Cerca Hotel al miglior prezzo

Kyrenia e il monastero di Bellapais: Vacanza a Cipro Nord

Kyrenia, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Vivace ma anche misteriosa, gioiosa e allo stesso tempo romantica, Kyrenia (o Kirenia, in turco Girne) è una delle località più interessanti della costa settentrionale di Cipro. Incastonata lungo il litorale che guarda verso la Turchia, amministrata proprio dalla Repubblica Turca di Cipro Nord, è una pittoresca cittadina di mare intrisa di profumi mediterranei, che abbraccia il suo porto come se fosse disposta ad anfiteatro intorno allo spettacolo delle onde.

Le Montagne dalle cinque dita da una parte, e il blu del Mediterraneo dall'altra, creano uno scenario fatto di contrasti, che fa innamorare a prima vista e resta impresso nel cuore. Ci sono spiagge per tutti i gusti, da quella di Yavuz Cikarma a ovest della città, forse la più nota e frequentata, a quelle più intime in direzione est, come la Turtle Beach, Catalkoy, la spiaggia di Lara e Vrysi.

Il clima mediterraneo è perfetto per godersi il sole e il mare, con le sue temperature miti in ogni stagione e scarse precipitazioni. Le medie di gennaio, il mese più "freddo", vanno da una minima di 9 a una massima di 16°C, e quelle di luglio e agosto oscillano tra i 23 e i 33°C. Dicembre e gennaio sono i mesi più piovosi, con una media di 10-13 giorni di maltempo ciascuno.

Aldilà delle bellezze naturali sono tanti i monumenti storici, come l'Abbazia della Pace, un bel esempio di arte gotica che si erge sulla cima di una montagna a sud del villaggio di Ozankoy, ai piedi delle Montagne dalle cinque dita, a sud-est di Kyrenia.

L'Abbazia di Bellapais sorge tre miglia a est di Kyrenia, su un picco roccioso ai piedi delle Montagne dalle cinque dita, ed è un altro bell'esemplare di architettura gotica. I primi abitanti dell'Abbazia furono i frati Agustiniani, che emigrarono lì dopo la caduta di Gerusalemme nelle mani di Saladino Ayyoubi, nel 1187. Il corpo centrale dell'Abbazia fu costruito tra il 1198 e il 1205 dal Re di Francia Ugo III. Quando l'isola cadde nelle mani degli Ottomani, l'edificio fu ceduto alla chiesa Ortodossa. Gli affreschi italiani che si possono vedere all'entrata della capella risalgono al XV secolo. Visitate la sua sala da pranzo, le sue celle sotteranee, le cucine, la sala riunioni e gli altri suoi tesori.

Un'altra affascinante attrazione di Kirenia è una nave mercantile del IV sec. a.C., scoperta nelle acque del Mediterraneo ai piedi del Castello della città. Recuperata da archeologi tra il 1967 e il 1969, questa nave è probabilmente il più antico mercantile mai ritrovato e oggi è esposta al Museo del Castello di Kyrenia insieme a una parte del carico. Era stata varata nel 389 a.C. e doveva essere stata costruita 90 anni prima dell'affondamento. Ben 400 anfore, 29 macine e 9000 mandorle rinvenute nella stiva, oltre a 300 pesi in pietra, sono la testimonianza che questa nave veniva utilizzata anche per la pesca. Al momento del ritrovamento la nave, lunga 15 m e realizzata in legno di pino di Aleppo, era ricoperta da uno spesso tratto di lacca protettiva. II numero di utensili da cucina, cucchiai in legno, contenitori per l'olio d'oliva, macine e bicchieri fa pensare che l'equipaggio fosse composto da quattro persone.

La chiesa dedicata all'Arcangelo Gabriele ospita un interessante museo di icone, e a breve distanza da qui si incontrano alcune tombe scavate nella roccia, risalenti al IV sec. Dietro il porto troverete invece una piccola chiesa cristiana.

Fuori città, guardando verso le montagne, riconoscerete le sagome del Castello di Buffavento, il Castello di Sant'Ilarion e il Castello di Kantyara, tutti costruiti in epoca bizantina per difendere l'isola da eventuali attacchi dei pirati arabi. Quello di Sant'Ilarion, in particolare, è in posizione dominante e può essere visto da molto lontano, passeggiando lungo la costa per chilometri. Documenti e testimonianze storiche provano che si trattava in origine di un monastero, fondato intorno all'800 dopo che un monaco, di nome Ilarion, aveva scelto questo luogo per fare l'eremita. Solo in seguito, probabilmente intorno al 1100, fu convertito in castello.

Per raggiungere in aereo la parte nord di Cipro (quella occupata dai Turchi) dovrete atterrare all'aeroporto internazionale di Ercan, a 20 minuti di macchina dal centro di Nicosia. Una volta atterrati potrete raggiungere facilmente Kyrenia noleggiando un'auto.
  •  

News più lette

close