Cerca Hotel al miglior prezzo

Steinhausen (Svizzera): la piccola cittą sul lago di Zugo

Steinhausen, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Circa 9.500 abitanti popolano l’armonioso villaggio di Steinhausen, considerato per estensione (504 ettari) il più piccolo comune del canton Zug in Svizzera ma il più grande per capacità residenziale, a pochi passi dal lago Zugersee ch’è fra le più interessanti attrazioni del territorio insieme alla locale foresta.

Zugersee

L’area lacustre occupa 39 km quadrati e la profondità dell’acqua raggiunge al suo culmine i 200 metri e ospita numerose specie di pesci, compreso un esemplare di trota che molti autoctoni includono come preda di pesca. Non è da ritenersi un’oasi molto pulita, ergo viene messa in discussione la sua balneabilità, eppure il paesaggio tutt’intorno pare pienamente fruibile per gite all’aria aperta, picnic e uscite di gruppo.

Storia

La località era già solido insediamento durante l’età della pietra, quindi oltre 8.000 anni prima di Cristo. A testimoniarlo i reperti archeologici riesumati e riconducibili inoltre all’età del bronzo e del ferro. Steinhausen è libero comune dal 1798. L’economia è in continua crescita e dimostra un andamento positivo inesorabile, che dagli anni ’70 del XX secolo in poi risulta un dato costante senza flessioni né cali.

Steinhausen coniuga la semplicità di borgo con la modernità del centro urbano contemporaneo, cosicché questo formidabile accordo ha fatto sì che il turismo sia sostanzialmente la motrice del suo blasone, un turismo affascinato dalla tranquillità, dal clima più che favorevole e dalla versatilità intrattenitiva della natura circostante: camminare, correre, fare escursioni e percorrere gli itinerari più belli in bicicletta sono attività senza prezzo, adatte a qualunque età e generalmente in ogni stagione dell’anno.

Cosa vedere a Steinhausen

Il comune ha fatto fronte alla crescita demografica sbloccando la costruzione di numerosi edifici sorti nell’arco di 40 anni, il centro di Chilematt (luogo di incontro per i fedeli della Chiesa Riformata e della Chiesa Cattolica), il Werkhof, naturalmente il Municipio, il vasto centro commerciale Zugerland con i tantissimi negozi disposti lungo le gallerie e diverse case scolastiche per supplire al ripiego annoso nel Kaplanenhaus (la Casa del Cappellano sfoggia una stupenda stufa in maiolica) e nel Burgerasyl.

La Parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, meta di assiduo pellegrinaggio, viene unanimemente considerata la più bella chiesetta di paese al mondo, un titolo acquisito grazie alla monumentale struttura la cui eleganza e affabilità estetica paiono i tratti più altisonanti e significativi. È una chiesa barocca, con un bel campanile dotato di meridiana solare e orologio a numeri romani sulla sommità, mentre all’interno estasia l’organo a canne settecentesco dallo sfondo decorativo semplicemente grandioso, un autentico piacere per gli occhi. Vi è soltanto una navata con tanto di piccolo coro ovale, una galleria anulare e sculture policrome di pregio. Ornamenti, stucchi e affreschi risaltano grazie alla luminosità degli ambienti riuniti in un ricco concerto d’arte.

Come arrivare a Steinhausen

Si giunge principalmente in treno, che ferma alla stazione di Steinhausen-Neuburg; la linea extraurbana comprende il bus 100 che giunge in paese; alternativa è la stazione di Zugo; l’aeroporto di riferimento è quello di Zurigo.

  •  

News più lette