Cerca Hotel al miglior prezzo

Liverpool (Merseyside): tour nella cittą dei Beatles

Liverpool, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Non lontano dal confine con il Galles, affacciata sul Mare d’Irlanda, sorge la città di Liverpool, capoluogo dell’omonimo distretto e della contea metropolitana inglese del Merseyside. Molte sono le ipotesi che sono state formulate intorno alle origini del suo nome: pare che già nel lontano 1190 il sito dove oggi sorge la città si chiamasse Liuerpul, che nell’inglese del tempo significava “stagno”, ma qualcuno dà più credito al nome di “elverpool”, che significa “bacino delle anguille”, data la grande quantità di anguille presenti nelle acque del vicino fiume Mersey.

Soltanto nel 1207, invece, il re Giovanni Senzaterra concesse il privilegio di “liberà città” a quello che era soltanto un piccolo agglomerato di case, e invitò espressamente i coloni insidiatisi nelle zone circostanti a trasferirsi proprio a Liverpool per prendervi dimora. Oggi Liverpool è un importante nodo commerciale, punto di riferimento per una vasta area metropolitana, nonché tra i principali porti del paese. Il settore dell’industria farmaceutica, agroalimentare e elettrica sono molto sviluppati, ma anche le aziende automobilistiche e le raffinerie hanno partecipato, ultimamente, alla realizzazione del Knowsley Industrial Park, importante e moderno distretto industriale. Infine il turismo ha visto ultimamente una crescita esponenziale, con un parallelo sviluppo di servizi ed infrastrutture ad esso collegati, oltre all’aumento di alberghi, ristoranti e locali di divertimento.

Seconda solo a Londra per quanto riguarda le comparse in pellicole cinematografiche, Liverpool vanta un patrimonio culturale unico, fatto di arte e soprattutto di musica, che le ha valso la nomina di Capitale Europea della Cultura del 2008.

Sarà perché è la città natale dei celeberrimi Beatles, o perché ogni sera è animata da un concerto diverso, o forse perché ha prodotto il maggior numero di solisti e bands del Regno Unito ad aver raggiunto i primi posti delle classifiche, sta di fatto che Liverpool è considerata la capitale dlla musica pop, e non a torto. In Mathew Street il “Wall of Fame” vi rinfrescherà la memoria su i più grandi successi legati alla città, con un originale monumento composto da dischi d’oro, mentre la presenza ancora vivida dei Beatles sarà avvertibile ovunque. Basterà partecipare ad un “Magical Mystery Tour” o visitare Penny Lane, Strawberry Fields e le case dove sono nati e cresciuti Paul McCartney e John Lennon, recentemente aperte al pubblico di appassionati.

Anche da un punto di vista artistico Liverpool si è sempre data da fare, e mostra una grande sensibilità. La Walker Art Gallery contiene molte notevoli opere della scuola preraffaellita, mentre la Sudley House possiede una delle più incredibili collezioni d'arte del periodo che precede il XX secolo. Il Tate Liverpool, poi, è il museo d'arte moderna più importante dell’Inghilterra settentrionale. Il Liverpool Institute of Performing Arts (LIPA), centro di studi d'arte e spettacolo inaugurato nel 1996, è una viva dimostrazione di quanto gli abitanti di Liverpool amino ogni forma creativa.

Per gli amanti dell’architettura, invece, non mancano gli edifici dalla forma e la tradizione prestigiosa ed interessante, pubblici o privati che siano, a partire dall’enorme St. George's Hall sino all’imponenza mozzafiato delle due cattedrali. Affascinante è la zona portuale (tra i patrimoni dell’umanità del UNESCO dal 2004) dove sorge, tra le altre attrazioni, il Merseyside Maritime Museum: si tratta di uno spettacolare museo navale, custode del patrimonio marittimo e dei costumi marinari che per molto tempo hanno caratterizzato Liverpool. Qui è possibile rendersi conto del percorso storico che ha interessato la città, da quando i monaci attraversavano il fiume su barche a remi (antenati dei famosi Traghetti Mersey) sino allo sviluppo del Porto di Liverpool, uno dei più grandi e attivi porti mercantili europei.

Il tratto più conosciuto del fiume Mersey è il cosiddetto Pier Head, la testa del molo, da cui si può ammirare un suggestivo scorcio di Liverpool. A ridosso del Pier Head si ergono tre imponenti palazzi, detti Three Graces o Le Tre Grazie, che costituiscono l'immagine-simbolo e hanno meritato il titolo di World Heritage Site.

Tra le manifestazioni che si tengono a Liverpool vanno ricordate: in luglio, la Liverpool Summer Pops, un mese di spettacoli musicali e di intrattenimento, nel magico scenario della King's Dock Big Top Arena; in agosto The Liverpool International Street Festival, 17 giorni di festeggiamenti con parate ed esibizioni di artisti di strada; sempre in agosto, il Southport Flower Show, una magnifica ed enorme esposizione di piante e fiori, e infine l’International Beatles Week Festival, la più grande celebrazione della musica dei Beatles in tutto il mondo, che attira annualmente più di mezzo milione di visitatori.

La città è conosciuta anche per la squadra di calcio e i suoi tifosi: il Liverpool Football Club.

In tema di arte, da non perdere è la Biennale di Liverpool, generalmente da metà settembre a fine novembre, l'unica biennale d'arte contemporanea del Regno Unito, composta da tre diversi settori espositivi: The International, The Independent, e Bloomberg New Contemporaries. Infine la città ospita la Royal Liverpool Philharmonic Orchestra, una delle orchestre più importanti e famose dell’intera Inghilterra, che si esibisce nel Philharmonic Hall.

L'aeroporto John Lennon di Liverpool è ottimo per raggiungere la città. In rapida crescita, a soli 12 km dal centro, assicura regolari collegamenti di linea e low-cost con Easy Jet e Ryanair sino alle principali città europee. Inoltre, VLM Airlines ha recentemente inaugurato un collegamento giornaliero da e per il City Airport di Londra. In alternativa, l'aeroporto di Manchester offre collegamenti di linea nazionali ed internazionali, ed è situato a meno di un’ora di corriera da Liverpool.

Liverpool è caratterizzata da inverni rigidi e precipitazioni diffuse praticamente durante tutto l’arco dell’anno. Una visita in zona è consigliabile soprattutto nella bella stagione, anche se Liverpool, ricca di attrazioni culturali ed artistiche, rimane una meta valida in ogni momento.

Fonte foto, cortesia: http://it.visitliverpool.com/
  •  
close