Cerca Hotel al miglior prezzo

In viaggio tra le principali cittą del Mato Grosso

Mato Grosso, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La città di Cuiabà, capitale del Mato Grosso, fu un centro di grande importanza durante la corsa all' oro nel XVIII secolo. Campo Grande, capitale dello stato del Mato Grosso do Sul, seppur piccola per dimensione, possiede viali molto spaziosi e strade alberate. E' anch'essa un centro agricolo di rilievo con un suo museo, il Don Bosco, che espone una varietà incredibile di volatili. Per lo shopping, la vendita di prodotti artigianali è diffusa un pò ovunque nelle città del Pantanal. Vi si trovano articoli in terracotta, cuoio e legno.

A Corunbà, città nei pressi del confine boliviano, sono famosi anche gli arazzi, oltre ad articoli di argenteria e di lana. Il Parco Nazionale Chapada Dos Guinaraes, creato nel 1989 con i suoi 33.000 ettari, si trova sul confine settentrionale del Pantanal. Con una vegatazione simile a quella della savana, la regione è popolata dal lupo guarà, dal grande formichiere, da volpi ed uccelli. A 64 km da Cuibà, il parco è di una bellezza sconvolgente. La sua maggiore attrazione è rappresentata dalla cascata soprannominata véu-de-noiva (velo da sposa), alta 86 mt.

A 288 km da Campo Grande si trova una città unica dove le acque dei fiumi e dei torrenti cambiano continuamente di tonalità dal blu al verde e anche notevole è la vista delle cascate dei fiumi Peixe, Mimoso e aquidabà. Nell' agosto del 1995, una spedizione scientifica ha rinvenuto non meno di 32 caverne nella Serra da Boboquena, nei dintorni della città di Bonito. Quattro di queste sono subacquee, popolate da diverse specie ittiche tra cui una varietà albina e cieca. Le acque cristalline nascondono un' atmosfera alquanto misteriosa il cui fondale sembra sempre più vicino di quanto non sia in realtà, fondale con una profondità che arriva fino a 50 mt.

  •  
close