Cerca Hotel al miglior prezzo

I cinesi copiano un intero villaggio austriaco: Hallstatt

La Cina, si sa, ha sviluppato una fiorente economia grazie all'irrisorio costo della manodopera: in pochi anni sono sorte industrie in grado di copiare le migliori produzioni dell'occidente e riproporle sul mercato a costi bassissimi. I cinesi hanno quindi copiato un po' di tutto, persino delle città intere! E tra le varie cose si sono messi a copiare persino un villaggio delle Alpi!

In Austria esiste infatti un idilliaco paesino denominato Hallstatt: il villaggio (foto sopra) vanta un'ottima collezione di chalet tradizionali in legno, delle antiche chiese e una vista panoramica mozzafiato sul suo lago e la circostante chiostra dele Alpi innevate: molti viaggiatori lo descrivono come il più bel villaggio, che si affaccia su di un lago, del mondo. Ma nessuno, a quanto pare, sembra avere apprezzato questa località turistica come... il popolo cinese!

Da qualche anno una società di sviluppo nella provincia meridionale del Guangdong, in Cina, sta creando una copia carbone proprio di Hallstatt, pubblicizzata come uno sviluppo residenziale a bassa densità abitativa (quasi un deserto per i numeri cinesi!), di fascia alta e con vista sul lago e le montagne. Il complesso è costruito in parte, ma la somiglianza è davvero impressionante, come possiamo vedere in alcune foto che seguono nell'articolo.

La notizia era giunta come uno shock per gli 800 residenti di Hallstatt. La bellezza del loro paese è tale da avere avuto il riconoscimento di Patrimonio dell'umanità UNESCO, ma nessuno nel pittoresco villaggio nel cuore del Salzkammergut austriaco poteva immaginare che dei cinesi stavano promuovendo un progetto del genere. Inizialmente il sindaco, Alexander Scheutz ed i suoi i cittadini non erano per nulla divertiti da tutto ciò, e lo stesso primo cittadino aveva dichiarato di essere rimasto allibito per il progetto in corso nel Guangdong ed aveva minacciato proteste ufficiali direttamente con l'Unesco.

Ma il progetto (correva il 2011) era partito e come potete vedere dalle foto procede alacremente, con la costruzione di un complesso residenziale in perfetto stile tirolese.
Ma come è stato possibile copiare un'interà città? I cittadini di Hallstatt sono sicuri: secondo loro una squadra di "spie" cinesi si era mescolata tra i circa 800.000 turisti che visitano il paese ogni anno, scattando centinaia di fotografie, da diverse angolazioni, da utilizzare come base per il progetto della nuova città vicino a Huizhou, che rimane situata a nord di Hong Kong. Qui sotto vedete il plastico della "nuova Halstatt" made in China.

Quello che aveva dato fastidio agli abitanti di Hallstatt era stata la clandestinità della cosa, il fatto che un team fosse stato qui per mesi, e a più riprese, per fare misurazioni, fotografare e studiare il villaggio, una sorta di Grande Fratello segreto.

Il tutto è stato venne scoperto per caso, grazie ai disegni sul mercato di Hallstatt che una cinese aveva effettuato, e che l'avventrice di un hotel aveva potuto esaminare, scoprendo che sarebbero serviti per una fedele riproduzione dello stesso, in Cina, negozi di souvenir austriaci compresi, come potete vedere nella foto qui sotto! Le autorità austriache avevano pensato a lungo come rispondere a questi piani cinesi, anche ipotizzando le vie legali.

L'Unesco aveva dichiarato che sebbene la copia delle strutture sulla base di fotografie fosse legale, era necessario il permesso dei proprietari per potere misurare le abitazioni, ma forse il margine per una denuncia erano troppo labili.

Poi la svolta: il sindaco Alexander Scheutz aveva spiazzato tutti con un accordo, una specie di gemellaggio tra le due città: idea geniale perchè in questo modo il primo cittadino di Hallstatt si è garantito un flusso costante di turisti cinesi, curiosi di andare a vedere il villaggio originale in Europa! Una inattesa, e gratuita, pubblicità al propria cittadina! Che ne dite andreste voi in vacanza ad ammirare il clone cinese?

In Cina, comunque, la clonazione di città europee e dei villaggi è già un business, non solo popolare, ma anche molto esteso. Basti ricordare la località di Chengdu, che è orgogliosa della sua "Città britannica" completata nel 2005, e che è stata modellata sull'esempio della località inglese di Dorchester. E come non citare il caso della città di Chongqing dove un milionario cinese ha fatto costruire 6 castelli, altrettante copie di fortezze europee.
  •  

 Pubblicato da il 28/09/2015 - 7.793 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close