Cerca Hotel al miglior prezzo

Ferrassières (Francia): il paese della lavanda nel dipartimento della Drôme

Ferrassières, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Ferrassières è una perla del dipartimento della Drome a pochi chilometri dalla Provenza, d’inestimabile fascino, un nucleo abitato dove le 119 persone che ne solcano le minuscole stradine quasi non si sentono, almeno non quanto il rumoreggiare silenzioso degli alberi e delle loro foglie nel favoloso territorio del Rodano-Alpi a un’altitudine di 950 metri. Ci troviamo sul pianoro di Saint-Christol coronato dalla vicinanza con il Lure, il Luberon e il Monte Ventoso, a una distanza moderata di 45 km ca. da città molto più estese e articolate quali Nyons, Carpentras e Sisteron.

La terra della Lavanda

Piccolo ma estremamente speciale, Ferrassières è il paese francese che esercita la sua forte attrazione per un aspetto che stimola essenzialmente vista, olfatto e tatto poiché il proprio tesoro si può contemplare, odorare e toccare: è la lavanda la grande sorpresa che fa della località un privilegiato centro al pari di quella Provenza. Ovunque il colore delle infiorescenze sembra dipingere monocromaticamente un paesaggio che veste la delicatezza violacea del soave germoglio, capace di assumere una tonalità tale da far riconoscere in Ferrassières l’indiscussa “Capitale della lavanda blu”. Mandorli e tigli infondono ulteriore energia a campi che si perdono all’orizzonte, campi che vedono il serpeggiare di sentieri tracciati apposta per immergere il turista in un sogno fatto di profumi e sfumature. Fra di essi fa certamente eco il sentiero botanico della lavanda, costeggiato anche da edifici costruiti in pietra a secco che hanno una precisa storia agreste legata alle origini più remote. I Bories erano recinti per le pecore un tempo adibiti a rifugi per greggi e pastori.

Cosa vedere a Ferrassières

Un percorso in particolare sa farsi apprezzare per le emozioni che in maniera subitanea suscita in chi ne intraprende la direzione, il Col de l’Homme Mort che, a dispetto di un nome un po’ macabro, fa da porta di accesso allo stupendo panorama dell’Altopiano di Albion. Il discorso però torna di rimando alla lavanda e ai suoi coltivatori ben disposti ad accogliere i visitatori nelle loro aziende, specialmente la Ho! Bouquet de lavande e lo Château de la Gabelle, quest’ultimo anche agriturismo con funzione alberghiera.

Eventi, sagre e manifestazioni

Acquistare un mazzo di questa pianta corrisponde ad assicurarsi il souvenir spontaneo di un viaggio la cui apoteosi sta nella Festa della Lavanda che si tiene nel borgo ogni prima domenica di luglio ed è un appuntamento estivo davvero irrinunciabile della stagione, il cui programma prevede ogni anno pedalate ciclistiche nel verde, passeggiate botaniche, raccolte di lavanda, esposizioni, mercati e workshop.

Meno risonante ma culturalmente vivo è il Drome – Di fattoria in fattoria, un tour che porta a incontrare contadini e agricoltori locali impegnati a promuovere i migliori prodotti della campagna transalpina – tra cui spicca il gustoso e dolcissimo miele di lavanda - organizzando un’appagante visita guidata l’ultimo fine settimana di aprile.

Come arrivare a Ferrassières

Essendo a nord della città di Marsiglia, Ferrassières è raggiungibile precorrendo l’Autostrada A7 fino all’uscita di Cavaillon.

  •