Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Victorville

Victorville (California): la cittą lungo la Route 66

Pagina 1/2

Una città di ca. 120.000 abitanti occupa una porzione della Valle del Victor a sud ovest della Contea di San Bernardino in California: è Victorville, un agglomerato nato, pensate, nel 1858 come piccola stazione di transito cui venne dato il nome di Lane’s Crossing in riferimento al proprietario di allora, tale Aaron G. Lane, reduce della guerra messicano-americana che ritenne più redditizio rifornire e rifocillare i viandanti che andare a caccia di oro nelle miniere e nei fiumi.

La storia e la Route 66

La stazione cambiò nome in Pioneer per volontà del successivo acquisitore, il texano John Fry Miller, ma la Victorville che oggi si conosce è il naturale sviluppo di tutta una serie di stazioni create nell’hinterland, conseguentemente accorpate per fomentare residenze anche in virtù della presenza di un avamposto telegrafico, il California Southern Railroad di Jacob Nash Victor, che si potrebbe quasi intendere come il fondatore del villaggio mutato in città in pieno stile a stelle e strisce.

Dal 1926, questa cittadina è attraversata dalla mitica Route 66 che incrocia l’Interstate 15. Infrastrutture e trasporti si sono evoluti nel tempo, cosicché nel 1941 sorse in zona l’aeroporto militare di Victorville, rinominato nel 1947 George Air Force Base ma chiuso nel 1992 per il decadimento delle sue funzioni in tempo di pace.

Liberata completamente l’area e smantellato ciò che vi era stato installato, si decise di predisporre un’ampia zona di addestramento per le truppe di Fort Irwin e proprio nel punto dell’ex base aerea è stato istituito il Penitenziario federale di Victorville.

Cosa vedere a Victorville

Va specificato che la situazione climatica della città è alquanto particolare poiché essa sorge nel bel mezzo dell’High Desert, caratterizzato da un clima desertico piuttosto freddo scandito da quattro differenti stagioni, con l’inverno in grado talvolta di prevedere il famoso e caratteristico Black Ice, cioè il ghiaccio nero che, qualora si abbia la fortuna di immortalare, è capace di conferire a foto e cartoline di viaggio un’originalità senza eguali.

Victorville è stata inscritta in un preciso piano di sicurezza che ha saputo distinguere la periferia moderna dal nucleo antico, l’Old Town, epurato da parte degli edifici pericolanti ma ancora non completamente efficientato, con zone ad alto tasso di criminalità e altre riqualificate, come ad esempio il Veterans Memorial, il California Route 66 Museum (Museo della Route 66, posto in D Street), il Centro di Trasporto e l’Old Victor School.
... Pagina 2/2 ...
E’ questa, insomma, una città atipica, che peraltro si circonda di eccezionalità naturali fattisi tasselli di un paesaggio interessante sotto molteplici aspetti: girando per la prima cintura non è difficile imbattersi in formazioni rocciose curiose, le Rock Faces, blocchi non preistorici che, vuoi le intemperie e lo scorrere del tempo, hanno assunto i tratti somatici di facce d’imprinting quasi fumettistico, qualcosa che certamente fa sorridere i turisti adulti e impazzire di gioia i più piccolini per la simpatia che esse sprigionano.

Curiosità e dintorni

Victorville ha negli anni stabilito un legame fortissimo con l’industria cinematografica, che non smette di elargire apprezzamenti nei confronti di un comprensorio cittadino irrorato di fascino e magnetismo. Nel 1940 il Ranch Kemper Campbell ospitò per 12 settimane Herman J. Mankievitz e John Houseman, impegnati nella stesura della sceneggiatura del capolavoro in bianco e nero “Quarto Potere” (il cui titolo originale è “Citizen Kane”). Da quel momento Victorville ha iniziato a essere uno dei caput mundi della celluloide hollywoodiana e location principale di moltissime produzioni, tra le quali vanno sicuramente citate il thriller "The Hitcher" (1986), l’action movie "Arma Letale" (1987), lo sci-fi "Contact" (1997) e lo scatenato "Kill Bill vol. 2" (2004).

C’è parecchio da fare a Victorville e piccole perle da vedere e vivere, come l’area naturalistica del Mojave Narrows Regional Park. Il centro urbano palesa tutta la modernità in edifici di avvenirismo attestato, The Mall of Victor Valley, naturalmente il Cinemark 16, il parco divertimenti a tema Scandia Family Fun Center, e ancora il monumentale Cinemark Movies 10, l’High Desert Center for the Arts nonché numerosi luoghi di aggregazione e svago, vedesi il Victor Bowl, l’Holiday Skate Center e il Marina Lounge Spring Valley Lake.

Come arrivare a Victorville

In aereo si atterra al Southern California Logistics Airport, poi si può scegliere di noleggiare un’auto oppure utilizzare il treno (Amtrak Station) o il bus fino al terminal cittadino.

loading...
close