Cerca Hotel al miglior prezzo

Veracruz, vacanza e carnevale nel golfo del Messico

Pagina 1/2

Lo stato di Veracruz si estende lungo buona parte delle coste del Golfo del Messico, con paesaggi piuttosto tabulari, ricchi di vegetazione lussureggiante che sfrutta l'umidità del caldo mare, ma anche improvvise montagne che raggiungono vertiginose altezze con il vulcano Orizaba che raggiunge la ragguardevole altezza di 5747 m.

Veracruz è la capitale di questa regione, fondata da Cortez qualche chilometro a nord della posizione attuale, è situata praticamente al centro del litorale, ed è una cittadina a dire il vero caotica che non trova attrattive ne per il suo mare, decisamente inquinato, che per il suo clima, afoso e opprimente come in poche altre località del Messico. Tuttavia ci sono molti motivi per soffermarsi su questa località, e sarebbe un peccato proseguire oltre solamente per la paura del suo traffico nevrotico.
È soprattutto di sera che Veracruz si anima, ed un brivido di vita attraversa le strade del centro, con balli e musica che si impossessano della Plaza de Armas, mentre si anima il passeggio al Paseo Malecòn, il lungomare cittadino. Le famiglie con bambini possono trovare rifugio al caldo con una interessante visita all'Acuario Veracruz.

La costa a nord di Veracruz presenta alcune località molto interessanti: El Tajin è un sito archeologico di straordinaria importanza, ed è un UNESCO World Heritage Site.
Fondata forse dai Totonaci, ma a dire il vero c'è molta incertezza a proposito, la città è ora un luogo di grande fascino, nonostante l'inevitabile decadimento dovuto all'incuria e al tempo. Il Grupo Plaza del Arroyo reca ancora una forte suggestione, con quattro piramidi a gradoni che si contrappongono. Più particolare è la Piramide del los Nichos, con una serie di nicchie vuote, che in origine contenevano probabilmente delle statue.
Non lontano da El Tajin merita una visita la cittadina di Papantla, se non altro per ammirare lo spettacolo dei Volatori di Paplanta che legati a testa in giù in cima ad una altissimo palo, compiono delle evoluzioni simboliche, molto spettacolari.

... Pagina 2/2 ... Sempre a nord di Veracruz si trovano altri due importanti siti archeologici: Cempoala e Quiahuiztlàn, Il primo conserva degli edifici Totonaci decisamente affascinanti, e si trattano dei resti della capitale di questa civiltà precolombiana, che si alleò a Cortez aiutandolo non poco alla conquista dell'impero Atzeco. Degni di nota sono il Templo Mayor e il Templo de Las Chimeneas.
Più all'interno si trova la zona di Xalapa e le montagne della regione di Cordoba. I vulcani superano i 4000 m di quota neo parchi nazionali di Cofre de Perote e del Pico de Orizaba. Quest'ultimo è il terzo picco per altezza di tutta l'America settentrionale, superato delle cime dell'Alaska. La cima rimane sempre ricoperta dai ghiacci e il suo inconfondibile profilo domina tutta la regione.

Altre montagne rendono piuttosto interessante la visita della regione sud dello stato di Veracruz, quelle intorno alla catena montuosa di Los Tuxtlas che raggiunge altezze intorno ai 1500 m circa sul livello del mare. Le rocce di queste belle montagne furono utilizzate dagli Olmechi per scolpire le loro celebri teste gigantesche. Una di queste si trova presso la località di Santiago Tuxtla, mentre altre opere Olmeche si possono ammirare a Tres Zapotes.
La natura da il meglio di se presso la Laguna de Catemaco, con vegetazione rigogliosa, un bel lago e cascate spettacolari lungo le colline che circondano l'area.

Ritornando in direzione di Veracruz merita una vista al sito UNESCO di Tlacotalpan, dove viene preservata la particolare struttura architettonica coloniale, con particolari influenze caraibiche. La città è gradevolissima da passeggiare con molti scorci interessanti da fotografare, resi piacevolissimi dai colori contrastanti e ammicanti delle case. Nota per il turista: Veracruz è anche nota per il suo colorato carnevale.

loading...
close