Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Tintagel

Tintagel (Cornovaglia): la Grotta di Merlino e il Castello di Re Artł

Pagina 1/2

Epico e suggestivo villaggio della Cornovaglia, Tintagel sorge sulla costa a sud-ovest del Regno Unito e non è un semplice abitato della ruralità britannica, bensì un luogo che risveglia la memoria storica scatenando i frenetici spasmi tentacolari della leggenda legata a Re Artù e ai cavalieri della Tavola Rotonda.

Il Castello di Re Artù

Il formidabile sovrano, ad ascoltare i mitici racconti, fu concepito nel locale castello a picco sul mare in occasione dell’ingannevole congiungimento carnale di Uther Pendragon con Ygerna, la consorte del duca Gorlois, di cui il seduttore aveva assunto le sembianze grazie alla potente magia di Merlino.

Non vi sono tuttavia riscontri ufficiali, anzi pare che nulla di tutto ciò accadde considerando che la rocca venne costruita solo parecchi secoli dopo, tra il 1227 e il 1240. A trarre in fallo la verità storica fu probabilmente il rinvenimento della Pietra di Artognou, il cui nome non si riferisce però ad Artù ma a un lontano parente, come affermato dall’autore del poema Goffredo di Monmouth.

Cosa vedere a Tintagel

Rimanendo entro i confini del centro urbano (abitato da ca. 700 residenti), i turisti devono pur essere orientati verso qualche monumento di discinta bellezza che catturi in qualche modo il loro immaginario e stuzzichi la loro voglia di proseguire un tour libero, disarticolato: consigliato allora catapultarsi al cospetto del Tintagel Old Post Office, edificato nel XIV secolo per espletare una prima funzione di casa padronale, ma poco dopo dismessa per essere attrezzata nel ruolo di ufficio postale incaricato dello smistamento della corrispondenza in quella remota parte dell’isola.

Oggi museo aperto al pubblico, conserva i suoi espliciti elementi medievali con una struttura in pietra e un interno dove prendono posto mobili d’epoca e ambienti originali, la cucina, le camere da letto, il salone e, naturalmente, il vecchio ufficio postale in stile vittoriano. E’ dunque più un complesso che una singola attrattiva, un polo capace di chiamare a raccolta oltre 45.000 visitatori l’anno, desiderosi di esplorarlo spesso a preludio dell’ingresso al maniero.

... Pagina 2/2 ... Tintagel è fra le più risonanti perle di un paesaggio indomito, coronato dai turchesi bagliori costieri infusi dalla speciale ardesia devoniana, roccia che va a comporre e definisce le scogliere del litorale, tasselli di un mosaico fatto di insenature, roboanti promontori e scorci talmente spettacolari da lasciare a bocca aperta.

La Grotta di Merlino

Una delle rupi, ch’è poi quella sulla cima della quale sorgono le rovine del castello, rivela una misteriosa propaggine, più un buco, una buia cavità che tutti conoscono come la Grotta di Merlino, così chiamata poiché al suo interno la leggenda racconta che il sorprendente mago praticava le proprie arti occulte in gran segreto e lontano da occhi indiscreti.

Non tutta la terra esposta al mare è irta di scogli, infatti è bene specificare che una viva altalenanza di dune sabbiose e calette è complice di un turismo molto attivo anche in estate che si riversa sulla riviera aperta all’oceano beneficiando delle coccole di un luogo onirico con pochi precedenti. Incantevoli i porti medievali, sterminate le foreste di quercia e suadenti le spiagge dove poter praticare tanto sano sport, nuotate in acque aperte senza pericoli, surfate in piena libertà, camminate e corse in balìa dei repentini ma entusiasmanti cambi di clima autoctono che dipingono l’affascinante irruenza di una vasta regione, la Cornovaglia, di cui Tintagel è fra le maggiori punte di diamante.

Come arrivare a Tintagel

Tintagel si trova a 70 km di distanza da Plymouth e val la pena arrivarci in aereo atterrando a Exeter e raggiungendo di conseguenza la stazione con apposite navette autobus; in auto si deve percorrere la A388 in direzione nord fino a Lanceston, la A395 diretta a Davidstow e infine la A39 fino a Camelford e Tintagel.


loading...
close