Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Venezuela

Venezuela: clima, temperature e quando andare

Pagina 1/2

Anche se il paese si trova interamente all'interno della fascia tropicale, il proprio clima presenta temperature relativamente uniformi con poche variazioni stagionali, ma varia altresì da tropicale umido a quasi alpino, a seconda dell'altitudine, topografia, direzione ed intensità dei venti prevalenti nelle varie fasi stagionali.

L’altimetria del Venezuela rispetto al livello del mare, molto diversificata, determina infatti notevoli differenze a carico di temperatura, precipitazioni, ed anche di vegetazione a livello locale. Più del 90% della superficie territoriale del paese ha una temperatura media annua superiore a 24°C e la temperatura media per la capitale Caracas, situata in una valle, è di circa 22°C; il vicino porto di La Guaira presenta però un valore medio di circa 27°C. Mérida ad esempio, a più di 1500 metri slm, ha una temperatura media annua di soli 19°C, mentre l'arcinota Maracaibo, a livello del mare, presenta un dato medio annuale di ben 28°C.

Una parte considerevole comparto montuoso presenta un clima di tipo temperato, ma il freddo intenso tipico delle altitudini maggiori è molto minore rispetto ad altri paesi andini. Le escursioni termiche giornaliere sono di norma più pronunciate a livello giornaliero che non a livello mensile, caratteristica tipica dei tropici.
In sintesi il paese si suddivide in quattro macroaree termiche vincolate principalmente all’altezza delle stesse sul livello del mare. Nella zona tropicale al di sotto degli 800 metri slm le temperature sono elevate, con medie annuali comprese tra 26°C e 28°C.

La zona temperata si colloca all’incirca tra 800 e 2000 metri slm con temperature medie annue comprese tra 12°C e 25°C circa; molte città della nazione, compresa la capitale, si trovano in questa regione.
Clima più rigido e sovente inospitale si osserva invece nella zona fredda, situata tra 2000 e 3000 metri con temperature medie annue che oscillano tra 9°C a 11°C, mentre ancora più bassi i valori termici medi annui sopra i 3000 metri slm, normalmente al di sotto degli 8°C circa.

Come si vede il profilo termico venezuelano presenta una notevole varietà di regimi termici proprio a causa di un’orografia alquanto tormentata.
Le variazioni stagionali sono comunque più sensibili in riferimento alle precipitazioni rispetto al profilo termico: infatti l’orografia del paese determina in modo assai più diversificato i regimi pluviometrici. La maggior parte del Venezuela vede una ben definita stagione delle piogge (da maggio a novembre) la quale è comunemente denominata “l'inverno” mentre il resto dell'anno, che vede in genere apporti pluviometrici da scarsi a molto scarsi, è colloquialmente definito come “estate”.

Il regime pluviometrico è quindi diviso fondamentalmente in due stagioni: quella umida, che dura da maggio a ottobre e continua sporadicamente fino a novembre, e la stagione secca, che inizia a dicembre e continua in genere fino alla fine di marzo. Le variazioni regionali delle precipitazioni sono comunque assai sensibili; solo il nord-est e le zone costiere ricevono apprezzabili precipitazioni nel periodo secco. La costa nord è ad esempio più arida, con alcune zone che ricevono meno di 500 mm di precipitazione annuale; addirittura la Guaira riceve una media di soli 280 mm l’anno, rientrando pertanto nel regime desertico.

L’area del Llanos e del sud del paese in genere ricevono precipitazioni in quantità sufficiente a sostenere la savana tropicale, foreste tropicali, coltivazioni e pascoli. Cicli stagionali che alternano inondazioni e siccità sono abbastanza comuni nella regione del Llanos, e condizioni pluviometriche tropicali portano occasionalmente a pesanti rovesci o temporali.

Di seguito evidenziamo alcune particolarità climatologiche di qualche località rappresentativa del territorio:

Caracas (costa settentrionale) 43 metri slm:
... Pagina 2/2 ... Temperature massime medie: si va dai 28.4°C circa di dicembre ai 31.8°C circa di maggio, (escursione annua sostanzialmente limitata).
Temperature minime medie: si va dai 13.1°C circa di gennaio, ai 18.2°C di maggio.
I valori minimi assoluti possono scendere, occasionalmente, sotto gli 8.0°C (record storico 7.1°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si superano talvolta i 35°C (record 36.5°C).
Precipitazione media annua: 912.8 mm, con massimi in giugno (135 mm in 19 gg) e ottobre (125 mm in 15 gg); mesi più secchi marzo (11.4 mm, in 3 gg); febbraio (13.2 mm, in 4 gg); gennaio (15.3 mm in 6 gg). L'attività temporalesca è molto elevata e sovente anche intensa durante il periodo giugno-ottobre.

Mèrida (area interna) 1479 metri slm:
Temperature massime medie: si va dai 25.5°C circa di ottobre ai 27.8°C circa di febbraio, (escursione annua limitata).
Temperature minime medie: si va dai 13.0°C circa di gennaio, ai 15.2°C di maggio.
I valori minimi assoluti possono scendere, talora, sotto gli 7.0°C (record storico 6.1°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si superano talvolta i 30°C (record 34.0°C).
Precipitazione media annua: 1784.8 mm, con massimi in ottobre (284 mm in 25 gg) e maggio (236 mm in 23 gg); mesi più secchi gennaio (40 mm, in 9 gg); febbraio (48 mm, in 10 gg); marzo (63 mm in 12 gg). Assai elevato il numero di giorni piovosi anche nelle fasi con precipitazioni più scarse.

Maracaibo (entroterra costiero) 66 metri slm:
Temperature massime medie: si va dai 34.0°C circa di novembre ai 36.1°C circa di aprile, (escursione annua limitata con valori notevolmente elevati e condizioni di caldo afoso).
Temperature minime medie: si va dai 21.2°C circa di gennaio, ai 23.9°C di maggio, rivelando caratteristiche ben allineate ai climi pienamente tropicali.
I valori minimi assoluti possono scendere, solo occasionalmente, sotto i 20.0°C (record storico 18.0°C), mentre durante le più intense ondate di caldo si superano talvolta i 40°C (record 41.2°C).
Precipitazione media annua: 581.1 mm, con massimi in ottobre (114 mm in 13 gg) e settembre (104 mm in 12 gg); mesi più secchi febbraio (2.7 mm, in 1 gg); gennaio (5.1 mm, in 1 gg); marzo (5.9 mm in 1 gg). L'attività temporalesca è elevata e talora anche intensa durante il periodo agosto-novembre.

Cosa mettere in valigia:
In Venezuela si può acquistare tutto ciò di cui si ha bisogno, ma alcuni accorgimenti prima della partenza sono d’obbligo: in linea di massima si suggeriscono vestiti leggeri, una piccola farmacia da viaggio con soprattutto spray repellenti per gli insetti, crema solare, e, durante il periodo delle piogge, un impermeabile o k-way. Attenzione ai periodi di massima piovosità: i fenomeni sono spesso improvvisi e di estrema violenza, al di là del necessario equipaggiamento meglio non farsi sorprendere in zone isolate o impervie o in prossimità di corsi d'acqua a carattere torrentizio, soggetti facilmente ad esondazioni in caso di forti rovesci di pioggia.
loading...
close