Cerca Hotel al miglior prezzo

Carnavale in Svizzera: le feste pił importanti nei cantoni elvetici

Pagina 1/2

Feste popolari e antichi riti sono sopravvissuti nei secoli e costituiscono ancora oggi uno spaccato originale che va ad arricchire l’esperienza di chi va in vacanza in Svizzera. La ricerca delle origini delle usanze mette bene in evidenza che queste furono concepite e istituite dagli uomini per dare espressione alle loro preoccupazioni ma anche ai loro sentimenti di gratitudine e di gioia.
Per l’elenco completo delle feste popolari e delle tradizioni svizzere: www.svizzera.it/costumi

Carnevale di Basilea, 14-16 marzo 2011
Il lunedì successivo al mercoledì delle ceneri, Basilea si risveglia alle quattro al rintocco delle campane. Tutte le luci della città si spengono, per le strade risuona la melodia tradizionale e arcaica del «Morgenstraich», proveniente da migliaia di pifferi accompagnati da altrettanti tamburi. L’unica fonte luminosa è rappresentata dalle imponenti lanterne trascinate dal corteo o indossate dalle maschere. Nei giorni seguenti gruppi in maschera (i clique) sfliano per le vie cittadine seguendo un percorso prestabilito.
Per informazioni www.basel.com

Il Rabadan “piemontese” di Bellinzona, 3-8 marzo 2011
Dal 1862 a Bellinzona si celebra il Carnevale con carri, cortei ed appuntamenti (teatro, musica e degustazioni) stravolgendo per qualche giorno i ritmi cittadini. La festa ha inizio con la consegna delle chiavi della città al Re Rabadan, parola piemontese che significa fracasso. Pare che il termine sia stato coniato al tempo delle Crociate per indicare i banchetti serali dopo il digiuno del Ramadan osservato durante il giorno.
Per informazioni www.rabadan.ch

... Pagina 2/2 ...I Fritschi di Lucerna, 3-8 marzo 2011
Sono i Guggenmuusige, gruppi in maschera, armati di fiati e percussioni, che animano le vie di Lucerna “sbeffeggiando” il proprio pubblico in uno dei Carnevali più antichi del Paese. All'inizio del Carnevale di Lucerna, che per diversi giorni domina la città, si ritrova la figura del Fritschi, un uomo avanti con gli anni, con sua moglie, la Fritschene, e il loro figlio Fritschikind. Il nome probabilmente è la storpiatura di Fridolin e all'epoca si trattava di un pupazzo di paglia, forse la figura simbolica di una corporazione.
Per informazioni www.luzern.org

Sechselauten, il benvenuto di Zurigo alla primavera, 11-12 aprile 2011
Ogni anno le corporazioni zurighesi e gli abitanti di Zurigo festeggiano la tradizionale festa di primavera. I festeggiamenti iniziano già di domenica con una variopinta sfilata di bambini. Il lunedì si svolge la festa principale: uomini e donne nei costumi storici delle corporazioni, 500 cavalli, 30 bande musicali e 50 carri e carrozze attraversano il centro fino alla Sechseläuten-Platz, sulle rive del Lago di Zurigo. Qui, alle 18.00 si dà fuoco alla catasta di legna sulla quale troneggia il "Böögg", un pupazzo di neve simbolico. Prima esplode la testa, più bella sarà la stagione calda.
Per informazioni www.zurigoturismo.com

Fonte: Svizzera Turismo
Visita MySwitzerland.com
 

 Pubblicato da il 25/01/2011 - - ® Riproduzione vietata

11 Dicembre 2017 I mercatini di Natale a Toro

Anche Toro, in Molise, ha i suoi mercatini di Natale: giunti ormai alla ...

NOVITA' close