di Nadur festeggia il carnevale con una connotazione macabra, cosa molto particolare rispetto ai tradizionali tipi di carnevale.

I villaggi di Gozo, a prescindere dalle celebrazioni ludiche, cono i veri gioielli dell'isola, tutti da scoprire per la tranquillità delle loro strade dove il tempo sembra ancora fermo nel passato. Il centro vitale è Vittoria, detta anche Rabat, il fulcro della vita isolana, sede del principale mercato, il It-Tokk e di tutte le attività corollarie.
Altri luoghi da esploare sono i borghi di pescatori di Marsalforn e Xlendi, qui sono di scena i ristoranti dove si mangia pesce tra i migliori del mediterraneo.
Un altra caratteristica non indifferente dell'isola è l'assoluta mancanza di criminalità e passeggiare tra le stradine isolate è davvero un attività a rischio zero.
Tra le attività turistiche Gozo annovera spiagge e coste rocciose mozzafiato, ma anche storia ed archeologia, come ad esempio con i magnifici templi di Ggantija, ma l'isola è perfetta per la scoperta del mare cristallino delle sue coste, per le immersioni subacquee tra coralli e abbondanza di pesci, con quel senso di nostalgia che vi prenderà a fine vacanza, tanto da farvi sentire come un moderno Ulisse, irresistibilmente attratto dalla sua Calypso che lo vuole trattenere tra le sue magiche rive incantate.
  •  

 Pubblicato da - 27 Giugno 2015 - Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close