Cerca Hotel al miglior prezzo

Evansville (Indiana): la cittą sulla sponda del fiume Ohio. USA

Pagina 1/2

Evansville è una città di 115.000 abitanti situata all’estremità sud-occidentale dello stato dell’Indiana, praticamente al confine con il Kentucky. Dal punto di vista amministrativo è sede della Contea di Vanderburgh, un’area a sua volta compresa in un conglomerato urbano che conta all’incirca 350.000 residenti. Geograficamente Evansville è situata all’interno di una regione collinare, molto bella dal punto di vista naturalistico, e si estende lungo la sponda settentrionale del fiume Ohio, il cui corso rappresenta il confine statale. La stabilità economica ha fatto si che la città abbia raggiunto un livello molto alto di vivibilità, grazie innanzitutto ad infrastrutture e servizi efficienti, ma anche ad un giusto rapporto tra natura e costruito, che mette a proprio agio residenti e turisti.

Il primo edificio costruito sulla collina a ferro di cavallo che ospita Evansville fu la residenza di George Miller, passato alla storia come uno dei fondatori dell’insediamento, la cui costruzione ebbe inizio nel 1809. Il nome fu scelto in onore di un altro dei suoi fondatori, Robert Morgan Evans. Dopo qualche anno di transizione, il centro cominciò a crescere grazie ai sempre maggiori traffici commerciali che si andavano sviluppando lungo il corso del fiume Ohio, tramite il quale si poteva raggiungere la regione dei Grandi Laghi. Il 1932 è stato un anno significativo nella storia di Evansville, in quanto venne finalmente portato a termine il primo ponte sull’Ohio, fondamentale per permettere di raggiungere rapidamente l’altra sponda del fiume e quindi il Kentucky. All’incirca nello stesso periodo la produzione industriale subì una brusca accelerata, andando a superare l’agricoltura nella speciale classifica dei settori con più dipendenti. Negli ultimi anni un notevole impulso alla vita sociale e culturale della città è pervenuto dalla crescita della University of Southern Indiana, che ogni anno conta un numero maggiore di iscritti, attratti dall’insegnamento sempre più completo e qualificato.

Dal punto di vista culturale l’offerta è ricca e variegata, passando da musei e gallerie d’arte a rappresentazioni teatrali, fino ai molti festival che si tengono ogni anno in città. Per quanto riguarda l’aspetto museale sono da vedere: l’Evansville Museum of Arts, History and Science, uno dei centri culturali più visitati dello stato, fondato nel 1904 nel cuore di downtown con diverse collezioni d’arte, di storia e legate alle scienze; il Reitz Home Museum, ospitato all’interno di una meravigliosa abitazione in stile vittoriano del Riverside Historic District, presso downtown, inserita nel 1973 nel National Register of Historic Places; la USS LST 325, un’imbarcazione trasformata in museo nell’ottobre del 2005 in onore alla gloriosa produzione di navi cisterna sfornate dai diversi cantieri navali cittadini negli anni della II Guerra Mondiale; ed il Children’s Museum of Evansville, istituito nel 2006 all’interno dell’edificio della biblioteca comunale.

Gli amanti del teatro ed in generale delle rappresentazioni dal vivo non potranno annoiarsi ad Evansville, dove praticamente ogni giorno si tengono spettacoli. In tal senso i siti più importanti sono: il Victory Theatre, dove ogni anno si tengono decine di concerti, opere e spettacoli di ballo; il The Centre, un auditorium situato a downtown e capace di ospitare 2.500 persone a sedere; il New Harmony Theatre, il cui programma è collegato all’attività universitaria; e l’Evansville Civic Theatre, al cui interno si trovano le sedi di diverse istituzioni collegate al mondo dello spettacolo.

Se si è fortunati e si giunge in città nel periodo giusto si potrà assistere anche ad uno dei molti festival che vi si tengono ogni anno. Il più importante è il West Side Nut Club Fall Festival, in calendario la prima settimana di settembre e di ottobre, una fiera che si tiene in un quartiere della prima periferia ad ovest del centro e che attira in media 150.000 visitatori all’anno. In luglio è in programma l’Evansville Freedom Festival, mentre il Thunder on the Ohio si tiene ogni agosto.
... Pagina 2/2 ...
Molte e molto belle sono anche le aree verdi, suddivise in 65 parchi e 21 impianti specializzati tra centro e provincia. I più importanti sono: il Burdette Park, situato sulle colline poco fuori dall’abitato e dotato di scivoli d’acqua, piscine, campi da tennis, buche da mini-golf e piste per le biciclette; il Mesker Park Zoo, un giardino zoologico istituito nel lontano 1928 e che ospita quasi 700 specie di animali; e la Wesselman Woods Nature Preserve, una meravigliosa riserva naturale che ospita la più grande foresta vergine di latifoglie di qualunque città americana.

Il clima è continentale umido con influenze subtropicali, decisamente più mite rispetto a qualsiasi altra parte dell’Indiana, con estati calde ed inverni moderatamente freddi. In luglio le temperature medie si attestano a 33 e 21 gradi, rispettivamente per quanto riguarda i valori massimo e minimo, anche se non è raro che si registrino valori di 38/39 gradi nei pomeriggi più torridi. In gennaio invece, le massime superano abbondantemente lo zero termico, con una media di 6/7 gradi, mentre le minime precipitano quasi sempre qualche grado al di sotto dello zero. Le precipitazioni sono generalmente abbondanti, nell’ordine dei 1.000/1.100 mm di pioggia all’anno, e, pur risultando distribuite abbastanza uniformemente su tutti i 12 mesi, tendono ad intensificarsi nella stagione estiva. Un pericolo sempre alle porte è quello delle tempeste e dei tornado, come dimostrano i tragici accadimenti del 6 novembre 2005, quando un tifone risalito dal Kentucky ha portato alla morte di 25 persone.

L’accessibilità ad ogni forma di trasporto è stata senza dubbio una delle peculiarità fondamentali che ha consentito alla città di assurgere all’attuale importanza economica. Nel dettaglio, le infrastrutture ed i servizi legati al trasporto più importanti sono: l’Evansville Regional Airport, trafficato da numerose compagnie aeree nazionali e da diversi voli cargo; le autostrade interstatali I-64 e I-69, che insieme ad altra strade di carattere statale permettono di muoversi facilmente all’interno dell’Indiana e verso gli stati confinanti; il Metropolitan Evansville Transit System (METS), il trasporto pubblico urbano che, tramite l’utilizzo di diversi autobus, consente di raggiungere ogni angolo della città; ed il porto, fondamentale soprattutto in ambito commerciale.

Foto wikipedia, cortesia: Randella, Kentuckiana
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close