Cerca Hotel al miglior prezzo

Aarhus (Århus): alla scoperta della città. Danimarca, Jutland orientale

Aarhus, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Circondata da colline e boschi, con le ondulazioni più elevate di tutta l'area danese , in riva alla costa orientale dello Jutland, la seconda città più grande della Danimarca è famosa sia per la sua scenografica bellezza sia per la sua vita culturale. I locali amano definirla come la più piccola grande città del mondo, questo perchè, nonostante le sue grandi dimensioni, mantiene una sua dimensione umana e un fascino tipico delle città di medie dimensioni.

Per arrivare ad Aarhus si può cercare un collegamento aereo per il suo aeroporto, situato a circa 35 km a nord-est del centro, presso il centro di Tirstrup. Oltre a possedere collegamenti con l'aeroporto della Capitale Copenaghen, ci sono possibilità di volare low cost con link diretto a Stansted (Londra) e Girona in Spagna. Se volete incece compiere il lungo percorso dallItalia con la vostra autovettura, allora la strada da seguire è la E 45 la strada che attraversa l'Europa da sud a nord, partendo dall'Italia fino alla Penisola Scandinava, passando proprio per la seconda città danese. Dal passo del Brennero sono da considerare almeno 11-12 ore di durata del viaggio, senza fermate intermedie.

Da visitare ad Århus.
Una delle moderne icone della città è il Museo d’Arte Moderna ARoS, un monolito dalle linee essenziali degli architetti danesi Schmidt, Hammer & Lassen. Accanto alle sue vaste collezioni di arte classica e modernista, il museo vanta un’installazione del celeberrimo artista Olafur Eliasson e una mega-scultura di Ron Mueck.

Una fra le attrazioni più incantevoli di Aarhus è la Vecchia Città, dove 75 case storiche provenienti da diverse zone della nazione e qui ricostruite una accanto all’altra, creando un museo etnologico immerso nel verde dove gli ambienti originali e le esposizioni d’arte richiamano i bei tempi andati, mentre artigiani e figuranti in costume d’epoca ripropongono le attività di una volta.

La Cattedrale (Århus Domkirke) è un imponete edificio gotico in mattoni, sormontato da un caratteristico tetto verderame. Possiede la più lunga navata di tutta la Danimarca, ed è visibile nella sua ristrutturazione del 15° secolo, anche se in origine si trattava di un edificio in stile romanico (12° secolo). Stesso stile ed impatto visivo lo possiede la Vor Frue Kirke, letteralmente "Chiesa di Nostra Signora", famosa per la sua antica cripta costruita nell'anno 1060.
Da vedere anche il Castello di Marselisborg (Marselisborg Slot ) situato all'interno del parco che porta lo stesso nome: si tratta di una residenza reale, che prende il nome da una nobila famiglia del luogo (Marselis).

Aarhus è una città universitaria, vitale e ricca di spazi verdi, in cui lo charme del passato si unisce a un’atmosfera frizzante. Ci sono boutique, una ricca offerta gastronomica e caffetterie in riva al fiume. Senza dimenticare che vi si svolge il più grande festival annuale d’arte del paese, l’Aarhus Festival. Ogni due anni (dispari) invece, sulla spiaggia cittadina, si svolgee la manifestazione artistica di Sculpture by the Sea, con dcine di sculture che vengono esposte nei giardini e la spiaggia del parco Tangkrogen.
Ricordiamo infine che Aarhus 2017 sarà la Capitale europea della Cultura.

Fonte: Ente Danese per il Turismo
Dal lunedì al venerdì, dalle 14 alle 17: tel. 02 874803
Visita Visitdenmark.it
 


  •  
close