Cerca Hotel al miglior prezzo

The Jumeirah Botany Bay Resort: nuovo hotel di lusso a St. Thomas

Pagina 1/2

Nel cuore della Botany Bay nel west end dell’isola di St.Thomas, dove il Mar dei Caraibi incontra l’Oceano Atlantico, è pianificata la costruzione di un boutique hotel incastonato nella natura: nove graziosi edifici con 48 suite spaziose con una camera da letto e 18 suite con due camere da letto. Il nuovo complesso di lusso rifletterà lo stile rilassato dell’ambiente dei Caraibi. Tutte le suite si distribuiranno sulle colline offrendo una vista a dir poco splendida sul mare, ed al contempo un facile accesso ad ogni servizio ed alle spiagge. L’albergo ovviamente comprenderà ristoranti casual e chic, aperti e terrazzati, completando la gamma dei servizi al cliente con una boutique spa ed un eccezionale livello di servizi personalizzati. Questo il setting mozzafiato del Jumeirah Botany Bay Resort.

The Jumeirah Botany Bay Resort vede il coinvolgimento diretto del ministero allo sviluppo economico delle Isole Vergini Americane (Economic Development Commission) in tutta la fase di creazione, sviluppo ed espansione di questa nuova realtà ricettiva indirizzata al turismo internazionale d’alta gamma. Il concetto è il private resort che offre un’esperienza privata come in un residence. La Timbers Resorts è la società che gestirà tutto il lay-out architettonico ispirandosi all’ambientazione tranquilla ed intima di Botany Bay ed interpretandone dettagli e standard di qualità.

Rifiniture concepite per ville di lusso: piani di granito, bagni di marmo, arredamento raffinato, wireless ed elettronica state-of-the art. Piscine private per un trattamento rinfrescante, ventilazione a pale che richiamano le brezze tropicali degli alisei, aria condizionata per garantire un riposo rilassante. Niente sarà dimenticato ed ogni tocco sarà studiato per rendere il sogno del lifestyle isolano realtà o come afferma Gerald Lawless, Executive Chairman del Jumeirah Group, il Jumeirah Botany Bay Resort “will be true to our STAY DIFFERENT promise”.

Un Beach Club privato sorgerà sulla sabbia di Sandy Bay accanto ad una infinity pool e ad un ristorante casual style: luogo ideale per gli ospiti ove indulgere e rilassarsi. Vicino, la reception ed il ristorante d’alta gastronomia, sulla cima di un promontorio che separa Sandy Bay da Botany Bay. Qui la vista spazia sull’orizzonte marino. Proprio alle spalle la spa sull’acqua – Talise Wellness Spa - con trattamenti ristorativi, rilassanti e wellness, ed un’area fitness equipaggiata con strumentazioni all’avanguardia, Pilates e Yoga. La zona comprenderà anche il giardino archeologico e le rovine di un antico mulino delle piantagioni di canna da zucchero.

Questo setting prelude a giornate di vacanza trascorse tra snorkeling, esplorazioni in kayak, immersioni, vela, biking ed escursioni guidate o semplicemente adagiati in un dolce relax in amaca cullati dalle brezze gentili e dall’ombra dei palmizi. Il luogo ideale ove affidare la cura del proprio spirito, in un idillio tropicale che accompagna così alla visione del paradiso e di una vita perfetta.
... Pagina 2/2 ...
L’apertura é prevista nel 2011. Il resort esteso su 160 ettari comprenderà anche 30 appartamenti multi proprietà, 30 ville e 20 complessi immobiliari. Queste realtà immobiliari saranno gestite dalla divisione Jumeirah Living, combinando il lusso col prestigio di un albergo con privacy e comfort tipici di una vera dimora.

L’isola di St. Thomas é stata abitata da oltre 2500 anni tanto da conservare rovine e manufatti pre-Colombiani. Il Botany Bay Archaeological District é inserito nel National Register of Historic Places quale componente multipla di sito archeologico documentato, che include risorse preistoriche, storiche e culturali significative. La Botany Bay Plantation comprende l’antica fabbrica, i frantoi delle canne da zucchero, il mulino per gli animali e gli edifici domestici. Queste strutture rimarranno preservate sia sul versante collinare sia sulla spiaggia dell’intero complesso. Timbers Resorts ha lavorato con un team di scienziati allo scopo di preservare ogni singolo aspetto del sito ed esaltare l’intero patrimonio archeologico.

Il lavoro é impostato con archeologi, botanici e storici locali affinché Botany Bay sia non solo protetta, bensì anche sviluppata e trasformata in un luogo di scoperta per le generazioni future. Molti sono i passaggi che assicurano un basso impatto ambientale nello sviluppo del progetto, prestando attenzione rigorosa al design architettonico e paesaggistico, focalizzando il fenomeno dell’erosione – e sedimentazione – grazie a misure di controllo durante la costruzione, ed al contempo proteggendo le rovine archeologiche in tutta la fase dello sviluppo. Il resort rispetterà in ogni aspetto edilizio i fondamentali principi di sostenibilità ecologica ed ambientale, usando energia solare, protezione della barriera corallina e delle coste, impianto di desalinizzazione e tetti eco-sostenibili. Nel comprensorio di Botany Bay esiste una delle comunità più vitali e maggiormente intatte delle Isole Vergini Americane, di barriera corallina vicina alla riva. Questo sistema eco-marino unico comprende anche colonie di corallo elkhorn e staghorn, spugne e ventagli marini, ed un suolo di sabbia bianca. Un progetto comprensivo di monitoraggio marino è la parte integrante dello sviluppo del complesso. Jumeirah Botany Bay Resort contribuirà anche all’economia isolana creando nuovi posti di lavoro per la popolazione locale.

Fonte: U.S.Virgin Islands - Ufficio del Turismo
Ufficio Stampa Thema Nuovi Mondi srl
Visita Isoleverginiusa.it
 

close