Cerca Hotel al miglior prezzo

Ulvik (Norvegia), la cittą nella regione dei fiordi occidentali

Pagina 1/2

Situata nel cuore della contea di Hordaland - regione famosa per la produzione di mele - Ulvik è una cittadina di circa 1.000 abitanti che ha qualcosa di speciale. Incorniciata da colline e montagne spesso ricoperte di neve, impreziosita dai fiabeschi panorami dell’Hardangerfjord, è la meta ideale per chi cerca un silenzio magico e il puro relax della vita all’aria aperta. Ma al di là della bellezza del territorio Ulvik ha un centro storico interessante, che ne fa una vera e propria perla incastonata all’estremità sud-occidentale della Norvegia. Come se non bastasse è una zona dal clima piuttosto mite, molto apprezzata anche dagli stessi norvegesi.

La storia di Ulvik è abbastanza recente. Il primo organismo amministrativo fu la parrocchia di Graven (Granvin), denominata Comune l’1 gennaio 1838. A quei tempi i confini del comune si spingevano oltre Ulvik, fin oltre l'Eidfjord, ma nel 1891 l’amministrazione fu modificata e Ulvik divenne un’entità a sé stante. Le principali fonti di sostentamento della zona sono da sempre la pesca e la coltivazione di mele rosse (un vanto di questa regione!), ma negli ultimi anni anche il turismo ha preso piede. Molti abitanti hanno colto l'occasione per aprire nuove piccole strutture ricettive e attivare i servizi necessari ad accogliere un flusso sempre maggiore di visitatori.

Oltre all’ecoturismo, ovvero le lunghe passeggiate in montagna, la caccia, la pesca, le gite in canoa e mountain-bike, Ulvik offre attrattive di ogni genere. Meritano una visita alcune importanti testimonianze architettoniche del passato, ma anche diverse istituzioni culturali. Gli edifici più famosi sono la chiesa di Ulvik, progettata dall’architetto Linstow e consacrata nel 1859, con interni sfarzosi dominati dalla rosa dipinta nel 1923 da Lars Osa, e il castello di Ulvik, praticamente coevo alla chiesa, anch’esso pensato e realizzato da Linstow. Grandi concerti vengono organizzati all’interno della chiesa nelle domeniche d’estate. Pur non essendo originario di Ulvik, ma trasportato qui da Bergen da Endre Nilsson Skeie nel 1890, il vecchio mulino di Skeie è un capolavoro imperdibile: è l’unico a non essere andato perduto nell’ultimo secolo, sede di mostre temporanee di vario genere nei weekend estivi.

Da non perdere anche la Hjeltnes Gartnarskule, la “Scuola Nazionale di Ortocoltura”, fondata nel 1901 e unica nel suo genere in tutta la costa occidentale. Proprio in questa zona, storicamente dedita all’agricoltura, nel lontano 1765 fu piantata la prima patata di tutta la Norvegia. Presso questa istituzione si tengono corsi di floricoltura e orticoltura, mentre all’interno della scuola si estende un grande giardino ricoperto di roseti e altre coltivazioni, dove passeggiare immersi nel profumo e nel silenzio. Appena fuori dal centro di Ulvik, in mezzo ai frutteti, si erge invece la casa di Olav H. Hauge, ritenuto uno dei poeti più importanti del Novecento. Di norma l’edificio non è aperto al pubblico, ma presso l’ufficio turistico locale è possibile prenotare una visita su appuntamento.

... Pagina 2/2 ... Dal 1996 la zona di Ulvik è tutelata come “area marina protetta” e vanta una ricca fauna marina. Inoltre le specie ornitologiche presenti sul territorio comunale sono più di 80 e sono stati creati alcuni punti di osservazione per il birdwatching, da cui si ammirano anche il fiordo e le alture che lo delimitano, passando dal mare alle cime innevate in un solo sguardo. I più coraggiosi potranno spingersi fino alla spiaggia di Holmen e buttarsi in acqua per qualche secondo, magari sfruttando una delle rare giornate di sole estive. In alternativa si può noleggiare una barca a remi e spingersi al largo per una rilassante battuta di pesca.

Informazioni pratiche: quando andare e come arrivare a Ulvik

Il clima di Ulvik è oceanico, particolarmente mite se paragonato a quello di molte altre città della Norvegia, ma anche umido e piovoso. La media annuale delle precipitazioni supera infatti i 2.000 mm di pioggia, che in parte possono cadere sotto forma di neve anche in pianura nei mesi invernali. Le temperature medie oscillano tra i 2°C di gennaio, quando le minime scendono di qualche grado sotto lo zero, e i 15°C di luglio, il mese ideale per una vacanza all'aria aperta.

Dal centro di Ulvik partono ogni giorno dai due ai sei autobus diretti a Voss, il più importante centro della regione dell’Hardangerfjord, distante circa un’ora e 15 minuti e a sua volta collegato a Bergen e Aurland. Durante il soggiorno conviene muoversi il più possibile a piedi o noleggiando una mountain-bike, con la quale cimentarsi lungo i tracciati immersi nei boschi, tra incantevoli scorci del fiordo e delle sue montagne.
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close