Cerca Hotel al miglior prezzo

Yunnan, il paradiso perduto della Cina ai piedi dell'Himalaya

Pagina 1/2

Un itinerario antropologico nello Yunnan, estesa Provincia del sud ovest della Cina, regione che stupisce per la varietà degli ambienti, dei paesaggi e delle componenti etniche, lontana dalla realtà delle grandi e frenetiche metropoli cinesi. TOAssociati vi offre la possibilità di conoscere angoli remoti di questo splendido paese e di fare un tuffo nel suo passato, dapprima scoprendo le incredibili bellezze naturali dello Yunnan e quindi scoprendo usi e costumi antichi attraverso l’incontro di alcuni gruppi etnici che vivono in questa regione (se ne contano ben 26!).
E ancora dall’antica città di Zhongdian, un vero paradiso naturale e incontaminato, alla capitale Kunming definita la città dell’eterna primavera, fino alla navigazione del fiume Yang Tse o Fiume Azzurro che da Chongquing vi porterà a Yichang proprio dove si trovano le tre gole che hanno ispirato poeti e pittori.

Fedele alle tradizioni e popolato da numerose etnie, lo Yunnan è una delle poche regioni cinesi che sia riuscita a mantenere una forte identità culturale e per questo vale la pena visitarla prima che il turismo di massa ne danneggi i magnifici paesaggi e gli incantevoli panorami. L’itinerario di TOAssociati nello Yunnan ha inizio nella fertile pianura “Bacino Rosso” con una visita di Chengdu, città che custodisce ancora intatto il suo fascino antico, con le case aperte sulla strada, i mercatini dell’artigianato ed i negozi tradizionali dalle tettoie in legno.

Incorniciata da dolci montagne innevate, Lijiang è una vivace ed interessante città dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità dove i tetti di tegole rossicce e le stradine lastricate donano alla città un’aria antica e vissuta. Lo spettacolo che si gode dalla cima del ghiacciaio del monte Yunshanping, raggiungibile con la funivia, è splendida: 13 maestose vette del massiccio del Drago di Giada si innalzano su verso il cielo fino a 5.600 metri di altezza. Una volta raggiunta Zhongdian attraverso la valle dello Yangtze, la mitica Shangri‐la descritta da James Hilton nel suo romanzo “Orizzonte perduto”, vi sembrerà di essere arrivati in Tibet perché ovunque è possibile assaporare e riconoscere la cultura tibetana.

Kunming, capitale della regione dello Yunnan, situata nel mezzo di un altipiano all’altezza di circa duemila metri, è definita “città dell’eterna primavera” per il so clima mite e la lussureggiante vegetazione e proprio nei dintorni della capitale si trova la vera attrazione di questa zona: la Foresta di Pietra, Shilin in lingua cinese, situata nel cuore di un altipiano a circa duemila metri di altezza: veri e propri pilastri di rocce e sculture dalle forme più strane erose dal tempo, che si estendono su una superficie di circa 30.000 ettari. E dopo aver ammirato le splendide grotte con infinite statue rupestri del Buddha di pregevole fattura situate a poca distanza dalla città di Dazu, si conclude questo interessante viaggio percorrendo ancora una volta una zona poco turistica. A bordo di una “speciale” nave da crociera navigherete lungo il fiume Yang Tse o Fiume Azzurro in uno scenario davvero unico al mondo, tra strette vallate e foreste impenetrabili, siti archeologici e insediamenti umani.

Una buona tazza di tè, purché sia Pu’er!
Da documenti del V secolo d. C. risulta che questo tè compresso in tavolette o panetti costituì il primo mezzo monetario di scambio usato dai nomadi oltre la Grande Muraglia cinese.
Originario dello Yunnan, al confine con il Tibet (dove si trovano piante del tè secolari) il tè Pu’er è un tè postfermentato: le foglie di colore verde diventano nere dopo essere state ammucchiate per il processo di fermentazione. Le foglie rosse di questo tè vengono vendute sia sciolte sia compresse, generalmente di forma rotonda (con o senza un incavo centrale a “nido d’uccello”) o quadrata.
... Pagina 2/2 ...Sulla superficie delle tavolette di tè compaiono spesso dei rilievi, motivi decorativi o ideogrammi bene augurali, tipo “longevità”, “felicità” etc. Oltre a poter essere bevuti subito tagliando dal blocco la quantità necessaria, possono esser lasciati invecchiare ulteriormente. Conosciuti da secoli come “medicinali” i tè Pu’er sono rinomati per le loro proprietà curative in caso di problemi di digestione e colesterolo alto.

Partenza di gruppo con accompagnatore dall’Italia: 24 APRILE 2011
Check-in: Yunnan e le Gole dello Yang Tse (14 giorni/13 notti).
Itinerario: Italia, Chengdu (via Amsterdam), Lijiang, Zhongdian, Kunming, Chongqing, Dazu, crociera, Yichang, Chengdu, Italia (via Amsterdam).
Quota: a partire da 2.905 Euro a persona in doppia (quota per min. 16 partecipanti).
La quota comprende: viaggio aereo internazionale dagli aeroporti italiani collegati ad Amsterdam con volo KLM, voli interni all’itinerario, hotel menzionati o della stessa categoria, visite, trasferimenti e sistemazioni da programma con accompagnatore parlante italiano e guide locali parlanti inglese, accompagnatore dall’Italia, assicurazione annullamento viaggio e inter-assistance, documentazione e set da viaggio.
La quota non comprende: pasti non menzionati, bevande, mance, tasse aeroportuali, spese personali e quanto altro non indicato ne “la quota comprende”.

Fonte: Tour Operator Associati
Ufficio stampa: OPEN MIND CONSULTING
Visita Toassociati.it
 

 Pubblicato da il 14/02/2011 - 5.612 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close