Cerca Hotel al miglior prezzo

Saariselkä: sciare nel cuore della Lapponia. Finlandia

Saariselkä è una stazione sciistica posta nel profondo nord della Finlandia, nel cuore della Lapponia circa 2500 km a nord del circolo polare artico. Una vacanza in questa tundra desolata acquista una magia particolare in inverno, quando le colline che circondano la città diventano il regno assoluto del gelo e della neve, in grado di incantare ogni viaggiatore con il fascino magnetico dei ricordi d'infanzia, nel deserto bianco della terra di Babbo Natale.

Arrivare a Saariselkä è abbastanza semplice, anche se è doveroso sottolineare che ci troviamo in una delle più remote aree settentrionali d'Europa. Ci troviamo nella regione di Inari, il centro della cultura Sami. Ci sono voli diretti Finnair che collegano l'aeroporto di Helsinki a quello di Ivalo (situato più a nord) e da qui ci sono collegamenti autobus che in 30 minuti circa conducano a Saariselkä. In alternativa ci sono autubus che collegano questa località sciistica con Rovaniemi, Olu, da Kemi ed anche da Tampere.

Un viaggio oltre il circolo polare artico ha attrattive diverse per ogni stagione, e cose da fare e vedere a Saariselka che ne sono un infinità. La città è il luogo di villeggiatura posto più a nord di tutto il continente europeo, ed è una località ben attrezzata di strutture in grado di fornire il massimo comfort anche durante il grande freddo invernale. La stagione invernale inizia già nel mese di ottobre, quando le giornate diventano sempre più corte ed arrivano le prime nevicate. Il territorio allora si trasforma in un tempio dello sci, sica quello di fondo, la vera vocazione lappone, ma anche con lo sci alpino che si può svolgere sui pendii del monte Kaunispää che si eleva circa 130 m al di sopra del centro cittadino. La neve però può essere affrontata con le motoslitte, compiendo safari spettacolari, oppure facendosi condurre su slitte trainate da renne o cani, oppure diventare degli esperti di guida su ghiaccio grazie alle lezioni di rally e alla pista di go-kart sulla neve, dove si acquista una sensibilità particolare al fondo sdrucciolevole.

Le piste di sci di fondo coprono una lunghezza totale di circa 240 km, mentre le piste della zona su cui praticare lo sci da discesa sono ben undici, se si include anche quelle della montagna di Iisakkipää, posta ad ovest-sud-ovest dal centro. Tra le escursioni invernali segnaliamo quelle che conducono a Tankavaara, posta a circa 30 km a sud di Saariselkä, una località celebre un tempo per una corsa all'oro. Qui infatti si trova un interessante Museo dei Caercatori d'oro, che comprende un interessante mostra denominata “Golden World”. Spostandosi invece più a nord (circa 70 km), presso la cittadina di Inari che si affaccia sull'omonimo grande lago, troviamo anche qui un bel museo da visitare (Sami Museum) e il Centro naturalistico della Lapponia settentrionale. Sempre presso Inari potete visitare un antico luogo sacro Sami, Ukonsaar, oppure compiere una passeggiata verso il lago Pielpajärvi posto sette chilometri più a nord. La stagione invernale si sestende fino alla fine di aprile. Da segnalare che in inverno qui è possibile vedere il fenomeno dell'Aurora Boreali, le famose luci del Nord.

In estate il territorio di Saariselkä si trasforma radicalmente, le ore di luce si allungano fino ad arrivare a coprire l'intero corso dell'estate, con il fenomeno del sole di mezzanotte compreso tra inizio giugno e metà luglio circa. Belle escursioni si possono compiere nei pressi del grande Lago Inarijärvi, oppure andando a visitare il remoto parco Nazionale di Lemmenjoki, l'area protetta più settentrionale della Finalandia, e nelle vicinanze raggiungere l'estremità settentrionale della nazione finlandese presso Utsjoki, splendidamente situata lungo la valle del fiume Teno, luogo simbolo per gli appassionati della pesca al Salmone.

Il clima di Saariselka presenta tutte quelle caratteristiche estreme tipiche della Lapponia: in inverno le minime oscillano mediamente tra i – 15 e i -25 °C , mentre le massime raramente riescono a superare i -10 °C. Anche il buio accompagna le giornate, con la notte polare che interessa la regione da metà dicembre all'inizio di gennaio. D'estate le massime, complice le ore di luce, si spingono a raggiungere valori di 18 gradi circa e minime intorno agli 8-10 °C, ma questo risulta anche uno dei periodi più piovosi, e comunque caratterizzato da una diffusa variabiltà.
  •  
close