Cerca Hotel al miglior prezzo

Fredrikstad (Norvegia): la cittą e le Fortezze di Gamlebyen e Kongsten

Fredrikstad, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Cittą-fortezza di Gamlebyen
  • Kongsten Festning
Famosa per la magnifica città-fortezza di Gamlebyen, tra le meglio conservate della Scandinavia, Fredrikstad è una località della Norvegia tutta da scoprire. La maggior parte dei turisti ama trascorrere qualche ora nel moderno quartiere sul lungomare, sulla riva opposta della Glomma rispetto a Gamlebyen, ma anche l’isola di Isegran e il suo museo meritano una visita. Oslo non è lontana: Fredrikstad sorge all’interno della contea di Ostfold, proprio nel punto in cui il fiume Glomma sfocia nel fiordo della capitale.

Fondata nel 1567 da re Federico II, dopo che la vicina città di Sarpsborg era stata distrutta da un incendio, Fredrikstad è divenuta in poco tempo un importante nodo commerciale tra l’Europa continentale e la Scandinavia occidentale. Nella seconda metà del Seicento fu trasformata in un’inespugnabile cittadella fortificata per difendersi dalla Svezia, sul piede di guerra contro Norvegia e Danimarca. Nel corso dell’Ottocento l’insediamento seppe rilanciarsi come polo di produzione e lavorazione di legname, dotandosi di una moderna rete ferroviaria, e negli ultimi cento anni l'economia locale ha beneficiato di una fiorente attività cantieristica navale.

Deliziose case in legno a graticcio, porte monumentali, profondi fossati e il ponte levatoio della Gamlebyen, la “Città Vecchia”, sono gli ingredienti che rendono unica Fredrikstad: passeggiando per il centro vi sembrerà di tornare indietro nel tempo, fino al Medioevo. La prima tappa del tour non può che essere la Città Vecchia, le cui mura perimetrali, in passato difese da oltre 200 cannoni, sono diventate dei graziosi terrapieni erbosi, perfetti per una piacevole passeggiata. Anche il dedalo di strette vie acciottolate all'interno della fortezza è splendidamente conservato, con maestosi edifici del XVII secolo che sovrastano il tessuto urbano. Tra i palazzi più belli ci sono il Salveriet, ovvero l’antica prigione del 1731, il magazzino in pietra di fine Seicento che rappresenta il più antico complesso architettonico della Gamlebyen, oggi usato come sala espositiva di ceramiche, e infine lo storico palazzo Balaklava, la cui costruzione terminò nel 1783.

Terminata la visita alla Città Vecchia ci si può imbarcare alla volta di Isegran, un’isoletta dall’altra parte della Glomma e comodamente raggiungibile partendo in battello da Gamlebyen, ma anche in auto o a piedi dalla Rv108, poco più a sud del centro di Fredrikstad. Qui, oltre fortezza duecentesca di Isegran, si trova il Museo di Fredrikstad, poco distante dalle rovine di una vecchissima torre di pietra. All’interno del museo si possono ammirare interessanti collezioni di arte locale, che racconta anche la storica attività di cantieristica navale, rievocando l’epoca in cui gli scafi venivano amorevolmente intagliati a mano dal legno. Tornati a terra si può visitare un altro pittoresco museo dedicato alla caccia alla balena, l’Hvalfanger Museum, gestito da alcuni signori anziani che ne vanno molto orgogliosi e saranno felicissimi di mostrarvi le vecchie foto e le formidabili armi per la caccia in Antartide.

L’ultimo importante sito turistico di Fredrikstad è la Kongsten Festning, la “Fortezza di Kongsten”, abbarbicata su quella che anticamente era chiamata “Collina della Forca”. Costruita nel 1685, in passato fungeva da osservatorio e posto di segnalazione per le truppe della vicina Gamlebyen che, pur essendo apparentemente inespugnabile, non godeva di una posizione così favorevole per l’avvistamento dei nemici. Anche se nei weekend estivi è generalmente invasa da frotte di visitatori, negli altri giorni della settimana è un luogo piuttosto solitario, che riserva divertenti passeggiate tra torrette, terrapieni, mura e palizzate o semplicemente invita a sedersi al sole e godersi il panorama.

Tante feste e manifestazioni si ripetono a Fredrikstad ogni anno. La più rinomata e apprezzata dal pubblico è il Glomma Festivalen, che si svolge nella seconda settimana di luglio e prevede sette giorni ininterrotti di spettacoli musicali, duelli rituali, una “regata di vasche da bagno” per imbarcazioni creative e una ricca mostra di velieri antichi, alcuni dei quali hanno oltre 500 anni. Una sola controindicazione: a causa dell'ampia fama, estesa anche oltre i confini scandinavi, il Glomma Festivalen richiama in città un numero considerevole di turisti, che saturano le non molte strutture recettive costringendo a prenotare con largo anticipo.

Info utili: quando andare e come arrivare Fredrikstad

Il clima di Fredrikstad è temperato freddo, umido e con estati relativamente calde. La temperatura media di gennaio è di circa -3°C, con minime che talvolta scendono anche fino a -10 e massime che non superano quasi mai lo zero. In luglio invece il clima è mite, con valori medi compresi tra 22 e 13°C: l'estate è il momento ideale per una vacanza gradevole, che preveda gite all'aria aperta e visite rilassanti per la città Le precipitazioni sono frequenti ma non troppo abbondati, nell’ordine dei 750/800 mm di acqua l’anno, di cui buona parte cade sotto forma di neve tra dicembre e marzo, creando un'atmosfera a dir poco fiabesca.

Gli autobus extraurbani arrivano e partono dalla Fredrikstad Rutebilstasjon, situata presso la stazione ferroviaria. Due linee di mezzi fanno la spola con la vicina Sarpsborg due volte l’ora, mentre l’Oslofjordekpress di Nor-Way ha da uno a sei autobus giornalieri da e per Oslo, distante poco più di un’ora. Molto comodo è il collegamento regolare di FlyBussekspressen da Fredrikstad all’Aeroporto di Oslo Gardermoen, raggiungibile in circa 2 ore. Per attraversare il Glomma si può percorrere a piedi il ponte o prendere il traghetto Go’vakker Randi da Strandpromenaden.
  •  

News più lette

close