Cerca Hotel al miglior prezzo

Pasqua Tricolore in Valle d'Aosta per i 150 anni dell'Unità d'Italia

Pagina 1/2

Verde come la natura, trionfante in Valle d’Aosta che a fine aprile risplende di primavera e invoglia alla bicicletta… e perché no alla cultura! La Pasqua valdostana offre pacchetti vacanza per scoprire il valore storico e il fascino ancestrale dei suoi castelli attraverso il bike tour dei Castelli, un percorso che parte da Aosta e si snoda lungo le strade di fondo valle, per apprezzare tutte le bellezze naturalistiche e storiche come i castelli di Aymavilles, Sarriod de la Tour, Saint-Pierre. Se invece ci si vuole immergere nel verde di un parco ecco il bike tour Gran Paradiso, uno degli itinerari più suggestivi della Valle d’Aosta, che si sviluppa a Cogne, dal prato di Sant’Orso alla Valnontey, per poi scendere con una variante alle cascate di Lillaz. Storia e folclore, natura e bellezze naturalistiche…Tutto il meglio del Parco Nazionale del Gran Paradiso, senza pensieri, con accompagnatori, assicurazione e bici a disposizione!

Per maggiori informazioni: www.lovevda/bike

Bianco come la neve. Nel resto d’Italia gli sci sono già riposti in cantina? Qui no, meta ideale per la Pasqua in bianco, la Valle d’Aosta propone ancora delle piste favolose, con ottimo innevamento e ghiacciai sempre invernali! La patria dello sci estivo è Breuil-Cervinia, qui i ghiacci perenni garantiscono l’apertura degli impianti da giugno a settembre, figuriamoci a Pasqua! E allora - complici le temperature più miti - non possono mancare le proposte "Tintarella di Luna" e "Prima Traccia". Nel primo caso si scia nelle notti di luna piena, rimanendo nei vari rifugi lungo le piste a mangiare per poi scendere con gli sci! Per i mattinieri più audaci c’è la "Prima Traccia": si sale fino a Plan Maison prima dell'apertura degli impianti per lasciare la propria firma sulle piste appena fresate. Dulcis in fundo, l’Aperitivo in quota: ammirare il tramonto sulla valle prendendo un aperitivo sulla ovovia Breuil Cervinia - Plan Maison che rimane aperta a velocità ridotta.

Un’altra località per le sciate di primavera è il Monte Bianco che sulla sua splendida catena montuosa rende la stazione sciistica di Courmayeur davvero unica! Da non perdere, il giorno di pasquetta, per la famosa Foire de La Paquerette, che riempie il centro di Courmayeur di bancarelle gremite di bell’artigianato locale: oggetti d’uso per la casa e giardino in legno, sculture e oggetti decorativi in pietra, indumenti lavorati a mano. Qualche giorno in più di vacanza? Il 30 aprile vale la pena fermarsi in Valle per vedere la gara di scialpinismo più prestigiosa del mondo: da Breuil-Cervinia a Gressoney-Saint-Jean, una “maratona bianca” sui ghiacciai del Monte Rosa: è il Trofeo Mezzalama, appuntamento biennale da non perdere.
... Pagina 2/2 ...
Rosso… come La Route des vins. Dalle pendici del Monte-Bianco ai territori del Monte-Rosa, fermandosi nei vigneti del Gran Paradiso o del Monte Emilius, piuttosto che in quelli del Cervino, ogni itinerario della Route des Vins, propone ai visitatori diversi modi di lavorare la vigna in piccoli appezzamenti intervallati dalla roccia delle Alpi e i vitigni autoctoni che raccontano la storia del territorio che si respira nei colori e nei profumi del vino. Cinque diversi itinerari propongono numerose cantine cooperative e viticoltori privati per scoprire i segreti del vino e condividere le storie dei viticoltori gustando il Vino DOC di Montagna per eccellenza!!

Per maggiori informazioni: www.routedesvinsvda.it

Fonte: Regione Autonoma Valle d'Aosta - Turismo
Ufficio Stampa Threesixty
Visita Lovevda.it
 

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close